“Puzzle”, una creazione di Kataklò Athletic Dance Theatre

0
220
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoKataklò la famosa compagnia di danzatori/atleti diretti dall’ex olimpionica Giulia Staccioli sono in scena al teatro Carcano con Puzzle”, spettacolo difficilmente classificabile secondo gli schemi correnti. Kataklò è un work in progress, uno spettacolo interdisciplinare dove, di volta in volta, il protagonista che è performer, atleta, danzatore e mimo, crea il suo tassello del Puzzle. È compito difficile raccontare la bravura dei danzatori che stupiscono e affascinano per la loro incredibile potenza atletica messa al servizio di una coreografia che impasta la musica con l’armonia, l’eleganza, il ritmo, la grazia. Ma oltre alla fisicità dei ruoli è la verve, l’ironia, la raffinatezza a conquistare e stupire lo spettatore. Il contrasto del gioco delle luci, dei colori e la fusione tra realtà e mondo onirico, sono alla base della magia. Le invenzioni sceniche sono più di una e tutte di grande intelligenza, effetto spettacolare e forte impatto emotivo. I danzatori-atleti acrobati comunicano attraverso la musica, la danza, la pantomima. Senza parole. Ed è proprio il movimento, l’espressione intensa, l’interpretazione della narrazione (affidata alla musica) dei protagonisti che affascina ed emoziona. Lo spettacolo accoglie inoltre due coreografie di Paolo Benedetti, ex danzatore Kataklò, e l’opera prima di Maria Agatiello e Marco Zanotti in collaborazione con Claudia Cavalli e Vito Cassano). Al di là dell’aspetto acrobatico dobbiamo convenire che le coreografie, spesso vere e proprie creazioni poetiche, sono il frutto di un lavoro di equipe diretta da Giulia Staccioli e composta da vari collaboratori e dagli stessi danzatori di cui ci corre l’obbligo di menzionare. Sono: Maria Agatiello, Eleonora Guerrieri, Stefano Ruffato, Giulio Crocetta, Claudia Cavalli, Serena Rampon, Marco Zanotti.

Entusiasmo e ammirazione da parte del numeroso pubblico in sala.

LEAVE A REPLY