Il gatto con gli stivali

0
220
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Carlo II Colla

tratto dall’omonima fiaba di Charles Perrault

musica di Felice Camesasca

luci di Franco Citterio

direzione tecnica di Tiziano Marcolegio

regia di Eugenio Monti Colla

produzione ASSOCIAZIONE GRUPPORIANI, Comune di Milano – Cultura – Teatro Convenzionato

i marionettisti: Eugenio Monti Colla, Franco Citterio, Maria Grazia Citterio, Piero Corbella, Camillo Cosulich, Debora Coviello, Cecilia Di Marco, Tiziano Marcolegio Sheila Perego, Giovanni Schiavolin, Paolo Sette

voci recitanti: Marco Balbi, Roberto Carusi, Mariagrazia Citterio, Carla Colla, Claudio Colombo, Silvia Colzani, Agostino De Berti, Maurizio Dotti, Ombretta Franzini, Lisa Mazzotti, Gianni Quillico

durata: 65 minuti

———–

Il gatto con gli stivali, rappresentato per la prima volta nel 1911, è un’operina-fiaba che risente del gusto dell’epoca verista dell’operetta e ricalca i temi della nostra tradizione popolare. L’edizione marionettistica presenta nella forma della féerie – parti recitate alternate alle parti cantate e alle parti musicali – la fiaba di Charles Perrault.

Questa storica creazione della Carlo Colla & Figli conobbe un notevole successo al Teatro Gerolamo di Milano dove fu rappresentata fino al 1957, anno di chiusura del teatro. E il successo è continuato anche in anni recenti: basti pensare che dal riallestimento, nel 1987 con debutto al Teatro Litta di Milano, a oggi lo spettacolo vanta circa quattrocento repliche e figura come il più rappresentato insieme a Excelsior in Italia e in Europa. Fra le tappe più significative si possono ricordare Spoleto, Roma, Torino, Cremona, Parigi per il Festival d’Automne, Amsterdam e Chicago.

Sono da sottolineare la ricchezza e il fasto particolare della messinscena che restituiscono il senso del fiabesco, sottolineato dalla musica scritta da Felice Camesasca appositamente per lo spettacolo. Ad esempio, nella scena dell’incontro fra il re, la corte e il gatto dopo la caccia, i personaggi appaiono così vestiti: calze, pantaloni, stivali e speroni, camicia con pizzi d’epoca, giacca, giustacuore di pelle, cintura, corno e coltello da caccia, bandoliera con la spada, polsi di pelle, guanti, colletto di pizzo, mantello, parrucca, cappello con la piuma.

———-

Piccolo Teatro Studio Melato

via Rivoli, 6 – Milano

M 2 fermata Lanza – tram 1, 3, 4, 12, 14 – bus 57, 61, 70, 43

tel. prenotazioni: 848.800.304 (max 1 scatto urbano da telefono fisso)

chiamate dall’estero: +39.02.4241.1889

tel. promozione pubblico e proposte culturali: 02.72.333.216

per acquisti e prenotazioni al telefono, pagamento con carte di credito, applicazione di una prevendita pari al 5% del prezzo del biglietto

———-

da domenica 27 dicembre 2015 a mercoledì 6 gennaio 2016

venerdì 1 gennaio riposo

ore 16

———-

biglietti

platea intero euro 25,00 / ridotto fino a 25 anni euro 17,00 / ridotto anziani euro 12,50 / ridotto ragazzi fino a 12 anni euro 10,00 // balconata intero euro 22,00 / ridotto fino a 25 anni euro 15,00 / ridotto anziani e ragazzi fino a 12 anni euro 10,00

LEAVE A REPLY