William Eddins in concerto

0
217
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoUn debutto per la conclusione della Stagione Sinfonica dell’Accademia di Santa Cecilia (Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia – sabato 20 giugno ore 18 – lunedì 22 ore 20,30 – martedì 23 ore 19,30) affidato al celebre pianista e direttore d’orchestra William Eddins che presenta le pagine più belle e suggestive di George Gershwin.

Ritmo, melodia, jazz e blues sono gli ingredienti del concerto che impagina brani che vanno dalla celebre e intramontabile Rhapsody in Blue alla Suite dal Porgy and Bess autentico capolavoro del compositore americano e prima grande “opera” composta da un musicista di quel continente.

Se la Rhapsody e Porgy and Bess (con i suoi intramontabili songs Summetime, The man I love, I got rythm divenuti dei veri classici, affidati in questo caso alle voci di Sarah Nicole Batts soprano e Rodney Earl Clarke baritono) appartengono al patrimonio della storia della musica, non meno avvincenti nella forza espressiva e nella felicità dell’invenzione melodica sono le Ouverture per i musical Girl Crazy e Funny Face. L’allegria e l’ottimismo a stelle e strisce sono gli ingredienti ideali per festeggiare la conclusione di una grande stagione di concerti come quella di Santa Cecilia.

William Eddins, nato nel 1964 a Buffalo, New York, ha studiato alla Eastman School of Music con David Effron, diplomandosi a soli 18 anni. Ha poi studiato direzione d’orchestra con Daniel Lewis alla University of Southern California. È stato Direttore in residenza alla Chicago Symphony Orchestra e Direttore associato della Minnesota Orchestra nonché, dal 2001 al 2006, Primo Direttore ospite della RTÉ National Symphony Orchestra; attualmente è Direttore musicale dell’Edmonton Symphony Orchestra.  È tra i membri fondatori della New World Symphony di Miami. Fra le orchestre che ha diretto si ricordano: New York Philharmonic, St. Louis Symphony, Philadelphia Orchestra, orchestre sinfoniche di San Francisco, Cincinnati, Atlanta, Detroit, Dallas, Baltimora, Indianapolis, Milwaukee, Houston, Los Angeles, Minnesota, Buffalo Philharmonic, Staatskapelle di Berlino, Welsh National Opera, Royal Scottish National Orchestra, Filarmonica di Bergen, Adelaide Symphony Orchestra, Orchestra Sinfonica di Barcellona, Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e Orchestra Metropolitana di Lisbona. Ha recentemente diretto la KwaZulu-Natal Philharmonic con Renée Fleming in un tour che ha interessato il Sud Africa. Ha partecipato al Festival di Ravinia con la Chicago Symphony Orchestra e con la Ravinia Festival Orchestra, nonché diretto le orchestre di festival quali Chautauqua, Aspen, Hollywood Bowl e Tanglewood.  In ambito operistico ha recentemente diretto Porgy and Bess di Gershwin all’Opéra de Lyon. Nella duplice veste di direttore e pianista è spesso protagonista di esecuzioni di brani di Mozart, Beethoven, Gershwin e Ravel. Fra le sue incisioni ricordiamo un cd, prodotto dalla sua casa discografica, che include la Sonata Hammerklavier di Beethoven e The Nightmare Fantasy Rag di William Albright.

 ———

Stagione Sinfonica 2014-2015

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

Sabato 20 giugno ore 18 – lunedì 22 ore 20,30 – martedì 23 ore 19,30

Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

William Eddins direttore e pianoforte

Sarah Nicole Batts soprano

Rodney Earl Clarke baritono

Gershwin                   Funny Face: Overture

Gershwin/Bennett     Gershwin in Hollywood

Gershwin                   Girl Crazy: Ouverture

Gershwin                   Rhapsody in Blue

Gershwin                   Porgy and Bess: suite

Biglietti: da 19 € a 52 €   –   Info: 068082058

 ———-

Domenica in musica

Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

William Eddins direttore

Gershwin Gala

Funny Face: Overture

Gershwin in Hollywood (arr. Bennett) 

Girl Crazy: Overture

Rhapsody in Blue

Età consigliata: da 12 anni in su

ore 11 – introduzione all’ascolto  –  ore 12 – concerto

La Grande Musica ad un piccolo prezzo! Rivolti ad un vasto pubblico, i Matinée sono destinati a giovani, studenti e famiglie che intendono avviare un rapporto “leggero” e vivo con l’esperienza dell’ascolto musicale. I concerti, della durata massima di un’ora e senza intervallo, hanno luogo presso la Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica e sono preceduti da un’introduzione al programma. Un’ occasione unica per accedere, ad un prezzo molto conveniente, alla grande Musica.

 ————–

L’ESTATE A SANTA CECILIA 2015

Solo dieci giorni di sosta dopo la chiusura della Stagione Sinfonica 2014- 2015 e l’Orchestra con il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia tornano in attività per dare inizio, giovedì 2 luglio, alla Stagione Estiva 2015.

Tre gli appuntamenti, estremamente vari nell’impaginazione dei programmi che attraversano disparati generi musicali, con un filo conduttore sotteso: la celebrità dei protagonisti.

Ritorno sempre gradito è quello di Ennio Morricone che apre il calendario estivo (2 luglio, ore 21.00 – Sala Santa Cecilia) sul podio delle formazioni ceciliane per dirigere alcune tra le memorabili pagine scritte per il cinema come le colonne sonore degli altrettanto indimenticabili film Il buono, il brutto e il cattivo, La Bibbia, Nostromo, i premi Oscar  Mission, Nuovo Cinema Paradiso, Gli Intoccabili, Malena, per citarne solo alcuni, accanto a un brano della sua musica assoluta. Morricone, infatti, aprirà il concerto con Meditazione Orale brano scritto sul componimento poetico di Pier Paolo Pasolini di cui si potrà ascoltare la voce recitante registrata.

Giovedì 9 luglio, invece, Sala Santa Cecilia sarà palcoscenico di un concerto “tutto da vedere” dove la musica diventa spettacolo. Scatenatissimi, inusuali, esilaranti, Aleksey Igudesman (violino) e Hyung-ki-Joo (pianoforte), sono due musicisti classici dotati di grande virtuosismo che si divertono a trasgredire ogni regola e rigore esecutivo per lasciare il posto a una comicità surreale e alla dissacrazione più raffinata e colta. Titolo della performance è Big Nightmare Music, sottotitolo follie musicali in dimensioni sinfoniche. Il duo si è esibito nelle sale più prestigiose del mondo; i grandi nomi della musica classica – da Emanuel Ax a Joshua Bell, Janine Jansen, Gidon Kremer, Mischa Maisky, Victoria Mullova – hanno fatto irruzione nei loro movimentati sketch. Questa volta sarà l’Orchestra di Santa Cecilia ad essere complice degli stravaganti I&J.

Ultimo appuntamento il 23 luglio (Sala Santa Cecilia  – ore 21) con Uto Ughi, che torna a Santa Cecilia dopo qualche anno di assenza e proporrà alcune tra le pagine più amate, come la Romanza di Beethoven, l’Introduzione e Rondò capriccioso di Saint-Saëns  e ancora la Fantasia di Sarasate dalla Carmen di Bizet. Sul podio dell’Orchestra di Santa Cecilia George Pehlivanian, direttore franco –americano molto apprezzato lo scorso anno a Santa Cecilia nella sua direzione di Strauss, Schumann e Webern. Pehlivanian completerà il concerto con la Sinfonia da Il Barbiere di Siviglia e l’Ouverture dal Guillaume Tell di Rossini.

Gran finale con il travolgente Bolero di Maurice Ravel.

LEAVE A REPLY