Thanks for Vaselina

0
169
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di L. Pozzo
Foto di L. Pozzo

Dedicato a tutti i familiari delle vittime e a tutte le vittime dei familiari

drammaturgia Gabriele Di Luca

regia Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi

con Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Beatrice Schiros, Ciro Masella, Francesca Turrini

musiche originali Massimiliano Setti

luci Diego Sacchi
costumi e scene Nicole Marsano e Giovanna Ferrara

coprodotto da Carrozzeria Orfeo e Fondazione Pontedera Teatro
in collaborazione con La Corte Ospitale, Festival Internazionale Castel dei Mondi di Andria

————

Finalmente arriva anche a Firenze, al Teatro di Rifredi il 9 e 10 febbraio, lo spettacolo che ha registrato il tutto esaurito in tutti i teatri d’Italia, lo spettacolo che vi farà ridere fino alle lacrime, sicuramente uno degli spettacoli più dissacranti e divertenti degli ultimi anni.

Dialoghi serrati, ritmi sincopati e linguaggio acre, disadorno, a volte osceno, compongono il feroce affresco sull’ipocrisia e sui paradossi della società contemporanea che è Thanks for vaselina, una cinica storia di opportunità senza buoni, cattivi o giudici, una rivalsa degli ultimi sui penultimi raccontata da Carrozzeria Orfeo, compagnia vincitrice del Premio Hystrio-Castel dei Mondi 2015.

Fil e Charlie sono due trentenni dal futuro incerto ma dal pollice verde. Coltivatori abituali di marijuana nel loro appartamento, hanno un’illuminazione: invertire il mercato, esportare la droga dall’Italia al Messico. Il colpo di una vita. Ma per riuscirci hanno bisogno di un corriere e Wanda, giovane donna persa nel mondo, obesa, insicura, è una figura insospettabile, e quindi perfetta. Compongono il quadro Lucia, madre maltrattata dal figlio Fil, cinquantenne frustrata appena uscita da una clinica per disintossicarsi da droghe e slot machines e il suo ex marito diventato transessuale, ridotto a un ectoplasma, misero avanzo umano che ha battuto i marciapiedi del mondo ed è finito, lacero e svuotato, nelle grinfie di una setta religiosa.

Il traffico di marijuana è solo un pretesto drammaturgico per mettere a fuoco un microcosmo tragicomico fatto di esistenze spinte al limite che concorrono a dar forma ad uno spaccato di devastazione umana, dove tutte, proprio tutte le tragedie scorrono veloci dalle bocche ai corpi dei cinque attori. Corpi veri, teatrali, non lisciati dai canoni tradizionali.

Odio, cinismo, autodistruzione, ma anche amore, compassione, desiderio. Nel canovaccio teatrale si alternano vittime e carnefici, lasciando tracce di sudore e lacrime, odore di marijuana, sapore di sangue, in un impasto finale equilibrato, con gusto forte, senza retorica.

Thanks for vaselina è il controcanto degli “ultimi” e degli esclusi dal mondo del successo e del benessere. Genitori disperati e figli senza futuro combattono nell’ istante che gli è concesso, vittime e carnefici della lotta senza tempo per il potere e per l’amore. Tasselli di una catena alimentare, di una selezione naturale che non avrà mai fine, fino all’ultima bomba, fino all’ultimo uomo.

————

https://youtu.be/JoCJ0AWDvdM

Orario spettacoli: martedì 9 e mercoledì 10 febbraio ore 21:00

————

Per informazioni:

055/4220361 – www.toscanateatro.it

Punto Box Office dal lunedì al sabato dalle ore 16:00 alle ore 19:00

biglietteria@toscanateatro.it

Ingresso: intero € 16,00 – ridotto € 14,00

————

Teatro di Rifredi

Via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze

LEAVE A REPLY