Svetlana Zakharova e Vadim Repin in “Pas de Deux for Toes and Fingers” a Roma

0
377
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSvetlana Zakharova e Vadim Repin portano in scena a Roma l’esaltante Pas de Deux for Toes and Fingers, imperdibile spettacolo di danza e musica: appuntamento all’Auditorium Conciliazione di Roma lunedì 21 e martedì 22 dicembre con l’evento speciale, fiore all’occhiello della decima edizione della Rassegna Tersicore, curata da Daniele Cipriani e realizzata grazie al sostegno della Fondazione Roma-Arte-Musei che si è aperta con successo pochi giorni fa con il debutto italiano della New Zealand Company diretta dal nostro Francesco Ventriglia.

Per la prima volta insieme sul palco, Svetlana Zakharova e Vadim Repin (coppia anche nella vita) portano in scena uno spettacolo di eccellenze all’insegna della contaminazioni delle arti: ideato e interpretato dalla coppia di artisti, il suggestivo galà-concerto unisce al virtuosismo della danza della Zakharova il virtuosismo musicale di Repin in un programma incentrato sul moderno, che non tralascia il pezzo forte della serata, La morte del cigno di Fokine nella trascrizione della musica di Saint-Saëns per violino.

Lo spettacolare galà-concerto, che ha debuttato in Svizzera e ha inaugurato il Ravenna Festival, coniugando musica e danza, offre alla coppia di artisti non solo la possibilità di duettare e dialogare, ma anche di esibirsi individualmente: il pubblico potrà perdersi nel talento virtuosistico di Repin che si esibirà in pezzi di Mendelssohn, Kreisler, Bach, Monti o ammirare la classe della Zakharova interprete anche dello struggente Revelation di Hirayama sulla musica di Williams.

Il programma scelto è particolarmente attento alle coreografie moderne anche seguendo una particolare esigenza della Zakharova: eccelsa interprete del classico che ama soprattutto nella forma completa del balletto, l’étoile russa di recente aveva dichiarato di sentirsi più libera di sperimentare confrontandosi proprio con la plasticità del moderno.

Svetlana Zakharova sarà affiancata sul palco dai primi ballerini Vjaceslav Lopatin e Mikhail Lobukhin del Bolshoi di Mosca, da Vladimir Varnava del Mariinsky di San Pietroburgo e Johan Kobborg già Royal Ballet di Londra che con lei daranno vita a un programma che punta soprattutto sulle novità e sulle potenzialità della libertà interpretativa includendo anche Plus.Minus.Zero di Vladimir Varvara sulla musica di Arvo Pärt, Distant Cries di Edward Liang sull’Adagio di Albinoni, e chiudendo un bellezza con l’ebbrezza virtuosistica dell’incredibile Ridda dei folletti di Bazzini con la coreografia di Johan Kobborg. E Repin sarà impegnato non solo nel ruolo di solista, ma anche come direttore della dell’Orchestra Cherubini che è stata fondata nel 2004 da Riccardo Muti con la peculiarità di annoverare musicisti rigorosamente under 30 provenienti da ogni parte d’Italia. I biglietti per il galà-concerto sono in vendita su www.ticketone.it, i punti vendita Ticketone, il Call Center TicketOne 892.101* (servizio a pagamento), il Botteghino Auditorium Conciliazione (Via della Conciliazione, 4) aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle 18. Non resta che lasciarsi incantare dal connubio fra musica e danza e dalle emozioni che la coppia Zacharova-Repin sapranno regalare al pubblico romano.

LEAVE A REPLY