Maphia 2.0 – Dalle terre contadine alle terre di Expo

0
240
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Con Tano Avanzato, Francesco Arioli, Francesco Bianchi, Sebastian Loque Herrera, Mario Pizzamiglio, Gianluca Salcuni, Massimiliano Vergani e Pietro Versari

Testo di Massimiliano Vergani con un inserto di Giuseppe Fava.

Canti di Tano Avanzato

Regia di Massimo de Vita

Produzione Teatro Officina

In collaborazione con WikiMafia – Libera Enciclopedia sulle Mafie

——-

Uno spettacolo che riflette sui meccanismi della criminalità di ’ndrangheta e mafia, con la regia di Massimo De Vita, i testi di Massimiliano Vergani, le canzoni di Tano Avanzato e con un contributo di Giuseppe Fava, il grande giornalista ucciso nel 1984 dalla mafia.

Lo spettacolo esplora, attraverso il contributo di Giuseppe Fava, la nascita del fenomeno nella Sicilia degli anni ’60 per giungere alle infiltrazioni della ‘ndrangheta nella Milano capitale economica.

Il testo scoperchia la penetrazione del modello culturale mafioso tra i giovani, succubi di alcuni delinquenti loro coetanei, ritenuti dei “vincenti”: a Quarto Oggiaro come in Giappone con la Yakuza, la spietata mafia giapponese.

Un male oscuro, di cui non vogliamo ammettere la realtà qui fra noi, viene rappresentato da una compagnia che intreccia diverse generazioni d’attori e affida al gruppo dei giovani attori la parola decisiva, quella che chiama in causa il futuro di una società.

———–

20 – 21 novembre 2015 ore 21

22 novembre 2015 ore 16

Ingresso: comprensivo di tessera associative: 10 euro

Prenotazione: necessaria e gratuita su www.teatroofficina.it

———-

TEATRO OFFICINA

via Sant’Elembardo, 2 – Milano

MM1 Gorla | Bus 44, 86 | info@teatroofficina.it | www.teatroofficina.it

 

LEAVE A REPLY