I Concerti nel Parco Estate 2015 a Villa Pamphilj, Roma

0
252
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoDodici appuntamenti, fra prime romane e prime assolute, dal dal 4 al 27 luglio 2015 a Villa Pamphilj a Roma: questi i numeri de I Concerti nel Parco, Estate 2015, la longeva manifestazione che quest’anno festeggia il venticinquesimo anno di attività.

Per I Concerti nel Parco, manifestazione che ha attraversato questi ultimi venticinque anni di estati romane, senza retorica dico che ieri era ieri, ma l’attualità è profondamente mutata e bisogna avere antenne e sensori per non rimanere indietro – spiega Teresa Azzaro, direttore artistico del Festival – Di felicemente immutato per il Festival, rimane lo splendido scenario di Villa Pamphilj e la mia curiosità, il mio entusiasmo e trasporto verso lo spettacolo dal vivo che ho sempre considerato uno specchio della vita reale”.

Fra sperimentazione e ricerca, tradizione e qualità e consolidate collaborazioni, ma anche memoria e solidarietà, elementi chiave della nuova edizione, I Concerti nel parco 2015 s’inaugura il 4 luglio con la classe di Ute Lemper in The 9 Secrets (prima romana) progetto ispirato a Il manoscritto ritrovato ad Accra di Paulo Coelho e con il suo repertorio più celebre che va da Jacques Brel a Kurt Weill.

Prima assoluta il 5 con L’Orchestra Sanitansamble in #che bellezza a’Sanità, progetto nato sul modello venezuelano del modello del “Sistema Abreu” in un concerto con musiche di Beethoven, Ravel e brani scelti dal repertorio tradizionale napoletano con la partecipazione speciale di Beppe Barra.

Spazio a BeatleStory (8 luglio) con un live show multimediale che ripercorre la storia dei Beatles dal ’62 al ’70 attraverso videoproiezioni e i più celebri pezzi dei Fab Four.

In esclusiva a Roma il 10 luglio è di scena Brass Bang! Un racconto musicale di Paolo Fresu che guida un quartetto di ottoni (Steven Bernstein alla tromba, Gianluca Petrella al trombone e Marcus Rojas, alla tuba) passando dagli omaggi ai Rolling Stones a Duke Ellington.

Debutta in prima assoluta l’11 luglio la pièce teatrale Lo sguardo di Ricciardi, una nuova produzione de I Concerti nel Parco, che vede sul palco lo scrittore Maurizio De Giovanni che racconta il il protagonista dei suoi libri, il commissario Luigi Alfredo Ricciardi, salernitano di nobili origini, che vive e lavora nella Napoli degli anni ’30.

Ancora una prima nazionale, il 12 luglio con Dante Symphonìa, una lettura/concerto in dieci scene di Paolo Pasquini in occasione del 750° anniversario della nascita del sommo Poeta.

Il 14 luglio in prima romana va in scena Bella ciao, mitico spettacolo del folk revival italiano che ha debuttato nel 1964 al Festival dei Due Mondi di Spoleto, ora riallestito in occasione dei 70 anni dalla Liberazione con Ginevra Di Marco, Lucilla Galeazzi, Elena Ledda.

Il 17 luglio arrivano sul palco Ale&Franz che portano per la prima volta a Roma lo spettacolo Gaber, Jannacci… Noi, il 18 luglio ancora una prima assoluta con Ode alla cucina romana, la performance multimediale di Donpasta, VJ salentino appassionato di gastronomia sul palco con lo chansonnier romano Adriano Bono.

Il 19 luglio, unica data a Roma, Fabrizio Bosso, Javier Girotto e i Latin Mood 2015 esplorano le contaminazioni del jazz latino e classico e il 24 luglio Uri Caine omaggia George Gershwin Rhapsody in blue in prima romana.

Chiusura in grande stile il 27 luglio con l’inconfondibile voce di Sarah Jane Morris con il nuovo live Feel the love. Tutto il programma in dettaglio su www.iconcertinelparco.it.

LEAVE A REPLY