Alfredo Bini, ospite inatteso – Anteprima

0
231
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoPresso Spazio Oberdan Milano dal 29 marzo al 2 aprile 2016 Fondazione Cineteca Italiana presenta in anteprima per Milano un bellissimo documentario su uno dei produttori italiani più liberi e coraggiosi, Alfredo Bini, l’uomo al quale si deve la scoperta del Pier Paolo Pasolini regista, del quale Bini produsse tutti i film da Accattone (1960) a Edipo Re (1967). Attraverso il racconto di Giuseppe – l’uomo che diede a Bini, caduto in disgrazia e povertà, ospitalità e amicizia per dieci anni (dal 2001 al 2010) -, preziosissime immagini di repertorio, testimonianze di “collaboratori” come Bernardo Bertolucci, Claudia Cardinale, Ugo Gregoretti e memorie autobiografiche rilette da Valerio Mastandrea, il film compone un ritratto appassionato e commovente di un uomo che per il cinema visse e morì, che passò dagli altari alla polvere, ma sempre rimase convinto di un paradosso: che il pubblico potesse accettare il cinema d’autore e di qualità`, e decretarne il successo. Un paradosso che lui, nei suoi anni migliori, era riuscito a realizzare, una scommessa che in seguito pochi hanno saputo osare e che quasi nessuno è riuscito a vincere.

Alla proiezione di martedì 29 marzo il regista Simone Isola sarà presente in sala.

————

SCHEDE DEI FILM e CALENDARIO

Alfredo Bini, ospite inatteso – Anteprima

R. e sc.: Simone Isola. Fot.: Luca Lardieri, Edoardo Rebecchi. Mont.: Mario Marrone. Int.: Alfredo Bini, Valerio Mastandrea, Giuseppe Simonelli, Bernardo Bertolucci, Claudia Cardinale, Ugo Gregoretti, Giuliano Montaldo, Don Backy, Enrico Lucherini, Piero Tosi. Produz.: Kimera Film, Axelotil Film, Istituto Luce Cinecittà, Factory 10, Bielle re, Università degli studi di Roma Tor Vergata, Teche Rai. Distribuz.: Istituto Luce Cinecittà. Italia, 2015, 84’.

Montalto di Castro, 2001. Di fronte al Motel Magic di Giuseppe Simonelli giunge un anziano signore. Il suo nome è Alfredo Bini, storico produttore cinematografico, noto soprattutto per la lunga e intensa collaborazione con Pier Paolo Pasolini, che aveva fatto esordire nel 1960 con Accattone e del quale aveva prodotto tutti i film sino a Edipo re del 1967. L’uomo sta attraversando un periodo di difficoltà economica e si trova momentaneamente senza un alloggio. Giuseppe decide di ospitare Bini, e di lì a poco nasce un rapporto del tutto speciale, come tra padre e figlio, che durerà 10 anni. Attraverso testimonianze e materiali di repertorio viene così ripercorsa una vita per il cinema, dai successi degli anni Sessanta alla crisi degli ultimi anni.

———–

CALENDARIO

Martedì 29 marzo h 21.15 – Mercoledì 30 marzo h 19.15 – Sabato 2 aprile h 17.30

———–

MODALITÀ D’INGRESSO:

Biglietto d’ingresso intero: € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto con Cinetessera: € 5,50

Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.

I biglietti possono essere acquistati in prevendita alla cassa di Spazio Oberdan da una settimana prima dell’evento nei giorni e negli orari di apertura della biglietteria.

LEAVE A REPLY