Santa Vittoriosa Palace Hotel

0
192
Condividi TeatriOnline sui Social Network
foto
Foto di Marco Chiusole

Norma e Giordano sono due italiani che si sono conosciuti e sposati in Germania. La loro vita scorre tranquilla fino a quando s’impossessano di una grande quantità di denaro appartenente alla mafia. Da quel momento la loro pace è finita… La commedia dialettale di Luisa Pachera «Santa Vittoriosa Palace Hotel» è portata in scena sabato 13 febbraio dalla compagnia teatrale Grenzland di Avio al teatro della Casa della Comunità di Nago, per la rassegna teatrale «Bruno Cattoi», con inizio alle ore 21. Regia di Maria Serena Tait. Disponibile il bus navetta gratuito per chi dispone dell’abbonamento o del biglietto in prevendita, con partenze da Arco e da Bolognano (la prenotazione si fa al momento dell’acquisto in Cassa Rurale).

Norma e Giordano per sopravvivere devono tornare in Italia, camuffarsi e nascondersi nella casa della nonna. Norma si finge vedova e Giordano si trasforma in… un personaggio strano e molto coinvolgente. Decisamente comico. La situazione è difficile, perché la nonna è confusa e crede di vivere tra i partigiani in montagna, mentre la sua badante sogna una vita che non riesce ad avere. Quando in casa arriva un siciliano a porre strane domande, i nostri amici capiscono che la mafia li ha raggiunti per vendicarsi e riprendersi il denaro maltolto. Bisogna fare qualcosa, risolvere il problema una volta per tutte, anche a costo di passare alle maniere forti. Chissà se riusciranno i nostri amici a sopravvivere alle insidie mafiose e a coronare il loro sogno di aprire l’albergo più bello del mondo: il Santa Vittoriosa Palace Hotel.

———-

La rassegna teatrale «Bruno Cattoi»

Prima attore, poi autore di testi teatrali di grande interesse, caratterizzati dalla graffiante ironia e dall’utilizzo del dialetto, Bruno Cattoi è ancora oggi un punto di riferimento per le filodrammatiche locali e per il pubblico degli appassionati. A lui è intitolata una rassegna di tatro amatoriale dialettale che ha il punto di forza nella salvaguardia del linguaggio dialettale e nella valorizzazione delle tradizioni, dei costumi e di vizi e virtù che contraddistinguono la cultura e la quotidianità locali. La «formula» propone una selezione di spettacoli scelti tra le più interessanti nuove proposte delle filodrammatiche trentine, e un programma pensato per offrire un’idea il più possibile completa del panorama teatrale del momento. Gli spettacoli sono tutti in dialetto, di repertorio tradizionale, con autori che sono punti di riferimento nel mondo del teatro amatoriale, ma anche nuove interpretazioni.

L’organizzazione è a cura dell’Ufficio attività culturali del Comune con la collaborazione del Comune di Nago Torbole. Si ringraziano per la collaborazione l’associazione per il Coordinamento teatrale trentino e la Biblioteca comunale di Nago.

———-

Biglietti

intero: 8 euro

ridotto (over 65 e under 18): 6 euro

abbonamento a 5 serate: 28 euro

Servizio di prevendita Primi alla Prima delle Casse Rurali del Trentino.

Servizio cassa in teatro a partire dalle ore 20.30 del giorno dello spettacolo (limitatamente ai biglietti invenduti).

I posti in abbonamento non occupati entro le ore 20.55, saranno rimessi in vendita.

———-

Informazioni

Ufficio attività culturali del Comune di Arco

tel. 0464 583619

e-mail cultura@comune.arco.tn.it

Biblioteca comunale di Nago-Tobole

Nago, Casa della Comunità, tel. 0464 505181

LEAVE A REPLY