Massa vecio per me fiola

0
234
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoNon è facile parlare con i figli, non è facile trovare il momento giusto per fare domande; e come comportarsi con una figlia che ha un fidanzato della stessa età del padre? Assecondarla? Ostacolarla? Tenersi in disparte? E come aiutare, con discrezione, un amico a conquistare una donna? Non è una serata di psicologia, quella che si tiene sabato 20 febbraio al teatro della Casa della Comunità di Nago, ma la commedia brillante in due atti di Loredana Cont «Massa vecio per me fiola», in scena la Filogamar di Cognola per la rassegna teatrale «Bruno Cattoi» (ultimo spettacolo dell’edizione 2016). Regia di Piergiorgio Lunelli e Massimo Pezzedi. Inizio alle ore 21.

Gli interpreti sono Paola Paoli (Giulia), Maria Grazia Carlin (Sandra, mamma di Giulia), Lino Roccabruna (Paolo, papà di Giulia), Pio Puel (Lino, amico di Paolo), Aurelia Cunial (Maria, la nonna) e Massimo Pezzedi (dottor Ribaldi).

Le scenografie sono di Piergiorgio Lunelli e Pio Puel, le luci di Luciano Gianordoli e Pio Puel; musiche originali Alessio Di Caro; tecnico di scena Marino Dalla Serra; costumi di Maria Grazia Carlin e Aurelia Cunial; direttore di scena Flora Scenico.

Come sempre, è disponibile un bus navetta gratuito per chi dispone dell’abbonamento o del biglietto in prevendita, con partenze da Arco e da Bolognano (la prenotazione si fa al momento dell’acquisto in Cassa Rurale).

———–

La rassegna teatrale «Bruno Cattoi»

Prima attore, poi autore di testi teatrali di grande interesse, caratterizzati dalla graffiante ironia e dall’utilizzo del dialetto, Bruno Cattoi è ancora oggi un punto di riferimento per le filodrammatiche locali e per il pubblico degli appassionati. A lui è intitolata una rassegna di tatro amatoriale dialettale che ha il punto di forza nella salvaguardia del linguaggio dialettale e nella valorizzazione delle tradizioni, dei costumi e di vizi e virtù che contraddistinguono la cultura e la quotidianità locali. La «formula» propone una selezione di spettacoli scelti tra le più interessanti nuove proposte delle filodrammatiche trentine, e un programma pensato per offrire un’idea il più possibile completa del panorama teatrale del momento. Gli spettacoli sono tutti in dialetto, di repertorio tradizionale, con autori che sono punti di riferimento nel mondo del teatro amatoriale, ma anche nuove interpretazioni.

L’organizzazione è a cura dell’Ufficio attività culturali del Comune con la collaborazione del Comune di Nago Torbole. Si ringraziano per la collaborazione l’associazione per il Coordinamento teatrale trentino e la Biblioteca comunale di Nago.

————

Biglietti

intero: 8 euro

ridotto (over 65 e under 18): 6 euro

abbonamento a 5 serate: 28 euro

Servizio di prevendita Primi alla Prima delle Casse Rurali del Trentino.

Servizio cassa in teatro a partire dalle ore 20.30 del giorno dello spettacolo (limitatamente ai biglietti invenduti).

I posti in abbonamento non occupati entro le ore 20.55, saranno rimessi in vendita.

————

Informazioni

Ufficio attività culturali del Comune di Arco

tel. 0464 583619

e-mail cultura@comune.arco.tn.it

Biblioteca comunale di Nago-Tobole

Nago, Casa della Comunità, tel. 0464 505181

LEAVE A REPLY