Teatro Mancinelli (Orvieto): ecco la nuova stagione 2015/2016

0
402
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoVolteggi. Questo il titolo della Stagione 2015-2016 del Teatro Mancinelli di Orvieto, che stamattina (1 ottobre) è stata presentata nel corso della conferenza stampa a cui erano presenti il Sindaco di Orvieto Giuseppe Germani, la Presidente dell’Associazione TEMA Sabrina Ceprini, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto Vincenzo Fumi, l’Assessore Comunale alla Cultura Vincenzina Anna Maria Martino, il Direttore del Teatro Mancinelli Enrico Paolini.

Con un cartellone di 23 titoli tra le migliori proposte del panorama teatrale italiano, il Mancinelli torna ad alzare il sipario con una ricchezza di offerte culturali contraddistinte da quell’indubbia qualità che da sempre caratterizza il suo programma artistico. Un mix di stimolanti novità e affermati successi che spaziano tra grandi testi di prosa e brillanti commedie, coinvolgenti spettacoli di danza e circo/teatro acrobatico, interessanti rappresentazioni di nuova drammaturgia ed esilaranti appuntamenti di cabaret, senza tralasciare opera e musical. Una Stagione con tutti i colori dello spettacolo dal vivo, per dare al pubblico sempre più scelta e sempre più gioia nell’andare a teatro, specialmente in questo momento storico particolarmente difficile. Un programma confezionato per chi vuole apprezzare l’arte, la musica, il teatro, l’intrattenimento e per riscoprire il piacere di ritrovarsi assieme nella propria Città

L’anteprima della Stagione è affidata a Cantanti, Orchestra e Coro del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, che nell’ambito della 69^ Stagione Lirica presenta al Mancinelli una delle più originali creazioni del teatro lirico, LA BOHÈME (3 ottobre). 

Per la sezione prosa, il primo spettacolo in calendario è SPIRITO ALLEGRO con Leo Gullotta, in prima nazionale. Dalla penna di Noel Coward e per la regia di Fabio Grossi un capolavoro inossidabile che si distingue per brillantezza e colpi di scena (8 novembre).

La storia di due coppie di amici è al centro di PROVANDO…DOBBIAMO PARLARE, interpretato dal poker d’assi Fabrizio Bentivoglio, Maria Pia Calzone, Isabella Ragonese e Sergio Rubini, che ne firma anche la regia nonché i testi insieme a Carla Cavalluzzi e Diego De Silva (21 – 22 novembre).

In una clinica psichiatrica italiana è invece ambientata la vicenda di QUALCUNO VOLÒ SUL NIDO DEL CUCULOspettacolo di Alessandro Gassmann scritto da Dale Wasserman dall’omonimo romanzo di Ken Kesey, la cui versione cinematografica interpretata da Jack Nicholson è entrata di diritto nella storia del cinema (7 – 8 dicembre).

Tra le punte di diamante della Stagione anche LA GATTA SUL TETTO CHE SCOTTA di Tennessee Williams per la regia di Arturo Cirillo, interpretato dalla coppia Vittoria Puccini – Vinicio Marchioni, nei ruoli che nel famosissimo film omonimo del 1958 furono di Liz Taylor e Paul Newman (16-17 gennaio).

Graditissimo ritorno al Mancinelli per Stefano Accorsi, impegnato nel DECAMERONE vizi, virtù, passioni, diretto da Marco Baliani e liberamente tratto dal Decamerone di Giovanni Boccaccio (23 – 24 gennaio).

Di Ettore Scola e Ruggero Maccari e per la regia di Nora Venturini è invece UNA GIORNATA PARTICOLARE, con Giulio Scarpati e Valeria Solarino nei ruoli che nel celebre capolavoro cinematografico del 1977 furono di Sophia Loren e Marcello Mastroianni (20 – 21 febbraio).

In questa Stagione, in cui molti sono i riferimenti al mondo del cinema, verranno proposti abbinamenti di alcuni spettacoli a proiezioni cinematografiche attinenti alle rappresentazioni.

PINOCCHIO è un progetto di Babilonia Teatri e Gli Amici di Luca, laboratorio teatrale presso la Casa dei Risvegli Luca De Nigris. In scena la vita di tre persone uscite dal coma, che hanno vissuto realmente il ritorno alla vita dopo aver sfiorato la morte (10 marzo).

Di Babilonia Teatri, una delle compagnie italiane più innovative del panorama teatrale contemporaneo, è anche JESUS, spettacolo che racconta l’ipocrisia, la violenza, il basso materialismo della società contemporanea utilizzando la parodia e l’invettiva (11 marzo).

Il viscerale, poetico e lacerante universo teatrale di Emma Dante, pluripremiata regista e drammaturga nota alle platee nazionali ed europee, torna al Mancinelli per emozionare il pubblico con OPERETTA BURLESCA, spettacolo dalla vibrante carica espressiva che narra la storia di una sofferenza, della fragilità emotiva di chi rifiuta un’identità (5 aprile).

Per la sezione circo/teatro acrobatico, dopo il grande successo delle oltre cento repliche in tutta Europa la scorsa estate, arrivano i cinque mitici BLACK BLUES BROTHERS con tutta la loro carica di energia con un repertorio vastissimo di discipline acrobatiche: limbo, salti mortali, piramidi umane e spettacoli pirotecnici sulle note della colonna sonora del leggendario film da cui prendono il nome.

Altro appuntamento fortemente spettacolare è quello con i Sonics, danzatori acrobati dalla caratura internazionale che tornano ad Orvieto con il loro spettacolo più famoso, MERAVIGLIA, che annovera oltre 400 rappresentazioni in tutti i più importanti teatri italiani e la partecipazione a numerosi festival in tutto il mondo.

Spazio al genere multimediale con LABIRINTO K. – Viaggio nella testa di Stanley Kubrick, spettacolo di Guido Barlozzetti, Massimo Achilli e Enzo Pietropaoli. Un esperimento, un’avventura nell’onnipotenza delirante del regista di Orizzonti di gloria, 2001:Odissea nello spazio, Shining, Eyes Wide Shuttle, Full Metal Jacket (26 febbraio).

Per la sezione Teatro Famiglia, adulti e bambini rivivranno anche quest’anno la magia del Natale con CANTO DI NATALE di Charles Dickens, spettacolo itinerante di Argot Produzioni diretto da Tiziano Panici. Una favola per grandi e bambini sull’importanza del Natale e di sentimenti puri quali l’amore e la tolleranza (19 – 20 dicembre).

Nel ricco ventaglio di proposte anche DON BOSCO il musical, interpretato e diretto da Marcello Cirillo, affiancato in palcoscenico da un numeroso cast di attori e ballerini per ripercorrere le tappe più importanti della vita e delle opere del santo (19 marzo).

Per gli amanti della grande danza, in programma Mvula Sungani Phisical Dance in ODYSSEY BALLET – Una Storia Mediterranea, balletto innovativo che affronta il tema dell’integrazione e in cui si fondono tecniche classiche e contemporanee contaminate con la danza etnica, le tecniche circensi, l’acrobatico e le arti marziali (28 novembre). 

Le étoiles internazionali Vittorio Galloro e Arianna Lafita Gonzalves e i talentuosi danzatori della Compagnia Almatanz portano in scena LO SCHIACCIANOCI di Cajkovskij, presentando le danze più note di questo capolavoro: la danza russa, cinese, araba, spagnola e il famoso valzer dei fiori che hanno fatto di questo balletto un classico immancabile nel periodo delle feste natalizie (13 dicembre).

Non mancheranno poi gli appuntamenti di cabaret (in collaborazione con AR Spettacoli): SONO NATA IL 23 della comica palermitana Teresa Mannino (30 gennaio), il monologo satirico ed esilarante COME NE VENIMMO FUORI di Sabina Guzzanti (4 marzo) e il nuovo entusiasmante show di Maurizio Battista ALLEGRO? SI, SI…MA NON TROPPO, con la partecipazione di Manuela Villa (9 aprile).

In cartellone anche il reading NOVECENTO – La leggenda del pianista sull’oceano di Alessandro Baricco, proposto da Lettori Portatili; una storia semplice ed emozionante, uno spettacolo poetico reso ancor più intenso dalla presenza della musica (9 gennaio).

Per la giornata della memoria (27 gennaio), sul palcoscenico il recital letterario QUESTO E’ STATO. Tratto dall’omonimo libro di Piera Sonnino, vede in scena Alessandra Frabetti, che con la sua voce fa’ rivivere la tragedia della deportazione e dello sterminio nei campi di concentramento nazisti.

Dopo il successo dei musical precedenti, la compagnia teatrale amatoriale Mastro Titta torna ad entusiasmare il pubblico con Il musical SISTER ACT 2 – Più svitata che mai, in programma (il 17 ottobre) come anteprima per le finali di AmaTeatro, Torneo di Teatro Amatoriale di Orvieto, Acquapendente e Abbadia San Salvatore che si svolgeranno al Mancinelli dal 23 ottobre al 15 novembre; in scena OSCAR, DUE FIGLIE E TRE VALIGIE (Compagnia Arcadia Teatro Giovani –  Abbadia San Salvatore) IPOCONDRIA (Compagnia S.O.S. Soggetti Omotetici Sospesi –  Pitigliano), LA LUNA E LA PANCHINA (Compagnia Retropalco –  Acquapendente), 1944-1945: FRATELLI D’ITALIA (Compagnia Amici del Teatro –  Saragiolo,Piancastagnaio) RIPOSA IN PACE (Compagnia delle Vigne –  Sugano).

A completare il cartellone della Stagione alcune anticipazioni, ovvero tre interviste/spettacolo con cui PIERA DEGLI ESPOSTI, PAOLO POLI E FRANCA VALERI si racconteranno a Pino Strabioli (marzo/aprile).

Il Mancinelli prosegue il suo percorso nel progetto SCUOLE A TEATRO, proponendo 5 spettacoli adatti a studenti delle scuole primarie e secondarie di I e II grado: Canto di Natale (Argot Produzioni), La Pazzia di Orlando (Opera dei Pupi, Famiglia Argento), Pinocchio (Babilonia Teatri e Gli Amici di Luca), Questo è stato (Alessandra Frabetti), Labirinto K. Viaggio nella testa di Stanley Kubrick (Guido Barlozzetti, Massimo Achilli, Enzo Pietropaoli)

In programma anche la quarta edizione della rassegna La Domenica dei Piccoli. Tra burattini, marionette e Opera dei Pupi, 6 appuntamenti tra novembre e marzo: L’Avaro (Compagnia Burattini Aldrighi), Pulcinella di mare (Gaspare Nasuto), Due destini (Coppelia Theatre), Le Disgrazie di Fagiolino (Compagnia Romano Danielli), La Pazzia di Orlando (Famiglia Argento), Giacometto pazzo per amore (Compagnia Burattini Aldrighi).

Forte del grande successo riscosso nelle passate Stagioni, il Mancinelli torna a proporre la formula dell’abbonamento a 6 o 8 spettacoli (alcuni fissi ed altri a scelta), 

La campagna abbonamenti, avviata nel maggio scorso, riprende al botteghino martedì 6 ottobre con i seguenti orari: martedì e giovedì ore 10/13, mercoledì e venerdì ore 16/19, sabato ore 10/13 – 16/19. Anche quest’anno, abbonarsi alla Stagione conviene non solo per evitare file in biglietteria e per garantirsi un posto sicuro in teatro, ma anche per ottenere un notevole risparmio sul costo dei biglietti. 

———

Per informazioni: www.teatromancinelli.com – biglietteria@teatromancinelli.it – Tel. 0763.340493.

Si ringrazia per il prezioso sostegno alla Stagione Teatrale: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Umbria, Comune di Orvieto, Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Cassa di Risparmio di Orvieto–Gruppo Banca Popolare di Bari. Si ringraziano inoltre gli sponsor Enel, Vetrya, Crediumbria, Borgo San Faustino.

 

L’avvio di questa nuova Stagione Teatrale coincide con la riapertura del Caffè del Teatro che, grazie all’interesse dimostrato e all’impegno dal nuovo CdA della TEMA, torna a proporsi al pubblico in una nuova veste, frutto di un lieve restyling, e con nuove proposte enogastronomiche. A tal proposito, un ringraziamento speciale va a chi, con la propria professionalità, ha contribuito a tutto ciò: Maurizio Panzetta-Elettrica P.m., Patrizio Corradini-Idro Plus, Eraldo Corradini-Corradini Serramenti, Maurizio Bellagamba-Galleria del Lampadario e il geometra Luca Foscoli.

Un ringraziamento speciale anche a Domus Parquet di Angelo Ercolini, per aver ridato nuova luce al palcoscenico che si appresta ad ospitare artisti e spettacoli della nuova Stagione.

LEAVE A REPLY