Il Giappone incontra l’Argentina

0
251
Condividi TeatriOnline sui Social Network

musikè 2014

Venerdì 13 novembre alle 21.00 concerto dei Gaia Cuatro

Venerdì 13 novembre alle 21.00 al Teatro Filarmonico di Piove di Sacco (PD) i colori della musica argentina incontrano la raffinatezza e l’eleganza della musica giapponese con il concerto dei Gaia Cuatro, quartetto d’eccezione, nato dal sodalizio tra due dei musicisti più emblematici della scena jazz giapponese e due musicisti argentini particolarmente attivi sulla scena europea. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.rassegnamusike.it

locandina gaia cuatro«La loro musica non è più tango e non è più musica di sapore continentale. Diviene una ricca tavolozza timbrica di colori inusuali che si legano straordinariamente bene e che raccontano e incarnano il vero senso della contemporaneità, che è culturale e geografica».

Così Paolo Fresu descrive i Gaia Cuatro, il quartetto jazz che si esibirà venerdì 13 novembre alle 21.00 al Teatro Filarmonico di Piove di Sacco (PD) per Musikè, la rassegna di musica, teatro e danza promossa e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Due musicisti giapponesi e due musicisti argentini si incontrano casualmente a Parigi nel 2003, gli uni affascinati dalle caratteristiche opposte degli altri. Il risultato è la fusione di due mondi diversissimi che si uniscono attraverso la musica: l’Argentina, un Paese che non è solo tango, ma è folclore colorato da incredibili varietà ritmiche, da passionali armonie, da poesia che è parole e musica al tempo stesso; il Giappone, dove la tradizione è fatta di estetica, eleganza, raffinatezza, dove le forme sono delicate, il tempo è rarefatto e l’anima è pacata.

I ritmi di Gaia Cuatro sono quelli del folklore argentino (chacarera, baguala, zamba), suonati tuttavia con uno stile venato di funk e con i preziosismi tipici della contaminazione. Il virtuosismo mozzafiato della violinista Aska Kaneko, star del jazz nel suo Paese d’origine, è servito dalla scrittura sofisticata e infuocata delle composizioni del pianista Gerardo Di Giusto, mentre la ritmica sottile si deve al sorprendente dialogo tra il bassista Carlos “El Tero” Buschini e il percussionista Yahiro Tomohiro.

I quattro musicisti portano l’arte dell’improvvisazione all’eccellenza, con una libertà tonale agli antipodi delle convenzioni stabilite, lavorando alla definizione di una musica totalmente inedita e allo stesso tempo familiare grazie alla sua naturale eleganza. Le composizioni di Gaia Cuatro esprimono maturità e spontaneità al tempo stesso, e le loro performances dal vivo si animano di improvvisazione ad altissimi livelli.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito www.rassegnamusike.it

Per informazioni:
www.rassegnamusike.it
tel. 345 7154654

LEAVE A REPLY