“Little Nemo” inaugura Villaggio D’Artista 2015

0
248
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSarà “Little Nemo” ad inaugurare, sabato 21 giugno, l’edizione 2015 di Villaggio D’Artista.

Nato nel 2012 in seno a Percorpi Visionari, Villaggio d’artista, festival-residenza per artisti che si svolge sul Lago Maggiore, quest’anno si sposta a Verbania.

Il progetto, diretto da Antonella Cirigliano, è sostenuto da Comune di Verbania, Fondazione Cariplo, Fondazione CRT, Regione Piemonte e si avvale della collaborazione di numerosi partner e sponsor.

Villaggio d’artista coniuga attività di promozione, formazione e produzione di progetti legati ai linguaggi performativi contemporanei (circo, arti di strada, installazione, performance interattiva, video arte, musica etc) sul territorio del lago Maggiore, con il coinvolgimento del pubblico locale.

Nemo rappresenta la possibilità di stabilire una relazione con uno spazio immaginario, il risultato di una scena onirica, dove l’ambiente in cui si è proiettati può cambiare in qualsiasi istante e farci imbattere in qualcosa d’altro.

La prima ispirazione di questo lavoro è venuta dai dipinti di Tintoretto, dall’uso drammatico della prospettiva e della luce, dal suo modo di pensare il movimento perpendicolare alle pareti e di dipingere la relazione del corpo con tutto il resto. La seconda dai disegni di Windsor McCay – disegnatore americano degli inizi del ‘900 – dal suo modo di disegnare e visualizzare i paesaggi urbani: due fonti completamente diverse fanno da sfondo alla performance e – come accade nei dipinti o nei sogni – tutto avviene nello stesso tempo e spazio. La coreografia si presenta come un’unica grande scena, la successione dei quadri è ordinata proprio come il layout di un fumetto o come un ciclo di tavole dipinte che appaiono alla vista sequenziali e contemporanee insieme. Non ci sono quinte né backstage, tutto è di fronte al pubblico, i performer danzano sull’architettura e la musica pervade lo spazio intorno.

——–

La Compagnia Il Posto nasce nel 1994 a Venezia dal sodalizio fra la coreografa Wanda Moretti e il musicista Marco Castelli e da allora persegue con rigore e stile un proprio progetto artistico, creando produzioni poetiche in una scrittura scenica che fonde danza, architettura e musica.

La scrittura coreografica di Wanda Moretti ha due elementi fondanti: la danza verticale, intesa come corpo che si muove sul piano verticale e prima fonte d’ispirazione, e il suono poetico affidato a Marco Castelli. Il ruolo centrale dell’architettura è il filo che distingue ogni spettacolo. Le creazioni della Compagnia Il Posto – la prima in Italia ad essersi specializzata nelle performances site specific su piani verticali – sono strettamente connesse all’architettura e al paesaggio, ponendo insieme drammaturgie degli spettacoli e luoghi nei quali vengono rappresentate.

La Compagnia Il Posto ha partecipato a numerosi festival internazionali realizzando gli spettacoli su facciate di edifici, ponti, torri, fari, chiostri, palazzi storici ma anche teatri, musei ed edifici industriali.

————-

Il Posto Danza Verticale + Marco Castelli Small Ensemble

Piazza San Leonardo, Pallanza

Ingresso libero – Ore 22

LEAVE A REPLY