Nos limites

0
226
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Christophe Raynaud de Lage
Foto di Christophe Raynaud de Lage

La danza incontra l’energia tumultuosa del nuovo circo per raccontare la vita e i continui limiti che affrontiamo nella quotidianità. Nos limites, lo spettacolo nato dall’incontro tra Radhouane El Meddeb, Matias Pilet e Alexandre Fournier,  è un inno alla vita e al contempo metafora dell’esistenza di ognuno tra acrobazie e delicato lirismo ma è soprattutto un atto di coraggio volto al superamento dei limiti sia fisici che simbolici, per ricordare la personalità di Fabrice Champion.

Personalità esuberante e singolare, trapezista e volteggiatore di fama mondiale divenuto paraplegico in seguito ad un incidente nel 2004, Champion, si era dedicato all’insegnamento dell’arte aerea dell’acrobazia e aveva stretto amicizia con due dei suoi allievi più promettenti, Fournier e Pilet: con loro, nel 2011, stava creando lo spettacolo “Nos limites”, quando è deceduto durante una cerimonia sciamanica in Perù.

A completare lo spettacolo è quindi arrivato El Meddeb, coreografo tunisino presente con due spettacoli nelle recenti edizioni del Romaeuropa Festival e artista associato del Centquatre di Parigi. Riversando nello spettacolo la sua grande vitalità, ma soprattutto il suo talento coreografico, El Meddeb è riuscito a fondere la danza con la tumultuosa energia del circo, a collegare il ricordo di un maestro alle emozioni legate alla sua perdita. L’incontro tra due circensi e un coreografo diviene così la scintilla creativa per terminare e portare in scena “Nos Limites”, che è senz’altro un omaggio e un ricordo di Champion, ma anche una riflessione sulla vita, sulla scia di “Acrobates”, lo spettacolo che ha visto debuttare Pilet e Fournier a Romaeuropa nel 2014.

 ———

Dal 30 Settembre al 4 Ottobre – Teatro Vascello ore 21 | Domenica ore 17 (2 Ottobre Riposo)

Il 30 Ottobre dopo lo spettacolo, l’autore Christian Raimo incontra i membri della compagnia per Post It collaborazione con Rai Radio 3

 

 

 

LEAVE A REPLY