A tempo indeterminato

0
191
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoOperai sui tetti delle fabbriche. «Ecco da dove parte il soggetto di questa commedia nera all’italiana, una scena che, fino a poco tempo fa, entrava spesso nelle nostre case quando si accendeva la tv. Ma se la massa smuove le coscienze verso il problema sociale, cosa possono fare due persone soltanto?»: Tommaso Benvenuti e Francesco Giarlo della Compagnia Vicolo Corto di Ancona introducono lo spettacolo A tempo indeterminato, in scena domenica 7 febbraio alle ore 17 al Centro Sociale di Poggio Torriana (RN). «Ecco i nostri eroi proletari, due operai che nel cuore della crisi lavorativa decidono di unirsi alle grandi proteste per i diritti. Ma in due su di un tetto è difficile far sentire la propria voce, anche quando il sentimento è comune».

Lo spettacolo si propone come un viaggio alla scoperta dei due personaggi, dei loro paradossi comici, della loro definizione della parola «lavoro». Tra citazioni e spunti di cronaca, immagini surreali e flashback.

La Compagnia Vicolo Corto nasce nel 1999 all’insegna della commistione dei linguaggi teatrali e della fusione di stili differenti, dalla commedia dell’arte fino al teatro fisico e di sperimentazione: «Tutti provenienti da esperienze molto differenti, alcuni attori e danzatori si sono incontrati e, legati da una sottile linea di follia, hanno deciso di intraprendere un percorso comune».

Lo spettacolo A tempo indeterminato sarà presentato nell’ambito della rassegna Mentre Vivevo, a cura di quotidiana.com e La Mulnela.

Al termine sarà offerto un aperitivo.

Nutriamo non solo la mente: per non dimenticare che la crisi non è affatto alle nostre spalle i curatori della rassegna hanno deciso di fare un dono agli spettatori. Domenica 24 aprile uno dei biglietti emessi nei vari appuntamenti, estratto a sorte, si aggiudicherà un buono spesa del valore di trecento euro da spendere presso un supermercato Coop.

Il Centro Sociale di Poggio Torriana (RN) si trova in Via Costa del Macello 10 (traversa di Via Santarcangiolese all’altezza del civico 4603).

Ingresso unico 7 €. Info e prenotazioni: 347 9353371, quotidiana@alice.it.

LEAVE A REPLY