Kataklò in “Puzzle”

0
382
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotouna creazione Kataklò Athletic Dance Theatre

ideazione e direzione artistica Giulia Staccioli

assistente alle coreografie Paolo Benedetti

interpreti Kataklò Athletic Dance Theatre

responsabile di produzione Daniela Bogo

produttori esecutivi Claudio Corticelli e Antonio MiIiani

tour manager e addetto stampa Desirée Colarusso

management Emanuela Frassinella

promozione e distribuzione Progetti Dadaumpa s.r.l.

————–

“Puzzle”, lo show Kataklò ha entusiasmato il pubblico milanese del teatro Carcano con una colorata e avvincente presenza scenica infondendo vigore, forza, sensualità e una ventata di freschezza, mediante la creatività e l’adrenalinica energia di Giulia Staccioli, anima e mentore della Compagnia.

Kataklò Athletic Dance Theatre da quasi 20 anni è singolarmente presente sulle scene con notevole successo sia in Italia sia all’estero. Il nome della Compagnia deriva dal greco antico e significa “io ballo piegandomi e contorcendomi”, infatti la preparazione dei performer prende vita dalla preparazione atletica e dalla prorompente duttilità e fluidità tecnica che riversa nell’arte coreutica un “puzzle” di versatilità, fisicità, disciplina, rigore e training fisico.

Il gruppo di athletic dancer è composto da atleti di livello olimpionico, i quali sposano sport e danza in un inno poetico attraverso il gesto e il linguaggio del “movimento” ponendo in risalto la corporeità e la materialità.

Lo spettacolo si è caratterizzato mediante l’accostamento di coreografie storiche, che fanno parte del grande repertorio della Compagnia, in un gioco fantasioso e ironico, dando spazio anche a opere prime di ex danzatori Kataklò, come Paolo Benedetti con due coreografie e una in collaborazione tra Maria Agatiello e Marco Zanotti in collaborazione con Claudia Cavalli e Vito Cassano, grazie alla passione di Giulia Staccioli, la quale concede voce, corpo e spazio agli artisti durante l’ideazione delle composizioni corali e poliedriche.

L’applaudito show parte dalla ginnastica, comprendente un certo numero di esercizi sportivi e prosegue, grazie a un sapiente gioco di luci, effetti, musiche e costumi, a uno sfogo del corpo umano in un alto grado di sviluppo fisico e di massima armonia curando l’insorgenza muscolare e studiando il conseguimento tersicoreo in una summa di esercizi e di quadri slegati tra loro, rivolti a sviluppare armonicamente un entusiasmante effetto visivo dando risalto alla rigorosa disciplina dell’atletica e alla cultura della danza in un trionfo di dinamismo e di efficienza idilliaca.

LEAVE A REPLY