Bif&st. Bari International Film Festival

0
245
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Riccardo De Luca
Foto di Riccardo De Luca

Il programma di Bif&st 2016 è stato seguito e curato da Ettore Scola fino ai suoi ultimi giorni, come faceva ogni anno dal 2010. Anche per questa edizione il regista sarà il presidente, al quale verrà dedicato, grazie al contributo di 70.000 euro della Siae, un ampio tributo con la pubblicazione di un libro, una serie di incontri e dibattiti sulla sua opera di attento osservatore del sociale e della politica oltre che disegnatore e vignettista, e una retrospettiva che si incrocerà con quella già prevista per Marcello Mastroianni nel ventennale della scomparsa, con la presentazione del documentario “Ridendo e scherzando” realizzato dalle figlie Paola e Silvia.

Il Festival, promosso dalla Regione Puglia, prodotto dall’Apulia Film Commission con la collaborazione del Comune di Bari e il sostegno della Siae, si svolgerà dal 2 al 9 aprile a Bari, sotto l’Altro Patronato del Presidente della Repubblica.

Mentre il Festival acquisisce importanza i fondi si riducono” lamenta l’ideatore e direttore Felice Laudadio nella conferenza stampa di presentazione. Il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano esprime gratitudine per il lavoro svolto pur con scarsità di mezzi e riconosce al Festival il merito di sostenere le politiche culturali della Regione innescando un circuito economico e d’amore che la apre al mondo. La Puglia, afferma, è sempre stata punto di convergenza della rappresentazione della società nel cinema italiano, perennemente attraversata dagli eventi della storia, e annuncia la conferma di Laudadio per i prossime 5 anni, per dare stabilità e continuità di programmazione all’importante iniziativa culturale.

La retrospettiva su Mastroianni realizzata in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, comprende 50 film e una quantità di materiale documentario proveniente dagli archivi di Rai Teche e Istituto Luce, sul tema “Scola-Mastroianni 9 ½” poiché il regista ha diretto l’attore in 9 lungometraggi e un film ad episodi, in un lungo sodalizio umano e artistico. Con l’occasione verrà ricordato il maestro Armando Trovajoli autore di quasi tutte le colonne sonore dei film del regista. Dopo la proiezione attori e registi terranno delle master classes sul cinema.

Il Festival si articola in varie sezioni e ogni sera ospiterà fuori concorso un film in anteprima italiana assoluta o in anteprima mondiale.

ItaliaFilmFest: la giuria stabile composta da nove critici italiani attribuisce riconoscimenti ai migliori film italiani dell’anno selezionati dal direttore del festival.

ItaliaFilmFest-Opere prime e seconde: 30 spettatori selezionati scelgono la migliore opera prima o seconda, la migliore attrice protagonista e il miglior attore.

ItaliaFilmFest/Nuove proposte in anteprima mondiale, in concorso: è una novità che ospiterà 8 film italiani in anteprima mondiale, valutati da 30 spettatori.

ItaliaFilmFest/Fuori concorso in anteprima mondiale: propone lungometraggi, cortometraggi, doc ed eventi speciali e una tavola rotonda.

Saranno conferiti i premi Federico Fellini platinum Award for Cinematic Excellence a registi, attori e produttori, che terranno una “Conversazione” pubblica al Teatro Petruzzelli. La Feltrinelli organizza 7 incontri dedicati alla figura e al lavoro del regista. Una tavola rotonda rievocherà la contestazione scoppiata nel 1968 alla Mostra del Cinema di Venezia per la partecipazione del film Teorema di Pier Paolo Pasolini. Un omaggio è destinato alla documentarista e fotografa pugliese Cecilia Mangini. Numerosi i Laboratori dedicati alla formazione e informazione degli attori, e prestigiosi casting directors condurranno tre workshop. La collecting Artisti 7607 sarà presente con un punto informativo per incontrare il pubblico.

Info su www.bifest.it

LEAVE A REPLY