NovaraJazz (12° edizione)

0
193
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoGiunta alla dodicesima edizione, entra nel vivo la Stagione 2014/2015 di NovaraJazz nella sua veste estiva. NovaraJazz è il palcoscenico unico nel cuore di Novara per il grande jazz, l’improvvisazione, le sperimentazioni elettroniche e le contaminazioni tra le arti. Organizzata dall’Associazione Culturale Rest-Art, questa edizione arriva dopo un’intensa rassegna invernale che dall’autunno fino a oggi ha portato in città nomi quali Marco Cappelli e Oscar Noriega, Keith e Julie Tippett, Frode Haltli e Gianni Coscia, Danilo Gallo, Steve Lehman, Craig Taborn, Paolo Angeli e Endriss Hassen, Ferner e Juliusson Duo, Antonio Zambrini e Pietro Tonolo, Massimiliano Rolff e Fabio Giachino, Nido Workshop, InSight Trio, Raw Frame, Cecile Delzant e Emanuele Francesconi, Thomas Guiducci, Mario Fragiacomo, Carlo Morena, Elisabetta Antonini e Alberto Marisco, Igor Palmieri.

La nuova edizione esporta il nome della rassegna in molte località della provincia novarese e non solo, mantenendone il cuore all’interno della cornice del Broletto di Novara, che si trasformerà in un palcoscenico a cielo aperto per concerti e dj set. Un evento che tra anteprime, concerti in calendario, collaborazioni e eventi collaterali, copre l’arco di ben 4 settimane per un totale di oltre 100 appuntamenti.

Momenti clou della manifestazione i concerti serali, che quest’anno vedranno protagonisti: Instant Composers Pool (ICP) Orchestra (23 maggio, ore 21.30, Parco Gotico, Ameno), Bo van de Graaf e Michiel Braam (4 giugno, ore 21.30, Auditorium Conservatorio Guido Cantelli, Novara), Tin Men & The Telephone (5 giugno, ore 21.30, Cortile del Broletto, Novara), Fabbrica dei Botti (6 giugno, ore 21.30, Cortile del Broletto, Novara), Xol feat. Peter Brӧtzmann (11 giugno, ore 21.30, Auditorium Conservatorio Guido Cantelli, Novara), Roberto Ottaviano e Giovanni Falzone in un concerto tributo a Steve Lacy (12 giugno, ore 21.30, Cortile del Broletto, Novara), Hackney Colliery Band (13 giugno, ore 21.30, Cortile del Broletto, Novara).

————

I weekend “fuori dal comune”

Il primo dei 4 weekend scopre i luoghi più belli della provincia di Novara con brunch e aperitivi, accompagnati dalla musica di grandi artisti. Giovedì 21 maggio alle 19.00 sempre all’Opificio inaugura la mostra della fotografa italo-olandese Francesca Patella che segue da tanti anni le stagioni di concerti al Bimhuis di Amsterdam. La mostra “Twenty years with ICP Orchestra” è un riassunto di foto di vent’anni “all’inseguimento” dell’ICP Orchestra in lungo e in largo per l’Olanda, e a New York, Berlino, Bologna, Mulhouse, Lipsia, Colonia e altre città europee. E proprio una rappresentanza dell’ICP Orchestra sarà ospite del primo Tramonto in jazz della stagione. Sul palco dell’area “boccascena” a partire dalle 20.00 si esibiscono il sassofonista Michael Moore con il pianista Guus Janssen. La formula è quella nota al pubblico degli appuntamenti di NovaraJazz all’Opificio: aperitivo + concerto a € 10,00 oppure cena + concerto a € 25,00.

Si attinge ancora dal ricco ensemble dell’ICP Orchestra per il Tramonto in Jazz di venerdì 22 maggio al Ristorante Birra & Farina di Castelletto Ticino, dove dalle 20.00 si esibiranno la violinista californiana Mary Oliver con il clarinettista tedesco Ab Baars e il trombonista tedesco Wolter Wierbos.

E ancora esponenti dell’ICP Orchestra sono protagonisti del Jazz&Wine Brunch di sabato 23 maggio alle 12.00 al Centro Sociale Santa Croce di Borgomanero con Thomas Heberer alla tromba e Han Bennink alla batteria.

Culmine di questo primo fine settimana: sabato 23 maggio alle 21.30 ICP Orchestra in concerto nel Parco Neogotico di Ameno. Dalle parole del giornalista e critico jazz Enrico Bettinello “l’Instant Composers Pool (ICP) è un collettivo indipendente il cui nome è prima di tutto il manifesto di un modo di intendere l’improvvisazione come una forma di composizione, istantanea e non per questo meno forte (anzi!) di quella scritta e ponderata nelle accademie”. L’orchestra, composta da dieci elementi, Guus Janssen (piano), Han Bennink (batteria), Ab Baars (clarinetto, sax tenore), Tobias Delius (sax tenore), Wolter Wierbos (ottoni), Ernst Glerum (contrabbasso), Thomas Heberer (tromba), Tristan Honsinger (violoncello), Michael Moore (clarinetto, sassofono), Mary Oliver (violino), verrà insignita della Chiave d’Oro 2015 (riconoscimento onorario di NovaraJazz); e andrà n scena al Parco Gotico dopo una residenza di una settimana ad Ameno. Il concerto sarà accompagnato da una degustazione enogastronomica di prodotti locali: concerto + cena € 25,00, per prenotare info@novarajazz.org. L’evento è organizzato con il contributo di Dutch Performing Arts – Fonds Podiumkunsten.

La domenica riparte con la consueta Tappa Jazz, appuntamento attesissimo dagli amanti della bicicletta e dei paesaggi che regala la pianura novarese. Partenza alle 10.00 da Novara alla volta, attraverso le campagne del Parco del Ticino, di Villa Picchetta a Cameri, dove alle 11.30 il fotografo Roberto Masotti presenterà il suo libro “Keith Jarrett, un ritratto”, un volume, edito da Arcana, costruito su una rigorosa selezione e una riflessione sul rapporto tra fotografia e musica. Il tutto scorre secondo un flusso dietro il quale si riconoscono le figure di musicisti che hanno contribuito alla formazione dell’autore.

E dalle 12.00 si esibiranno in duo il sassofonista Tobias Deliu e al violoncello Tristan Honsinger, entrambi membri dell’ICP Orchestra

Alle 18.00 NovaraJazz si sposta al Cascinale dei Nobili di Casalbeltrame con le letture delle poesie di Lucrezia Lerro, seguite dal concerto di Nido Workshop (Paolo Benzoni – batteria, Filippo Cozzi – sax tenore, Luca Pissavini – contrabbasso, Francesco Chiapperini – sax alto, clarinetto, Vito Emanuele Galante – tromba, flautini).

Il secondo weekend di NovaraJazz si apre e si chiude con il Jazz&Wine Brunch in una delle terre più prolifere di prodotti enogastronomici di Novara, tra le Colline Novaresi, nell’Azienda Agricola Podere ai Valloni di Boca. Dove domenica 31 maggio alle 12.00, a seguito di una visita guidata alla cantina, si esibirà il sassofonista Giancarlo Ellena in duo con il chitarrista Renato Pompilio.

——

StreetJazz

Il legame tra musica e città diventa sempre più stretto in questa dodicesima edizione. NovaraJazz sarà infatti la colonna sonora del centro storico di Novara da lunedì 8 a domenica 14 giugno oltre 50 concerti in strada realizzati in collaborazione con Conservatorio di Como, Torino, Alessandria, Scuola di Musica Dedalo, Civici Corsi Jazz di Milano. Musica e città diventano una cosa sola con NovaraJazz, colonna sonora delle vie del centro città. StreetJazz scende nelle strade novaresi con artisti che suoneranno in acustico e renderanno ancora più piacevole il passeggiare nel centro. L’artista avrà la possibilità di creare una sintonia con il pubblico che si fermerà ad ascoltarlo e di instaurare complicità con i passanti. Dal lunedì al venerdì le esibizioni sono a situazioni legate ai diversi orari di socialità che scandiscono la quotidianità: vale a dire, l’orario del pranzo, dell’aperitivo, della cena o del dopo cena. Il sabato e la domenica il jazz si fa largo tra la gente distribuendosi nell’area pedonale cittadina per tutto il pomeriggio. La musica si integrerà con il contesto urbano della città, ne valorizzerà gli angoli delle vie e delle piazze, e tutto il centro sarà il grande palcoscenico a cielo aperto.

————

Per informazioni: www.novarajazz.org

twitter.com/novarajazz 

facebook.com/novarajazzfanpage

instagram.com/novarajazz

LEAVE A REPLY