CON_TESTO 2015 – Teatro in tempo reale

0
245
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoideato da Bruno Fornasari

in collaborazione con Tommaso Amadio

———-

CON_TESTO 2015 incontrerà la Milano di Expo in Città con una festa internazionale del teatro contemporaneo.
Domenica 7 e lunedì 8 giugno arriva la maratona teatrale del Teatro Filodrammatici. Dopo il successo delle tre precedenti edizioni, torna CON_TESTO, l’esperimento di scrittura teatrale in tempo reale che quest’anno, in occasione di EXPO 2015, si arricchisce assumendo una veste internazionale.

Nell’arco di 24 ore un’inconsueta redazione giornalistica formata da 5 drammaturghi, 5 registi e 25 attori (cinque per ogni gruppo), sarà chiamata a costruire una prima pagina di giornale partendo da 5 notizie che parlano dell’Italia. Domenica 7 giugno, registi e drammaturghi, sceglieranno i 25 attori partecipanti alla maratona teatrale che si concluderà con una serata di spettacolo lunedì 8 giugno alle 21.00.

Il grande successo delle edizioni precedenti ha già visto partecipare all’iniziativa anche registi e drammaturghi di altri paesi, nel creare ciascuno 10 minuti di spettacolo, per l’inedita prima pagina teatrale di un’ora che ogni anno corona la vocazione alla contemporaneità del Teatro Filodrammatici di Milano e per l’edizione 2015, legata a EXPO in città, abbiamo perciò deciso di osare di più e cambiare radicalmente punto di vista.

Per la prima volta in CON_TESTO tutti i drammaturghi sono artisti invitati dall’estero a raccontare ciò che di noi si pensa nel resto d’Europa. I paesi coinvolti, grazie alla preziosa collaborazione dei rispettivi centri culturali con sede a Milano, sono: Austria (Forum Austriaco di Cultura), Francia (Institut Français), Germania (Goethe Institut – Mailand), Repubblica Ceca (Centro Ceco), Spagna (Instituto Cervantes). I drammaturghi: Gerhild Steinbuch (Austria), Alexandra Badea (Francia), Jan Neumann (Germania), Roman Sikora (Repubblica Ceca) e Maria Velasco (Spagna), lavoreranno con i registi: Emiliano Bronzino, Carmen Giordano, Fausto Paravidino, Benedetto Sicca e Serena Sinigaglia.

Ma le novità non finiscono qui, perché in questa edizione le notizie saranno tutte riferite alla realtà italiana e sarà un piccolo gruppo di stranieri che vivono in Italia, provenienti da diversi contesti, a fare le scelte che più rappresentano la loro esperienza di italianità. Nel momento in cui Milano mostra tutta la propria ospitalità, CON_TESTO 2015 darà un segno di integrazione, dialogo e confronto, possibile solo attraverso il gioco del teatro in una festa dove l’unica ricompensa sarà il piacere di esserci.

———

INFORMAZIONI:

Teatro Filodrammatici

Via Filodrammatici 1 – 20121 Milano |

Tel. 02.36727550

biglietteria@teatrofilodrammatici.eu | www.teatrofilodrammatici.eu

Orario e Costo del biglietto: ore 21.00 | euro 10.00

—————

Le 5 coppie regista/drammaturgo che si cimenteranno nella sfida di creare un corto teatrale in 24 ore.

EMILIANO BRONZINO / REGISTA
Torinese, classe 1974, è registra teatrale e collabora dal 2001 con il Piccolo Teatro di Milano per il quale ha firmato numerosi spettacoli. Negli ultimi anni ha lavorato anche con l’Inda (Teatro Greco di Siracusa), Teatres de la Generalitat Valenciana, Shanghai Theater Academy; per la Fondazione Teatro Piemonte Europa ha collaborato alla messa in scena di Remake e curato con successo le regie di Zio Vanja e Woyzeck. Si è diplomato alla Scuola del Teatro Stabile di Torino sotto la direzione di Luca Ronconi, con il quale ha collaborato come regista assistente per molti anni.

*****

ALEXANDRA BADEA / DRAMMATURGA (FRANCIA)
Nata nel 1980 in Romania, è autrice, regista, sceneggiatrice e scenografa. Ha seguito una formazione come regista all’École nationale supérieure d’art dramatique et cinématographique di Bucarest. Nel 2003 arriva a Parigi e comincia a lavorare come regista tra la Francia e la Romania. Ha lavorato con i testi di Matei Visniec, Sonia Chiambretto, Biljana Srbljanovic, Sarah Kane, Igor Bauersima, Mihaela Michailov, Nicoleta Esinencu oltre aver realizzato testi propri. Dal 2009 pubblica le sue prime pièces Contrôle d’identité e Mode d’emploie Burnout. La sua pièce Pulvérisés, pubblicata nel 2012, ha ricevuto il Grand Prix di letteratura drammatica 2013. Nel 2014 la pièce è stata rappresentata al Théâtre National de Strasbourg in una messa in scena diretta da Aurélia Guillet e Jacques Nichet. Dopo aver firmato la sceneggiatura di tre corto-metraggi di Liova Jedlicki, Solitudes, attualmente sta preparando sempre con lo stesso regista un lungometraggio. Il suo primo romanzo Zone d’amour prioritaire è stato pubblicato a febbraio 2014.

*****

CARMEN GIORDANO / REGISTA
Si laurea in Lettere presso La Sapienza di Roma nel 2005 e si diploma in Regia presso la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano nel 2006. È assistente alla regia di Tonino Conte presso il Teatro della Tosse di Genova – stagione 2007/8 – e di Serena Sinigaglia presso il Piccolo Teatro di Milano e il Napoli Teatro Festival Italia, stagione 2009/10. Lavora con Renata Molinari, Sergio Maifredi, Paolo Rossi, Cesare Lievi, Tatiana Olear. È autrice e regista di IDIOTA_ un tradimento di F. Dostoevskji produzione del Teatro della Tosse di Genova 2010. Cura la regia di Fragments di Marilyn Monroe con Mariangela D’Abbraccio, produzione Pierfrancesco Pisani 2012. Cura la regia del testo Figli per Sempre di Giulia Donelli, per il Festival TramedAutore 2013 presso il Piccolo Teatro di Milano. È autrice e regista di Della caduta un passo di danza coreografia di Lara Guidetti, produzione CRT di Milano 2014. Nel 2008 fonda la compagnia Macelleria ETTORE, di cui è direttrice artistica e regista e con cui allestisce sette spettacoli, tutte drammaturgie originali che si riferiscono ai classici, li attraversano, li fanno a pezzi e li ricompongono.

*****

ROMAN SIKORA / DRAMMATURGO (REPUBBLICA CECA)
Drammaturgo e giornalista, Roman Sikora è nato il 3 luglio 1970 a Trinec. È autore di più di 20 commedie e drammi radiofonici, una serie di testi giornalistici e di critica teatrale. Per il dramma Smetení Antigony ha ottenuto il 2° posto al concorso per il miglior testo teatrale ceco presso la fondazione Alfred Radok nel 1998. I suoi testi sono stati presentati alla radio ceca e slovacca e anche all’estero. Recentemente, sono stati messi in scena i suoi drammi Zmatek nad zmatek (Caos Utter), Pohřbívání (Seppellimento), Smrt talentovaného vepře (Morte di un maiale di talento), Snídaně s Leviathanem (Colazione con il Leviatano) e soprattutto Zpověď masochisty (Confessione di un masochista), che attualmente è in scena al VAT Teater di Tallinn, al Theater Dortmund e presso i teatri polacchi di Gniezno, Plock, Lodz e Goleniow; l´opera è stata presentata anche al Teatro Švandovo di Praga e al Konzert Theater di Berna. Al Teatro Nazionale di Brno è in scena il suo adattamento della Lisistrata da Aristofane, mentre al Teatro Švandovo é co-autore del musical Popeláři (Netturbini).

*****

FAUSTO PARAVIDINO / REGISTA
È un autore di teatro. Recita, scrive, dirige spettacoli. Ha studiato alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova e al Royal Court Theatre di Londra. Quando non lavora vive a Roma, Genova, Rocca Grimalda. Per il teatro ha scritto Trinciapollo, Gabriele (con Giampiero Rappa), 2 Fratelli (Premio Riccone/Tondelli e premio Ubu), La Malattia della Famiglia M, Natura Morta in un Fosso (per l’Atir, Premio Gassman), Noccioline (Per il progetto Connection del National Theatre, London), Genova 01 (Per il Royal Court Theatre), Morbid, Exit, Il Caso B, Il Diario di Mariapia, I Vicini(Per il Théâtre National du Bretagne), They Were in My Field (Per il Royal Court), Il Macello di Giobbe (Per il Teatro Valle Occupato). Tiene il Laboratorio Crisi per il Teatro Valle Occupato, i suoi testi sono tradotti e rappresentati in tutta Europa, è pubblicato da Ubulibri in Italia e da L’Arche in Francia. Lavora anche per la radio, il cinema e la televisione, il suo film Texas, scritto insieme a Iris Fusetti e Carlo Orlando è stato presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2005 dove ha ricevuto una buona accoglienza. I suoi ultimi lavori sono state le messe in scena de Il Diario di Mariapia, I Vicini e Il Macello di Giobbe.

*****

GERHILD STEINBUCH / DRAMMATURGA (AUSTRIA)
Gerhild Steinbuch, Mödling (Austria) classe 1983.
Ha studiato scrittura scenica a Graz e presso l´Università di arte drammatica Ernst Busch di Berlino. Con la sua pièce “Kopftot” ha vinto il Premio del teatro Schaubühne Berlin nel 2004. Ha partecipato ai laboratori del Wiener Burgtheater (Vienna) e dell’International Residency al Royal Court Theatre (Londra), al Premio Bachmann e al laboratorio per autori di prosa del Literarisches Colloquium Berlin. Durante la stagione 2008/09 è stata autrice del teatro Schauspielhaus (Vienna). Accanto al suo lavoro da drammaturga, che svolge anche come libera professionista, ha lavorato al suo primo romanzo. Traduce dall’inglese e insieme all’autore Jörg Albrecht ha realizzato Lecture-Performances, per ultimo “You´re not the same, Batman!” per il festival Steirischer Herbst 2014 (Stiria). Su incarico dell’Opéra de Lille Gerhild Steinbuch scrive un libretto per l’opera lirica di Wolfgang Mitterer. Inoltre è borsista del laboratorio per autori al teatro Schauspiel Frankfurt, dove la sua pièce “MS Pocahontas” va in scena per la prima volta proprio durante questa stagione teatrale.

*****

BENEDETTO SICCA / REGISTA
Laureato in giurisprudenza, si diploma in recitazione presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma nel 2003 e successivamente si perfeziona in tecniche di vocalità molecolare. Lavora per il cinema e come attore e autore per la radio e la televisione; in teatro collabora con Luca Ronconi, Massimo Castri, Mario Martone. Lavora inoltre con Abel Ferrara, Michele Placido, Robert Wilson e con la Societas Raffaello Sanzio; scrive per il teatro di prosa e musicale, per il cinema e la televisione. Docente presso l’Accademia di Perfezionamento Rodolfo Celletti di Martina Franca e coordinatore didattico del Summer Program del Campus di Molino, nel 2014 debutta nell’opera lirica firmando la regia della” Lotta d’Ercole con Acheloo” al Festival della Valle d’Itria e nel maggio 2015 al Maggio Musicale Fiorentino con “The Turn of the Screw”.

*****

MARIA VELASCO / DRAMMATURGA (SPAGNA)
(1984, Burgos) è laureata in Scienze della Comunicazione all’Università Complutense e Drammaturgia alla Reale Scuola Superiore di Arte Drammatica. Attualmente sta lavorando alla stesura della tesi dottorale. Tra le sue opere teatrali si trovano Günter, un destripador en Viena (Primo Atto, nº 327); Perros en danza, Accesit Marqués de Bradomín 2010; Nómadas no amados (Teatro de Papel nº 12), che partecipa al Festival Interplay Europa (Turchia); e La ceremonia de la confusión, rappresetnata per la prima volta al Centro Dramático Nacional nel 2013. La sua attività professionale è legata alla Sala Cuarta Pared (Noche en Blanco 2010, Territorio Danza 2010 e per ragazzi Gárgaras e Mi barrio) e, recentemente, al Nuevo Teatro Fronterizo, avendo partecipato come autrice in Pioneras (Primo Atto, nº 345) e, in stretta collaborazione con Sanchis Sinisterra, Mujeres de Papel (Casa Encendida, novembre 2013).

*****

SERENA SINIGAGLIA / REGISTA
Si diploma al corso di regia teatrale presso la Civica Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi e nel 1996 è fondatrice e direttore artistico della Compagnia ATIR. Il suo percorso registico da sempre si è articolato attraverso diversi filoni. Quello dei classici, tra cui si ricordano Romeo e Giulietta di Shakespeare, Lear ovvero tutto su mio padre, Le Troiane, Donne in parlamento e Nozze di Sangue. Accanto ai grandi autori del passato ha sempre portato avanti anche il repertorio contemporaneo: 1943 – Come un cammello in una grondaia, Natura morta in un fosso, L’età dell’oro, Il grigio, 1968, 1989: crolli, La cimice, La bellezza e l’inferno, Ribellioni Possibili, Alla mia età mi nascondo ancora per fumare, Italia anni ’10. Dal 2001 si misura molte volte anche con l’opera lirica: Carmen di Bizet al Macerata Opera Festival. Nel maggio del 2008 pubblica per la casa editrice Rizzoli il suo primo romanzo E tutto fu diverso.Tra i premi si ricordano: Premio nazionale di regia al femminile Donnediscena (2005), Premio Franco Enriquez (2006), Premio Rhegium Julii 2008 per la miglior opera prima col romanzo E tutto fu diverso, Premio Milano per il Teatro 2009 per il miglior spettacolo con L’Aggancio, Premio Ubu 2009 per La bellezza e l’inferno di e con Roberto Saviano, 2014 Premio ANCT alla carriera fin qui vissuta e Premio Hystrio alla regia 2015.

*****

JAN NEUMANN / DRAMMATURGO (GERMANIA)
Jan Neumann, attore, regista e autore di teatro, è nato nel 1975 a Monaco. Ha frequentato la Hochschule für Musik a Monaco e si è diplomato presso la Bayerischen Theaterakademie August Everding nel 1998. In seguito ha interpretato diversi ruoli come per esempio nello spettacolo Die Dreigroschenoper presso il Bayeriches Staatsschauspiel a Monaco. È diventato un membro stabile dell’ensemble del Schauspielhaus Frankfurt dal 2001/2002 e dal 2006 è indipendente. Il suo primo spettacolo è Goldfischen ed è anche la sua prima regia. Jan Neumann è considerato uno specialista per la realizzazione di spettacoli, in cui si lascia guidare da una parola “chiave”, che discute, ricerca e improvvisa insieme ai suoi attori. Realizza i suoi spettacoli quasi sempre durante la fase delle prove.

LEAVE A REPLY