Grande successo per la rassegna “Gemme e Tempesta”

0
184
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoGrande successo di pubblico e critica per la prima edizione dell’inusuale e preziosa rassegna di spettacoli, voluta dalla cooperativa sociale I Percorsi Onlus e realizzata in Serra Lorenzini, a Milano. E già si guarda al prossimo anno.

«Solo pochi mesi fa quest’uovo di idee era utopia»: Monica Morini, direttrice artistica di Gemme e Tempesta – teatro, storie, incontri, è molto soddisfatta dei risultati della rassegna di spettacoli che, tra il 15 novembre e il 7 febbraio scorsi, ha coinvolto artisti e cittadini in un progetto comune. « Il teatro è necessario perché ci permette questa vicinanza che fa crollare muri, che nutre, che è balsamo per ferite invisibili. In questo tempo, dentro questo spazio di vita che germoglia, abbiamo cercare sentieri possibili nella bellezza condivisa. Si può fare. Forse lo abbiamo fatto, e sa di buono».

Alcuni dati.

Cinque spettacoli ad ingresso gratuito proposti nell’arco di quattro mesi, con artisti noti a livello nazionale e internazionale (Antonella Questa, Mariangela Gualtieri, il Teatro dell’Orsa, la Compagnia Carullo-Minasi e il duo Garlaschelli & Sarchi).

Lo spazio, Serra Lorenzini a Milano, con una capienza di 100 posti, sold out per quattro dei cinque appuntamenti (di cui tre con chiusura delle prenotazioni, per raggiungimento dei posti disponibili, già una settimana prima dell’evento).

Articoli sulla stampa: circa cento articoli (tra presentazioni, recensioni e interviste), apparsi su testate locali e nazionali, sia di settore che generaliste (tra le altre: Corriere della Sera, Gazzetta dello Sport, Milanosud, F Settimanale femminile, ViviMilano, Blog Invisibili del Corriere della Sera, Il Giorno).

Patrocinio e contributo del Comune di Milano. Partnership con Consorzio SIR e Cit– Università

Cattolica. Sponsor: Consorzio Caes, Assimoco Assicurazioni, Neotech, Omnicoop, Hotel Excel

Milano 3, Franco Costa Vini, Caseificio Roncoscaglia.

Aggiunge Luca Grossi, Vicepresidente della Cooperativa sociale I Percorsi Onlus, promotrice della rassegna: «Dopo ogni spettacolo le persone se ne sono andate con un sorriso. A noi resta la consapevolezza e l’orgoglio di avere creato dal nulla una serie di appuntamenti che hanno richiamato centinaia di persone da tutto il nord, trattando temi sociali di grande attualità: l’anzianità, i rifugiati e i richiedenti asilo, la ricerca della bellezza, la fragilità e la disabilità. Siamo fieri di aver offerto tante serate speciali anche a chi il teatro non se lo può normalmente permettere».

E già si pensa a una prossima edizione. A tal proposito Luca Grossi conclude: «Aiutaci a portare il teatro fuori dal teatro, vicino alle persone! Dona il tuo 5×1000 a I Percorsi Onlus nella prossima dichiarazione dei redditi: non ti costa nulla, basta la tua firma e il nostro codice fiscale: 128 757 701 53».

Info: http://www.ipercorsicoop.org

LEAVE A REPLY