ArteFiera, la Fiera Internazionale di Arte Contemporanea di Bologna festeggia il suo 40mo anniversario

0
275
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl grande appuntamento della città di Bologna con l’arte contemporanea ha ottenuto, anche quest’anno, molto successo: ARTE FIERA, la Fiera Internazionale di Arte Contemporanea di Bologna, ha festeggiato, infatti, il 40mo anniversario con una serie di appuntamenti e iniziative. La Kermesse internazionale di arte moderna e contemporanea è tra le più longeve in Italia e ogni anno arricchisce la città Felsinea di moltissimi appuntamenti imperdibili oltre all’amplissima esposizione che dal 29 gennaio al 1° febbraio ha portato nei padiglioni di BolognaFiere 221 espositori, di cui 190 Gallerie che esporranno più di 2.000 opere per oltre 1.000 artisti rappresentati.

Arte Fiera celebra questo importante anniversario grazie anche alla partnership storica con l’Associazione Italiana delle Gallerie di Arte Moderna e Contemporanea. Proprio per questo amplio spazio si è dato agli artisti selezionati tra quelli proposti dalle Gallerie lungo tutti i quaranta anni di Arte Fiera. Questo grande lavoro di selezione è stato fatto, per il quarto anno consecutivo, da Claudio Spadoni e Giorgio Verzotti che sono alla direzione artistica di Arte Fiera e sono sempre attenti a catturare l’andamento dell’arte contemporanea attraverso lo sguardo delle gallerie, della cultura e del mercato dell’arte in Italia. Quest’anno poi si è pensato anche a un allestimento innovativo e interattivo in grado di raccontare, attraverso materiale d’archivio, la storia stessa della Fiera fin dalla fondazione nel 1974.

Due sedi espositive sono dedicate proprio al percorso storico di questa manifestazione con mostra ARTE FIERA 40 presso la Pinacoteca di Bologna con Lo sguardo delle Gallerie sulla grande arte italiana che riunisce la produzione artistica di quattro decenni e le nuove promesse del futuro; e Storia di una Collezione al MAMbo – museo d’Arte Moderna di Bologna – dove sarà esposta una selezione di opere acquisite da BolognaFiere. Un’altra, imperdibile esposizione, sempre al Mambo, fino al 28 marzo 2016 è Officina Pasolini, una mostra dedicata all’universo poetico, estetico e culturale di Pier Paolo Pasolini nel 40° anniversario della morte, avvenuta il 2 novembre 1975.

Non solo passato ma anche futuro. Infatti, per questa speciale edizione, Arte Fiera ha, ancora una volta, prestato grande attenzione ai giovani artisti. Tutte le Gallerie ammesse hanno esposto opere di artisti “Under40”. Un comitato – formato da curatori e direttori di grandi istituzioni museali e artistiche internazionali come Francesco Bonami (curatore, presidente del comitato di selezione), Luca Lo Pinto  (curatore Kunsthalle di Vienna), Laura Carlini Fanfogna  (direttrice Istituzione Bologna Musei), Giacinto Di Pietrantonio (direttore GAMEC di Bergamo), Hou Hanru (direttore MAXXI di Roma), Andrea Bellini (Direttore Centro d’Arte Contemporanea di Ginevra), Alberto Salvadori (direttore del Museo Marino Marini) – ha selezionato le migliori opere giovanili che saranno poi esposte in Pinacoteca al fianco dei grandi Maestri. Una mostra che non si occupa solo dei 40 anni passati ma offre un’innovativa visione anche sui 40 futuri. L’esposizione, anch’essa curata dai direttori Spadoni e Verzotti, è un’occasione per ammirare, per la prima volta tutti insieme, i più grandi artisti moderni e contemporanei italiani, raccolti anche in un prestigioso volume edito da Corraini dove si racconterà l’evoluzione dell’arte contemporanea italiana, dei collezionisti e dei galleristi, e degli artisti che hanno fatto assieme la storia della principale manifestazione italiana di questo settore e darà testimonianza della vicenda di Arte Fiera nello svolgersi della cultura dell’arte contemporanea a Bologna.

Non sono mancati nemmeno i grandi maestri come Lucio Fontana e Piero Manzoni, ormai considerati alla stregua dei grandi protagonisti internazionali. E ancora Enrico Castellani, Dadamaino, Turi Simeti, Paolo Scheggi, solo per citarne alcuni, che si avviano a ottenere la stessa considerazione, e artisti come Gianni Colombo, Giorgio Griffa, Gianni Piacentino, Ettore Spalletti, che negli ultimi mesi hanno tenuto mostre personali nelle più importanti Gallerie europee e americane.

Il percorso è stato, anche quest’anno, suddiviso in cinque sezioni: il cuore della Fiera è rappresentato dalla Main section con le principali Gallerie d’arte moderna e contemporanea, con l’area denominata “I protagonisti”, realizzata con il contributo delle gallerie Continua, Galleria Milano, Lia Rumma, Studio La Città, Tega. Nella sezione Solo Show si è vista l’importanza della simbiosi tra gallerista e artista grazie a delle esposizioni monografiche di grandi interpreti, dal moderno al contemporaneo. La sezione Nuove Proposte ha ospitato le Gallerie con artisti giovani, di età inferiore ai trentacinque anni: una testimonianza fondamentale del ruolo di ricerca, scoperta e valorizzazione di nuovi talenti e nuovi linguaggi. Non è mancata, anche quest’anno, la sezione Fotografia realizzata in collaborazione con MIA Photo Fair – Milan Image Art Photo Fair e curata da Fabio Castelli: un’area che conferma un trend a livello mondiale e vede un significativo incremento di interesse per la fotografia come linguaggio d’arte.

LEAVE A REPLY