“La Linea” e “Arbeit” chiudono la prima stagione di “Top-Teatri Off Padova”

0
262
Condividi TeatriOnline sui Social Network

logo TopDoppio appuntamento di chiusura stagione sabato 18 aprile per la prima rassegna firmata “Top-Teatri Off Padova”. Sul palco del Teatro Sanclemente è di scena “La Linea”, prima produzione di Talèa Teatro. Ai Carichi Sospesi Anna Tringali è protagonista di “Arbeit”.

Giunge al termine, sabato 18 aprile, la prima rassegna teatrale firmata “Top-Teatri Off Padova” che, da ottobre ad aprile, ha animato la vita culturale padovana portando oltre quaranta spettacoli, tra prosa, musica e danza, nei tre principali Teatri Off della città: il Teatro de LiNUTILE, il Teatro dei Carichi Sospesi e il Teatro Sanclemente.

Per la chiusura di stagione Top propone un doppio appuntamento al Teatro Sanclemente e al Teatro dei Carichi Sospesi.

Talea Teatro La linea
Talea Teatro La linea

Alle 21.00 al Teatro Sanclemente va in scena “La linea”, prima produzione firmata Talèa Teatro, scritta a quattro mani da Erica Taffara, che ne cura anche la regia e gli allestimenti, e Francesco Puccio, per la fotografia di scena di Carlo Dainese, interpretata da Gianni Bozza, Valentina Abbà e Marta Tosello. L’opera prende ispirazione dal “Visconte dimezzato” di Italo Calvino per riflettere sul tema guerra, della separazione, di quella scelta che ci siamo trovati ad affrontare almeno una volta nella vita: di qua o di là della linea?

Una linea d’acqua, un ponte, un soldato una bambina, due donne sui fronti opposti, una vecchia che sta nel mezzo e la guerra che separa tutto a metà. In questo scenario si sviluppa una trama che orienta alla vita in una narrazione che intreccia personaggi, li separa, li fa ritrovare. Una linea corre e attraversa la terra separando cose, fatti e persone. A volte vorremmo che questa linea non esistesse, preferiamo ignorare la provenienza perché è una linea che allontana la mente e il cuore delle persone. Tuttavia è anche una linea che protegge, che priva la percezione del dolore e della felicità, della malvagità e dell’amore. La guerra non è mai finita, solo esportata con il tentativo per il nostro mondo occidentale di tenerla relegata oltre una linea. La guerra è l’uomo nero, che esiste ed è malvagio, ma tentiamo di tenerlo lontano da noi per paura di ritrovarcelo addosso. Lo abbiamo scacciato dalle ninna nanne che cantiamo ai nostri bambini con il goffo tentativo di privare noi e la generazione che viene alla conoscenza della metà oscura della natura umana.

Anna Tringali in Arbeit
Anna Tringali in Arbeit

Il tema del lavoro è al centro del pluripremiato “Arbeit”, in programma al Teatro dei Carichi Sospesi sempre sabato 18 aprile, alle 21.30. Prodotto da Teatro Bresci la pièce, drammaturgia e regia di Giorgio Sangati, vede in scena l’attrice Anna Tringali nel ruolo della protagonista. Nicoletta è una ragazza come tante, un ragazza semplice, un ragazza di provincia. La vita le ha dato poco e quel poco se l’è dovuto conquistare, è cresciuta in fretta. Ha imparato subito che il lavoro fa l’uomo, che senza non si può stare, non si deve. Ha scoperto che la felicità non si compra e che e va conservata con cura perché è fragile, molto. Le è stata rubata questa felicità, fatta a pezzi, calpestata. Ma Nicoletta è una ragazza forte perché ha ancora l’incoscienza di rischiare, di sognare che le cose, forse, si possono cambiare, ha il coraggio, raro, di dire no, di difendere la dignità di essere uomini perché il lavoro, da solo, non rende liberi. In scena sulla sedia di una sala d’aspetto di una clinica, una giovane attrice e il suo talento, la sua generosità nel darsi fino in fondo, nel raccontare un mondo, il nostro, che purtroppo ha ancora bisogno di eroi.

Biglietti: Intero: 10 €
Adulti e bambini superiori ai 12 anni; Ridotto: 8 €
Studenti con “Studiare a Padova Card”, corsisti TOP, fino ai 12 anni; Gratuito: Bambini fino a 3 anni

La rassegna di “Top-Teatri Off Padova” è realizzata con il Patrocinio della Regione del Veneto, della Provincia e del Comune di Padova.

Per informazioni
info@teatrioffpadova.com
www.teatrioffpadova.com

LEAVE A REPLY