Rassegna Tersicore: Les Étoiles, il rigore e l’eleganza a Roma

1
301
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Iana Salenko - Foto di Pierluigi Abbondanza
Iana Salenko – Foto di Pierluigi Abbondanza

Dopo lo spettacolo dell’anno, l’esaltante Pas de Deux for Toes and Fingers con la coppia d’oro Svetlana Zakharova e Vadim Repin insieme per la prima volta sul palco fra virtuosismi del violino e della danza, la Rassegna Tersicore curata da Daniele Cipriani e realizzata grazie al sostegno della Fondazione Roma-Arte-Musei, propone un nuovo appassionante appuntamento con Les Étoiles, in scena sabato 23 (ore 21) e domenica 24 gennaio (ore 17.00) all’Auditorium Conciliazione di Roma.

Scintillante parata di stelle internazionali, Les Étoiles propone la formula del gala, consolidata e amatissima dal pubblico romano (e non solo) che si preannuncia all’insegna del balletto classico e dell’eccellenza artistica: protagonisti assoluti del palco saranno danzatori e danzatrici internazionali che regaleranno al pubblico i più emozionanti pas de deux del repertorio classico, ma senza rinunciare a tocchi di moderno all’insegna dell’eleganza e del rigore artistico, due facce della stessa medaglia.

Il rigore, l’eleganza, lo stile, la serietà e l’onestà professionale, aggettivi che descrivono i protagonisti del gala Les Étoiles, siano di esempio per tutti – spiega Daniele Cipriani, direttore artistico della Rassegna Tersicore, giunta ormai alla decima edizioneVoglio sognare un mondo migliore in tutti i sensi nel 2016, con leader rigorosi e onesti come lo sono la danza classica e Les Étoiles, rispettati per la loro serietà, ammirati per lo stile e l’eleganza”.

Fra tante stelle internazionali in scena spiccano anche i “nostri” Claudio Coviello (primo ballerino de La Scala di Milano) e Rebecca Bianchi (nominata prima ballerina del Teatro dell’Opera di Roma a conclusione della prima di Schiaccianoci al Costanzi in scena poco prima di Natale): per loro il più romantico dei pas de deux con la scena del balcone di Romeo e Giulietta di MacMillan su Prokof’ev e il passo a due dal secondo atto della Giselle nella versione di Patricia Ruanne vista a ottobre al Costanzi,

Tornano a Roma i sudamericani Marianela Nuñez (argentina) e Thiago Soares (brasiliano) dal Royal Ballet di Londra che porteranno in scena un doppio Čajkovskij con il sensualissimo pas de deux del Cigno nero (III atto del Lago dei cigni) e lo strepitoso Diamonds (da Jewels) di George Balanchine.

Dal Teatro dell’Opera di Monaco di Baviera arriva invece la coppia (anche nella vita) formata dalla spagnola Lucia Lacarra e l’albanese Marlon Dino che interpreterà lo struggente pas de deux del Cigno bianco (II atto del Lago dei Cigni) e Light Rain di Arpin su musica di Douglas Adams e Russ Gauthier.

Iana Salenko (ucraina) e Marian Walter (tedesco) dal Teatro dell’Opera di Berlino porteranno in scena (coppia anche nella vita vera) tutto l’esotismo de Il Corsaro (II atto) di Adam e la danzatrice, in coppia con Daniil Simkin ammalierà il pubblico con il virtuosismo scatenato del Don Chisciotte di Minkus su coreografie di Petipa. Assolo anche per Walter, protagonista di Berlin su coreografia costruita per lui da Ludovic Ondiviela su musica ipnotica di Max Richter.

Spazio anche al russo Daniil Simkin dell’American Ballet Theatre, New York protagonista dello straordinario assolo virtuosistico di Le Bourgeois di Ben Van Cauwenberg su musiche di Brel, ormai un classico, prima del Défilé finale, ovviamente su musica di Čajkovskij per suggellare una carrellata di stelle pronte a rinvigorire i fasti del balletto classico.

I biglietti (a partire da 40 euro) sono disponibili su www.ticketone.it, presso i punti vendita Ticketone o attraverso il call Center TicketOne (892.101 con servizio a pagamento).

1 COMMENT

  1. Le stelle, si sa, sono tante e diverse. La Danza tuttavia, quella con la D maiuscola, è una. Molteplici nazionalità, stili e personalità: con i loro diversi accenti artistici, Les Étoiles mostreranno la grande Danza al pubblico romano nelle sue più belle declinazioni.

LEAVE A REPLY