Marie-Nicole Lemieux e Roger Vignoles in concerto

0
271
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Denis Rouvre-Naãve
Foto di Denis Rouvre-Naãve

Marie-Nicole Lemieux mezzosoprano

Roger Vignoles pianoforte

Fauré 5 Mélodies, op.58

Lekeu 3 Poèmes: Sur une tombe / Rondo / Nocturne

Hahn Offrande/ D’une prison / L’heure exquise / Fêtes galantes

Koechlin Menuet / La pêche / La lune / L’hiver / Si tu le veux

Debussy Fêtes galantes

Duparc L’invitation au voyage / La vie antérieure / Sérénade florentine /Phidylé

——————

La Stagione di Musica da Camera offre una vera e propria una “chicca” romantica che vede mercoledì 18 febbraio ore 20,30 il debutto della coppia Lemieux – Vignoles nei concerti dell’Accademia di Santa Cecilia.

Il ciclo della melodie française ci ha donato uno scrigno pieno di inestimabili tesori musicali e poetici. In questo ricco concerto del mezzosoprano canadese Marie-Nicole Lemieux, una delle interpreti più acclamate della scena lirica mondiale, accompagnata dal pianista Roger Vignoles, viene riproposta una copiosa antologia con uno sguardo ad autori che, a cavallo tra Ottocento e Novecento, hanno trovato in questa forma musicale un’autentica e inconfondibile vena espressiva. Nelle brevi composizioni di Duparc, Debussy, Fauré e di altri autori come Koechlin, Hahn (amico di Proust) e Lekeu potremo gustare la raffinata e sensibilissima scrittura musicale che nel canto vuole tradurre il senso del verso poetico cogliendone non solamente l’aspetto più immediato ma anche le più segrete rifrazioni espressive.

* * *

Nata a Dolbeau-Mistassini (una piccola cittadina della provincia canadese del Québec), Marie-Nicole Lemieux è divenuta famosa a livello internazionale per il suo carisma personale e scenico e soprattutto per la sua rara voce di contralto.

Dopo essersi diplomata presso i conservatori di Chicoutimi e Montréal ha conseguito numerosi premi come il primo premio al Concorso internazionale Regina Elisabeth del Belgio (2000). La Lemieux è stata la prima cantante canadese ad avere questo riconoscimento.

I prestigiosi premi che la Lemieux ha conseguito durante la sua carriera le hanno permesso di partecipare ad importanti recital e concerti con le grandi orchestre tra le quali: Orchestre national de France, l’Orchestre du Capitole de Toulouse, l’Orchestre symphonique de la Monnaie, l’Orchestre Philharmonique de Radio France, la Academy of Ancient Music, la Rotterdam Philharmonic Orchestra, Les Musiciens du Louvre, la London Philharmonic Orchestra, la Deutsches Symphonie Orchester Berlin, l’Ensemble Matheus, Les Violons du Roy, l’Ensemble orchestral de Paris, Modo Antiquo, l’Orchestra sinfonica di Singapore, l’Orchestre philharmonique de Saint-Petersbourg, l’Orchestre Symphonique de Montréal, la National Arts Centre Orchestra a Ottawa, Tafelmusik Baroque Orchestra e la Edmonton Symphony Orchestra.

Inoltre ha cantato con grandi maestri tra i quali si ricordano: Richard Bradshaw, Franz-Paul Decker, Charles Dutoit, Paul Goodwin, Bernard Labadie, Sir Neville Marriner, Kurt Masur, Marc Minkowski, Kent Nagano, John Nelson, Gianandrea Noseda, Peter Oundjian, Michel Plasson, Federico Maria Sardelli, Michael Schonwandt, Marc Soustrot, Yoav Talmi, Ilan Volkov and Pinchas Zukerman.

A tutt’oggi la Lemieux è registrata presso numerose case discografiche come la belga Cyprès che le ha permesso di effettuare due registrazioni dopo aver conseguito sei palme all’importante Concorso internazionale Regina Elisabeth del Belgio.

Tra gli impegni della Lemiuex si ricordano la sua magistrale interpretazione come Miss Quickly (Falstaff) presso il Teatro alla Scala sotto la direzione di Daniel Harding ruolo che ha ricoperto presso l’Opéra national de Paris.

Nel maggio 2013 sarà solista nella Petite messe solennelle di Gioachino Rossini presso il Théâtre des Champs-Élysées a Parigi sotto la direzione di Daniele Gatti mentre in Canada sarà Irene nella Theodora di Georg Friedrich Händel.

Da ricordare altresì l’intensa attività concertistica che la Lemieux svolge in ambito rinascimentale e barocco collaborando con grandi artisti quali il controtenore francese Philippe Jaroussky, il gruppo L’Arpeggiata diretto dalla celebre e rinomata Christina Pluhar e Jean-Christophe Spinosi.

* * *

Roger Vignoles è considerato oggi uno dei più prestigiosi accompagnatori al pianoforte nonché musicista di spessore mondiale. Fa regolarmente coppia con cantanti famosi in importanti appuntamenti musicali in giro per il mondo ed è ritenuto una massima autorità nel repertorio della canzone. Ispirato alla carriera di accompagnatore dalla figura di Gerald Moore, ha studiato musica al Magdalene College di Cambridge ed è poi entrato a far parte della Royal Opera House in veste di repetiteur. Ha completato la sua formazione musicale con il celebre maestro, viennese di nascita, Paul Hamburger.

Nel corso della sua illustre carriera ha collaborato con cantanti del calibro di Elisabeth Söderström, Dame Kiri Te Kanawa, Sir Thomas Allen, Barbara Bonney, Kathleen Battle, Christine Brewer, Brigitte Fassbaender, Bernarda Fink, Susan Graham, Thomas Hampson, Lorraine Hunt Lieberson, Dame Felicity Lott, Mark Padmore, John Mark Ainsley, Roderick Williams, Joan Rodgers, Sarah Walker, Measha Brueggergosman e Kate Royal. Gira spesso il mondo dove prende parte ad importanti appuntamenti musicali presso teatri e prestigiose sale da concerto come la Philharmonie di Colonia, il Konzerthaus di Vienna, il Musikverein di Vienna, il Royal Concertgebouw, la Carnegie Hall, la Wigmore Hall, la Frick Collection di New York, La Scala, l’Opera di Francoforte, il Théatre des Champs-Élysées, il Teatro del Zarzuela di Madrid ed ha partecipato al Festival Schubertiano di Schwarzenberg, il Beethovenfest di Bonn ed il Festival di Baden-Baden.

Roger Vignoles è spesso chiamato ad ideare e dirigere programmi e festival dedicati alla canzone. Molto apprezzate le sue collaborazioni con la Queen Elizabeth Hall di Londra, tra i suoi progetti più importanti Young Brahms, Landscape into Song (un omaggio a Schubert) e Scenes from Schumann. Ogni anno organizza il Ciclo de Lied Galega a Santiago de Compostela. Nella stagione 2009/10 ha presentato una serie di canzoni dedicate a Strauss presso la Wigmore Hall.

Roger Vignoles è anche un insegnante singolare. Ha tenuto corsi avanzati a Londra, Amsterdam, Bruxelles, Valencia, Copenhagen, Stoccolma, New York, Boston, Baltimora, Los Angeles, Montreal e Toronto. Ospite fisso all’Università dell’Indiana, di Bloomington, al Britten-Pears Young Artists’ Programme di Snape e allo Stimmen Festival di Freistadt in Alta Austria. Vignoles è stato onorato del titolo di Prince Consort Professor of Accompaniment al Royal College of Music di Londra, Vice Presidente della Jackdaws Music Education Trust oltre ad essere stato insignito della carica onorifica di Honorary Fellowship del Magdalene College di Cambridge.

La sua discografia spazia dai Lieder tedeschi e dalle melodie francesi alle Canciones spagnole e di Cabaret. Recenti registrazioni includono Schumann e Brahms con Bernarda Fink, Britten Before Life and After con Mark Padmore per l’etichetta Harmonia Mundi (quest’ultimo lavoro si è aggiudicato nel 2009 due premi prestigiosi: il Diapason d’Or e il Prix Caecilia). Altre fatiche riconosciute ed apprezzate a livello internazionale sono: The Complete Songs di Strauss con Christine Brewer, Anne Schwanewilms, Andrew Kennedy, Christopher Maltman, Alastair Miles, Kiera Duffy e Elizabeth Watts, Schubert Schwanengesang con Robert Holl e Carl Loewe, Songs & Ballads con Florian Boesch, tutti per l’etichetta Hyperion. Merita una menzione anche Strauss and Wolf, incisione live con Angelika Kirchschlager alla Wigmore Hall.

——————

Stagione di Musica da Camera

Auditorium Parco della Musica – Sala Sinopoli

Mercoledì 18 febbraio 2015 ore 20,30

Biglietti da 18 a 38 euro – Infoline 068082058

LEAVE A REPLY