C’era una volta un re

0
199
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fototesto e regia di Gianfelice Facchetti

con Umberto Banti, Pietro De Pascalis, Claudio Orlandini, Luca Ramella

costumi e scene di Vittoria Papaleo

produzione Compagnia Facchetti – De Pascalis

————–

Giorgio III re d’Inghilterra, in preda alla follia, viene destituito. A ereditarne scettro e corona è il suo medico. Sua Altezza non c’è più, al suo posto uno di Noi… Quando parliamo di potere per strada, al bar, in casa, lo facciamo sempre come se fosse qualcosa nelle mani di altri. Per contro, la rete ci permette di coltivare la sensazione sublime di sentirci dei Re, RE-TE, siamo solo noi, le nostre inclinazioni, i nostri gusti! Con musiche che spaziano dai Pink Floyd a Jimmy Fontana, da Tom Waits al Requiem di Mozart, lo spettacolo evidenzia la pericolosa contiguità fra potere e follia. Il potere logora, chi ce l’ha e chi non ce l’ha.

Idea nata da Il potere psichiatrico di Michel Foucault, C’era una volta un re è l’ultima rappresentazione possibile del potere: definitiva perché da un lato non c’è più niente (qualcosa che ci accomuni) da rappresentare, dall’altro lato niente e nessuno che ci rappresenti … diciamo quasi sempre così, no? Attraverso la storia di Giorgio III una metafora semplice, ma calzante, per raccontare un potere che, pur avendo perso i suoi simboli, continua a disciplinare le nostre vite. Dichiarato pazzo irreversibile nel 1811, rinchiuso nel castello di Windsor gli ultimi anni della sua vita, Giorgio III alcune settimane prima di morire fu capace di parlare in maniera sconclusionata per 58 ore di fila.

Per rappresentare la caduta di un re e l’ascesa al trono del suo successore anonimo abbiamo scelto un luogo sicuro, un teatro, come Buffalo Bill e Toro Seduto che sanciscono la pace tra cowboys e indiani sotto il tendone di un circo. Pensare alla realtà politica che viviamo sembra quasi inevitabile, i nemici di un tempo se ne vanno a braccetto legittimandosi reciprocamente. Lontano dalla piazza, trincerati in un palazzo, avvolti da una coltre di nebbia che tiene il popolo a debita distanza.

GIANFELICE FACCHETTI

————–

INFO E PRENOTAZIONI

C’ERA UNA VOLTA UN RE – dal 28 gennaio all’1 febbraio 2015

da mercoledì a sabato – ore 21.00 /domenica – ore 16.30
SPAZIO TERTULLIANO via Tertulliano, 68 – 20137 Milano
02 49472369 – 320 6874363 – biglietteria@spaziotertulliano.it – www.spaziotertulliano.it

BIGLIETTI: 16 € intero / 10 € over 60, under 26 e convenzioni. I biglietti sono in vendita online su http://www.vivaticket.com/

LEAVE A REPLY