Festival “Le Compositrici”

0
264
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoTre giorni di concerti dedicati alle donne compositrici.

Questo il tema del Festival “Le Compositrici”, a cura di Orietta Caianiello, Andrea Fossà e Francesca Pellegrini, che si terrà al Teatro Palladium dal 24 al 26 aprile, nell’ambito della stagione di spettacoli promossa dall’Università Roma Tre, in collaborazione con la Scuola Popolare di Musica di Testaccio.

Dal ’500 alla metà del ’900 le compositrici hanno faticato per conquistarsi uno spazio pubblico, e fin quando l’educazione musicale non è stata liberalizzata sono state sottoposte a pregiudizi sociali di ogni tipo.

Molte opere sono disperse, solo relativamente poche sono pubblicate ed anche quando le loro autrici hanno incontrato successo in vita, sono state spesso dimenticate.

Tra i nomi più noti: Alma Mahler, personalità poliedrica che fu al centro della vita musicale e culturale della Vienna del primo ’900; Germaine Tailleferre, unica donna del “Gruppo dei Sei”, la cerchia di musicisti (di cui facevano parte Poulenc, Milhaud, Honegger, Auric e Durey) che nella Parigi degli anni ’10 ebbe come punto di riferimento Jean Cocteau ed Erik Satie; Giovanna Marini, compositrice, cantante e ricercatrice che tanta importanza ha avuto, negli ultimi decenni, nella riscoperta e nella diffusione del patrimonio popolare italiano.

Ma molte sono le figure che il festival vuole riscoprire e riportare all’attenzione del grande pubblico: dalla veneta Anna Bon, che nel 1756 fu alla corte di Federico il Grande a Potsdam, a Louise Farrenc, autrice nell’800 di molta musica sinfonica e cameristica; da Pauline Viardot-Garcia, sorella della grande cantante Maria Malibran e amica di Clara Schumann e George Sand, alla parigina Augusta Holmès, allieva di César Franck. Solo per citarne alcune.

Negli ultimi 30 anni molte sono state le iniziative di riscoperta della loro opera e questo festival, l’entusiasmo dei partecipanti, la sfida di una continua ricerca di materiali, rappresentano il giusto tributo che le musiciste e i musicisti della Scuola Popolare di Musica di Testaccio vogliono dare in prima persona.

Non mancano interventi trasversali al tema della composizione, incursioni in altri territori musicali, sguardi sulla contemporaneità, poiché il tema centrale resta sempre uno: quello della Donna e della sua creatività.

Quest’anno il Festival sarà ospitato dal Teatro Palladium e dall’Università di Roma Tre, che prenderà parte alle manifestazioni con propri docenti e studenti.

————–

Programma:

Venerdì 24 aprile – ore 20.30

Quattro di Donne

Giusi Ledda, flauto

Paola Emanuele, viola

Francesca Taviani, violoncello

Orietta Caianiello, pianoforte

musiche di Anna Bon, Heloise Fleury, Rebecca Clarke, Louise Farrenc e Paola Ciarlantini

***

Sabato 25 aprile – ore 20.30

Musighynè

Lucia Dorelli, violino

Francesca Pellegrini, pianoforte

Con la partecipazione del trio Lanciaspezzata:

Oretta Orengo, oboe

Teresa Spagnuolo, clarinetto

Cristina Majnero, clarinetto basso

musiche di Rosy Wertheim, Germaine Tailleferre, Marion Bauer, Giovanna Marini, Cristina Majnero

***

Domenica 26 aprile – ore 18.30

Signore in Musica

Maria Chiara Pavone, soprano

Yvonne Fisher, clarinetto

Andrea Fossà, violoncello

Paige Short Thompson e Orietta Caianiello, pianoforte

musiche di Louise Farrenc, Pauline Viardot-Garcia, Augusta Holmès, Alma Mahler

A cura di Orietta Caianiello, Andrea Fossà, Francesca Pellegrini

Coordinamento organizzativo: Paolo Cintio e Vincenzo Russo

www.scuolamusicatestaccio.it

————–

Teatro Palladium

Piazza Bartolomeo Romano 8

Venerdì 24 aprile ore 21 – Sabato 25 aprile ore 21 – Domenica 26 aprile ore 18

Festival Le Compositrici

Biglietti: Posto unico: € 10,00 (Studenti: € 5,00)

Info: 06.97602968 – 333.1515381  info@mentiassociate.it

prenotazioni: prenotazioneconcerti@scuolamusicatestaccio.it

Prevendita on line: www.ticketone.it

LEAVE A REPLY