Italia-Svezia 2-2

0
207
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoprogetto a cura di Laura Mariani e Vanda Monaco Westerståhl

quattro spettacoli (due di drammaturghe svedesi e due italiane) e un incontro pubblico

————

Il Centro La Soffitta del Dipartimento delle Arti – Università di Bologna dedica un ampio progetto al confronto fra la nuova scrittura teatrale italiana e quella svedese, presentando quattro diversi spettacoli di altrettante autrici drammatiche: due italiane, Magdalena Barile e Sara Sole Notarbartolo, e due svedesi, Katarina Carlshamre e Mia Törnqvist, realizzati con nove attori tutti italiani.

Quattro sguardi femminili diversi, su vite di europei di oggi: nativi, immigrati, svedesi, turchi, italiani, iracheni… Emozioni: odio, amore, infanticidi, slittamenti della memoria e delle relazioni familiari. Le quattro scrittrici, pur nella loro diversità, hanno in comune una percezione nuova delle parole e delle immagini mentali e quindi una percezione diversa degli incroci fra stili e linguaggi. Conflitti che passano attraverso i corpi degli attori, che vivono vite diverse di trasmigrazioni e di incontri: da Cristina Donadio, le scene napoletane,  a Debora Zuin, le scene milanesi, da Vanda Monaco Westerståhl, le scene svedesi e americane, ad Arturo Muselli, le scene londinesi del West End.

Questo progetto, a cura di Laura Mariani e Vanda Monaco Westerståhl, è ideato e realizzato dal DAR – Centro La Soffitta nell’ambito della XXVII rassegna “La Soffitta 2015” ed è realizzato in collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione  – Teatro Arena del Sole. Con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia a Stoccolma; con il sostegno di Istituto italiano di Cultura di Stoccolma – Fondazione Lerici, Ambasciata di Svezia a Roma, Istituto di Scandinavistica dell’Università degli Studi di Napoli l’Orientale, Teatro Mercadante di Napoli

————

ITALIA-SVEZIA 2-2 programma:

Lunedì 13 aprile, ore 21 ai Laboratori delle Arti/Teatro

Taverna Est Teatro “LA TUA ISTANBUL”

di Mia Törnqvist | con Raffaele Balzano, Giovanni Del Monte, Stefano Jotti, Serena Lauro, Vanda Monaco Wersterståhl | composizioni concrete di suoni e luci Roberto Passuti | regia Stefano Jotti e Vanda Monaco Westerståhl | organizzazione Paola Boccanfuso

Emigrazioni, spostamenti, conflitti che nascono nella quotidianità: Yavuz, padre attore e anarchico, un figlio Selim non parla più il turco, l’altro figlio Recep frequenta la moschea, Klara svedese. Amori. Il cibo, un’ascia da intagliatore, un armadio, un coltello per tagliare le verdure.

Mia Törnkvist, laureata in letteratura italiana presso l’Università di Stoccolma, ha scritto oltre dieci drammi andati in scena. È Dramaturg presso lo Stockholms Stadsteater.

Martedì 14 aprile al Teatro Arena del Sole/sala Thierry Salmon
Taverna Est Teatro “SUEÑO #4”

di Sara Sole Notarbartolo | con Cristina Donadio, Valentina Curatoli e Raffaele  Balzano | musiche originali di Massimo Cordovani | disegno luci Paco Summonte |  regia Sara Sole Notarbartolo | produzione Taverna Est Teatro/ Napoli Teatro  Festival | organizzazione Paola Boccanfuso

Nelle visioni notturne viviamo sospesi fra dubbio e reale. Sueño #4 si apre con un piccolo omaggio alla riscrittura della Vita è sogno che fece Pasolini in Calderón. In una città forse del Sud Italia: Ninetta è in partenza. Si addormenta, sua madre Morgana, un miraggio, la sveglia per aiutarla a ricordare perché è lì. Ninetta vede il suo Pepe partito per la guerra, il padre scomparso, il fratellino Paco…

Autrice e regista, Sara Sole Notarbartolo ha collaborato tra gli altri con il Teatro Stabile di Napoli, il Mostar Intercultural Festival e la Friche di Marsiglia. Il suo testo Santa Lucia della Bella Speranza è stato tradotto a Parigi nel 2012 per il Théâtre de la Ville.

Mercoledì 15 aprile ai Laboratori delle Arti/Teatro
Taverna Est Teatro “LA MORTE È UN PUNTO”

di Katarina Carlshamre | con Vanda Monaco Westerståhl | composizioni concrete di suoni e luci Roberto Passuti | voce fuori campo Isadora Adriana Benegas | regia Vanda Monaco Westerståhl e Arturo Muselli | organizzazione Paola Boccanfuso

Ospedale psichiatrico o una stanza che lo sguardo della protagonista trasforma in ospedale, ricordando l’infanticidio commesso anni prima? Madri che uccidono. Infanticidi che raccontano la trasformazione, oggi più complessa, del corpo della donna nel corpo di madre. La madre che si diventa e la madre che ci ha generate.

Katarina Carlshamre, scrittrice, è stata modella a Parigi, attualmente ricercatrice presso l’Università di Stoccolma. Di recente ha pubblicato con Leid La morte è un punto in forma di poema: Död är enkel prick. Vårt enda märke.

Giovedì 16 aprile al Teatro Arena del Sole/sala Thierry Salmon
Animanera “FINE FAMIGLIA”
di Magdalena Barile | con Matteo Barbè, Aldo Cassano, Natascia Curci, Elisabetta Fulcheri | regia Aldo Cassano | costumi Lucia Lapolla | scene Petra Trombini | elaborazione audio Luigi Galmozzi | luci Fabio Bozzetta, Giuseppe Sordi | produzione Animanera | con il sostegno di Progetto Être / Fondazione Cariplo – Comune di Milano – PIM OFF – Regione Lombardia / NEXT Laboratorio delle idee per OLTRE IL PALCOSCENICO

Una famiglia in dissoluzione intorno a una rassicurante torta di Natale. Questa dissoluzione segna la fine della famiglia come istituzione o è provocata da individui incapaci di vivere insieme? Il pubblico deciderà dopo avere assistito a questo Natale in Casa Cupiello del secondo Millennio.

Magdalena Barile, diplomata all’Accademia d’arte drammatica Paolo Grassi, lavora a Milano come autrice drammatica e televisiva. Fine famiglia è stato tradotto in russo e messo in scena a San Pietroburgo mentre Light Killer, dopo aver debuttato a Edimburgo con Charioteer Theatre, è appena approdato al Piccolo Teatro di Milano (8-16 gennaio 2015).

Questo progetto si conclude venerdì 17 aprile ai Laboratori delle Arti/Teatro, con un confronto fra autrici, attori, studiosi e pubblico, intitolato LE AUTRICI INCONTRANO GLI ATTORI. Partecipano, fra gli altri, Stefano De Stefano e Lorenzo Donati; coordina Laura Mariani. Ingresso libero

Ingresso agli spettacoli ai LABORATORI DELLE ARTI /TEATRO (p.tta Pasolini 5/b ingresso da via Azzo Gardino):

biglietteria la sera stessa, da un’ora prima dell’inizio: intero € 10; ridotto € 5; oppure acquisto in prevendita nel circuito vivatcket.it.

Ingresso agli spettacoli all’ARENA DEL SOLE (via Indipendenza 44): biglietteria del teatro – www.arenadelsole.it

————

Info al pubblico:

dal 13 al 17 aprile 2015 a Bologna

Laboratori delle Arti/Teatro Teatro Arena del Sole/Sala Thierry Salmon

ARENA DEL SOLE: Tel. 051.2910910 biglietteria@arenadelsole.itwww.arenadelsole.it

DAR – LABORATORI DELLE ARTI Tel. 051.2092400 – www.dar.unibo.it

 

LEAVE A REPLY