La Bella di Nulla

0
266
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi e con Elisabetta Salvatori

violino e chitarra Matteo Ceramelli

————–

Venerdì 27 febbraio ore 20.45 andrà in scena al Teatro di Cestello lo spettacolo “La Bella di Nulla”, il racconto della vita di Giuseppina Silvestri, nata in Versilia nel 1881, da tutti chiamata: ‘la Bella di Nulla’.

‘Nulla’, era il soprannome del padre. Una donna con capacità comunicative sorprendenti che è rimasta indelebile nella memoria di chi l’ha conosciuta. Giovane vedova, restò sola con due figli. Coi pochi soldi che aveva, comprò un revolver, per uccidere l’uomo responsabile della morte del marito, e un grammofono, perché la musica le faceva bene alle ferite.

Per mantenersi, la sera raccontava storie, facendo della sua casa, un teatro. La gente andava da lei per sentirla improvvisare storie da piangere, di paura, d’amore, secondo il tema richiesto dal pubblico.

Fin da ragazzina amò il mare, gli parlava a voce alta, dandogli del ‘voi’. Lo definiva la sua casa, la sua chiesa e il suo campo santo.

Morì nel 1967, davanti al mare.

La Bella di Nulla era la bisnonna paterna di Elisabetta. L’attrice infatti ama raccontare storie vere, di vita vissuta, di sentimenti vibranti, di minime azioni, di dolori e passioni, di coraggio e amore.

Il linguaggio è intimo, reale, semplice e per questo dirompente, rende vive le sue trame, cattura chi ascolta. Sentire la sua voce, con tutti i suoi colori, porta lontano, pur restando vicinissimi.

—————-

Prezzo biglietto 15 euro. Ridotto under 18 e over 65, 13 euro.

Per prenotazioni:  prenotazioni@teatrocestello.it oppure al 055 294609

LEAVE A REPLY