Il Teatro cerca Casa: ecco gli appuntamenti dal 26 al 28 febbraio 2016

0
231
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl Teatro cerca Casa alza il sipario su una settimana di spettacoli musicali: si parte venerdì 26 febbraio, ore 20.30, a Portici, dove il palcoscenico di salotto Bonadies ospiterà il debutto assoluto di Io, tra di voi, un omaggio dedicato da Gianmarco Cesario ed Antonio Mocciola al grande Charles Aznavour, in scena ci sarà Massimo Masiello, accompagnato al pianoforte dal maestro Mariano Bellopede, che ha curato anche le elaborazioni musicali dello spettacolo. Sabato 27 febbraio, sempre alle 20.30, ritorna un grande successo delle precedenti edizioni del Teatro cerca Casa, All’ombra della sera di e con Fausta Vetere (voce) e Corrado Sfogli (chitarra). Mentre domenica 28 febbraio, ore 18.00, a Ponticelli, sarà la volta della musica brasiliana, con La Voglia La Pazzia L’incoscienza L’Allegria – Omaggio a Vìnicius De Moraes, che vedrà protaginisti Simona Boo (voce), Carlo Lomanto (voce e chitarra) e Robertinho Bastos (percussioni).

Massimo Masiello sarà interprete di Io, tra di voi, accompagnato al piano da Mariano Bellopede, che firma anche le elaborazioni musicali dello spettacolo scritto a quattro mani da Gianmarco Cesario e Antonio Mocciola. In scena si racconta la vicenda del giovane croato Goran che, scampato all’assedio di Vukovar, appena quattordicenne, arriva con mezzi di fortuna in Italia, con un sogno nel cuore: cantare, così come faceva nella sua terra, insieme alla sua famiglia di artisti, purtroppo non scampata allo sterminio. Ma lui, rifugiato politico, senza più nemmeno le scarpe per camminare, comincia a lavorare prima nei campi, poi come cameriere, nelle case di ricchi borghesi, quindi in un ristorante, dove fa tanti incontri, con personaggi appartenenti a varia umanità. La musica resta il suo sogno ed anche la sua ancora di salvezza, nelle sere in cui, da solo, racconta a se stesso la sua storia, gli orrori visti e vissuti, ma anche le piccole gioie. Il suo mito, oggi , dopo oltre vent’anni, come allora, è un piccolo uomo, uno che ce l’ha fatta, che veniva come lui da un paese martoriato dalla guerra civile e che grazie alla musica ha riscattato le umiliazioni ed il dolore, diventando il grande Charles Aznavour.

La musica, grande protagonista di questa settimana della rassegna diretta da Santanelli sarà protagonista anche sabato 27 febbraio, quando andrà in scena la Nuova Compagnia di Canto Popolare rappresentata da Fausta Vetere, prima Gatta Cenerentola di Roberto De Simone e storica voce del gruppo, accompagnata alla chitarra dal maestro Corrado Sfogli. All’ombra della sera ripercorre la memoria musicale partenopea, che riemerge più vivida proprio nel momento in cui la luce del giorno declina, con queste parole i due artisti raccontano il loro lavoro: “Napoli ha una storia musicale, eccezionale per qualità e bellezza, e noi la raccontiamo attraverso le villanelle, le tammurriate, le tarantelle e i brani tratti dal repertorio più interessante della canzone classica napoletana. Così le parole di Gian Leonardo dell’Arpa, insieme a quelle di Viviani, di Di Giacomo, di Bovio e dei tantissimi anonimi riprendono corpo e raccontano il loro tempo“.

E sempre la musica chiuderà anche la mini rassegna organizzata dal Teatro cerca Casa a Ponticelli, il 28 febbraio sarà la volta de La Voglia La Pazzia L’incoscienza L’Allegria – Omaggio a Vìnicius De Moraes, con Simona Boo (voce), Carlo Lomanto (voce e chitarra) e Robertinho Bastos (percussioni). Simona Boo e Carlo Lomanto, in questo concerto dedicato alla poesia delle canzoni di Vìnicius De Moraes, ci faranno viaggiare in Brasile con i brani più famosi della sua innumerevole produzione, tratti dagli album che sono entrati a far parte della storia della musica come: Elis & Tom, La voglia la Pazzia, Getz/Gilberto.

Per assistere agli spettacoli organizzati da Livia Coletta e Ileana Bonadies, è necessaria la prenotazione, attraverso il sito ilteatrocercacasa.it, oppure chiamando al 3343347090 – 081 578 24 60. A chi prenota viene fornito l’indirizzo del padrone di casa che ospita lo spettacolo.

 

LEAVE A REPLY