Dell’amore e di altri demoni

0
201
Condividi TeatriOnline sui Social Network

marquez_notestodi Gabriel García Márquez

diretto e interpretato da Corrado Accordino

assistente alla regia Valentina Paiano

costumi Maria Chiara Vitali

animation project by MicrofilmStudio

lead animator Federico Cadenazzi

animators Chiara Lorenzon e Marco Enea Spilamberto

graphic illustration Chiara Vitale

produzione La Danza Immobile/Teatro Binario 7

PRIMA NAZIONALE

———

Sono gli anni dell’inquisizione spagnola. Il più terribile dei demoni, la più ossessiva delle condanne, l’amore!

Un racconto magico e terrificante, dove l’indifferenza di un padre e la malvagità di una madre creano mostri e disincanti nel cuore dell’indesiderata figlia.

Allora per lei sarà l’isolamento, il costruirsi un mondo altrove, fatto di menzogne e inganni.

Fino a quando la giovane ragazza verrà morsa da un cane rabbioso, e la malattia che la contagerà verrà letta e interpretata come un segno del demonio.

A quasi un anno dalla scomparsa di Gabriel García Márquez, Corrado Accordino sceglie di rendere omaggio al Premio Nobel mettendo in scena il romanzo “Dell’amore e di altri demoni” in forma di spettacolo-tributo.

Lo spettacolo vuole restituire tutta la forza del racconto originale. E per evocare sulla scena la voce della poetica di Márquez, il regista e interprete Accordino sceglie di seguire contemporaneamente tre percorsi: la parola, la musica e le immagini. Da questa necessità nasce la collaborazione con gli animatori di MicrofilmStudio di Milano: dare forma all’intuizione di un dialogo su più livelli, in cui corpo e parole dell’unico attore in scena s’intrecciano con immagini simboliche, divinatorie o allucinanti.

“Dell’amore e di altri demoni” è una storia dove la fede non è fede, i demoni non sono demoni, l’amore non è amore. Dove niente è quello che deve essere. Tutti sono al posto sbagliato. Tutto è inversamente collocato sotto il cielo. Tutto è, nella vita della bella protagonista, profondamente e inevitabilmente ingiusto. Chi giudica non sa giudicare. Chi ama non sa come si fa. Il potere che dovrebbe per sua natura proteggere i deboli esercita invece l’ingiustizia. L’ignoranza in questa storia nasce dai libri, in seno all’intelligenza si manifestano le sue aberrazioni. E a noi, lettori e spettatori di questo assurdo, cosa resta?

«Si parlerà di uomini e si parlerà d’amore. Amore cieco e amore furioso. Si vedranno i segni della storia di Márquez lasciati nella voce di chi racconta e negli occhi di chi vorrà guardare. Perché le storie non muoiono con gli scrittori, continuano a vivere in chi le sa ascoltare, e si fanno arte in una forma anche inaspettata». (Corrado Accordino)

———

CORRADO ACCORDINO

Attore, regista e scrittore, nato a Monza nel 1970. Diplomato all’Accademia dei Filodrammatici di Milano, lavora nell’ambito teatrale dal 1989.

È direttore artistico della compagnia di produzione e diffusione teatrale “Il laboratorio dell’immaginario – La Danza Immobile” dal 1998. Dal 2005 è direttore artistico del Teatro Binario 7 di Monza, in collaborazione con Elio De Capitani.

Nel giugno del 2008 ha contribuito alla fondazione della scuola di formazione per attori “La Scuola Delle Arti”, che dirige insieme ad Alfredo Colina.

È stato co-direttore artistico del Teatro Filiodrammatici di Milano dal 2008 al 2012.

Dalla stagione 2013/2014 è co-direttore artistico del Teatro Libero di Milano insieme a Corrado d’Elia.

È stato direttore artistico del Teatro Villoresi di Monza dal 2001 al 2005 e direttore artistico del Festival “Borgo in Festival” che negli anni Novanta si è tenuto a Castiglione del Terziere, in provincia di Massa Carrara. Nel 2011 è coordinatore artistico per il progetto Ph-Performing Heritage, l’evento diffuso del Distretto Culturale Evoluto di Monza.

Nella stagione 2014-15, oltre a “Dell’amore e di altri demoni”, firma le regie degli spettacoli “La danza immobile” e “La morte balla sui tacchi a spillo”.

Come narratore ha pubblicato due libri per le edizioni Mobydick: la raccolta di racconti “Cuore barbaro” (1997) e il romanzo “Il cattivo bambino” (2000).

———

Teatro Libero

Via Savona, 10 – Milano

BIGLIETTERIA

PREZZI BIGLIETTI

Intero € 21,00

Ridotto under26 e over60 € 15,00

Allievi Teatri Possibili con TPCard € 10,00

Allievi altre scuole di teatro € 13,00

Prevendita € 1,50

ORARIO SPETTACOLI
Da lunedì a sabato ore 21.00

Domenica ore 16.00

ORARI BIGLIETTERIA
Da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00

Nei giorni di spettacolo:
Da lunedì a venerdì fino alle 21.30
Sabato dalle 19.00 alle 21.30

Domenica dalle 14.00 alle 16.30

CONTATTI

02 8323126
biglietteria@teatrolibero.it

ACQUISTI ONLINE

www.teatrolibero.it

LEAVE A REPLY