W Mara..donna

0
192
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoE se l’allenatore vincente fosse proprio una donna?

Francesco 37 anni di Roma è l’allenatore di calcio del Grottaferrata, squadra che milita nel campionato Eccellenza. Nonostante sia un seguace del grande Maurinho, uno dei suoi miti insieme a Totti, e segua alla lettera tutte le sue tattiche la sua squadra è allo scarso di risultati da qualche settimana.  Il suo posto da allenatore è in bilico e il presidente è stato chiaro a proposito, se entro gennaio la squadra non si troverà a metà classifica per lui sarà la sua ultima panchina. A risentirne di questo andamento negativo è in primis il suo rapporto di coppia con Mara, la moglie. Ragazza semplice che da diversi anni lavora come cassiera alla Coop ma con un passato eccellente come giocatrice e allenatrice delle Gazzelle Romane. Ai tempi soprannominata Maradonna per la sua abilità col pallone, vorrebbe aiutare il marito con qualche consiglio e strategia tattica ma la testardaggine e l’orgoglio maschile di lui non glielo permettono.
Eppure per Mara sono così palesi i cambi che Francesco dovrebbe adottare per avere una squadra competitiva che proprio non riesce ad accettare di rimanere in un angolo. Per questo motivo si inventera’ qualcosa per convincerlo.. che cosa?
Al Teatro Testaccio dal 19 al 31 gennaio 2016.

———–

Chi siamo

Gli autori del testo sono due esperti di teatro e spettacolo. Dopo 4 commedie di successo come “Attori Famosi”, “Ti presento un’amica?”; “Singolari Coincidenze”, presentano “Scusi che ce l’ha un limone?” nel febbraio del 2009 al Teatro Petrolini, e lo stesso spettacolo viene comprato da Marafux Spettacoli che lo porta in cartellone nella stagione 2010 al teatro Tirso De Molina e al teatro Petrolini. Nella stessa stagione estiva, lo spettacolo viene proposto in diversi teatri della provincia laziale tra cui al Teatro Comunale di Formello J. P. Velley, al Teatro Comunale Vittorio Gassman di Castro dei Volsci, e all’Anfiteatro di Cassino, oltre che in diverse piazze come a Poggio Mirteto, a Fara Sabina, a Paliano, a Serrone. Da quell’esperienza i due decidono di iniziare a produrre loro i propri spettacoli teatrali. Il primo è “L’amore è ..a metà strada?’” una commedia romantica che nel gennaio 2014 al teatro Testaccio (che ha una capienza di 100 posti) in sole 2 settimane registra i 1000 spettatori paganti, ottenendo cosi la stellina d’oro della AGIS agenda per lo spettacolo, riscuotendo successo di critica e di pubblico, senza alcun ausilio da parte di uffici stampa o altro ma avvalendosi solamente del passaparola. Lo stesso anno, in campo cinematografico, producono il cortometraggio “Un arabo mancato” che viene selezionato al Palm Spring Festival e il cortometraggio “I Dongiovanni” che è finalista al Roma film Fest e al Rive Gauche di Firenze dove riceve il premio per la miglior interpretazione maschile, che va a Bruno De Stephanis. Nel 2015 è la volta di “Questione di Cuore” sempre al teatro Testaccio, sempre nelle due settimane di gennaio. Anche questo è un successo di pubblico e l’associazione Benessere Donna partecipa come Main sponsor e una parte del ricavato viene donato alla stessa per la ricerca del cancro al seno.

Bruno De Stephanis come attore ha recitato sul palcoscenico, in TV e al cinema. Ha partecipato a fiction di successo (“Le tre rose di Eva”, “Commesse”, “Un posto al sole”, “Un medico in famiglia”, “Carabinieri” e tante altre) e a pellicole cinematografiche anche internazionali (una fra tutte, “Segreti di Stato” di Benvenuti in concorso al festival di Venezia). Mentre Cristina Galardini ha prestato la sua interpretazione a opere teatrali quali “Tradimenti” di Pinter e “Casa di bambola” di Ibsen. Per il comico è la protagonista di tutte le commedie di De Stephanis quali “Ti Presento un’amica?”, “Singolari Coincidenze”, “Scusi che ce l’ha un limone?”, “L’amore è..a metà strada?’”, “Questione di Cuori”. E per il web è la protagonista della webnovela “L’anima e il mondo” trasmessa dal canale Webtv, uno dei più importanti per le webseries.

LEAVE A REPLY