Markus Stenz in concerto

0
212
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSabato 2 aprile 2016 alle ore 20.30 al Teatro dell’Opera di Roma, nuovo appuntamento di Specchi nel Tempo 2015/216, la prima edizione dei concerti sinfonici. Markus Stenz dirige l’Orchestra del Teatro dell’Opera in un programma dedicato a Ottorini-Rihm-Brahms.

Ottorino Respighi (1879 – 1936)

Le fontane di Roma

Wolfgang Rihm (1952)

In-Schrift

Johannes Brahms (1833 – 1897)

Sinfonia n.1

———–

MARKUS STENZ

Direttore d’orchestra

Studia alla Hochschule für Musik di Colonia con Volker Wangenheim e a Tanglewood con Leonard Bernstein e Seiji Ozawa. È direttore principale della Netherlands Radio Philharmonic Orchestra e direttore ospite principale della Baltimore Symphony. Precedenti incarichi lo vedono: direttore musicale generale della città di Colonia e Gürzenich-Kapellmeister (carica cui rinuncia nell’estate 2014), direttore ospite principale della Hallé Orchestra (2010-14), direttore artistico e direttore principale della Melbourne Symphony Orchestra (1998-2004), direttore principale della London Sinfonietta (1994-1998) e direttore artistico del Festival di Montepulciano (1989-1995). Nel 2000 trionfa in tournée con la Melbourne Symphony, al debutto in Europa, con concerti a Monaco, Colonia, Zurigo e Salisburgo. Nel 2008 visita la Cina con la Gürzenich Orchestra che dirige lo stesso anno al debutto ai BBC Proms. Torna in Cina nel 2010: a Shanghai con l’Opera di Colonia per il ciclo del Ring di Wagner, a Pechino con la Gürzenich Orchestra per il Don Giovanni di Mozart. Nel 1988 il debutta nell’ambito operistico a La Fenice di Venezia, per la sua prima direzione di una versione rivisitata di Elegy for Young Lovers di Henze. Da allora dirige moltissime prime mondiali quali: di Henze Das Verratene Meer alla Deutsche Oper Berlin, Venus und Adonis alla Bavarian State Opera e L’Upupa al Festival di Salisburgo; di Detlev Glanert Caligula alla Frankfurt Opera e Solaris al Bregenz Festival. Dirige nei maggiori teatri d’opera del mondo e festival internazionali: Scala di Milano, La Monnaie di Bruxelles, English National Opera, San Francisco Opera, Stuttgart Opera, Frankfurt Opera, Glyndebourne Festival Opera, Chicago Lyric Opera ed Edinburgh International Festival. Dell’impegno a Colonia degne di nota le sue esecuzioni delle opere di Wagner Der Ring des Nibelungen, Lohengrin, Tannhäuser e Die Meistersinger von Nürnberg, di quelle di Janáček Jenůfa e Kát’a Kabanová, del Don Giovanni di Mozart e di Love and Other Demons di Eötvös. Dirige inoltre Royal Concertgebouw Orchestra, Munich Philharmonic, Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, Gewandhausorchester Leipzig, Berlin Philharmonic, London Philhamronic, Tonhalle Orchestra Zurich, Vienna Symphony e Sinfonieorchester des Hessischen Runfunk, WDR e NDR. Negli Stati Uniti dirige le orchestre sinfoniche di Baltimora, Boston, Chicago, Dallas, Houston e St Louis, Los Angeles Philharmonic e Minnesota Orchestra. Oltre all’attività concertistica con la Netherlands Radio Philharmonic, attualmente lavora con Bamberg Symphony Orchestra, Konzerthausorchester Berlin, Helsinki Philharmonic, Orchestre de la Suisse Romande, London Philharmonic, Seoul Philharmonic, Orquestra Sinfônica de São Paulo, Royal Concertgebouw, BBC Scottish e BBC Symphony. Continua a collaborare con la Hallé Orchestra. Con la Gürzenich Orchestra registra il ciclo delle sinfonie di Gustav Mahler (Oehms Classics). La registrazione della Sinfonia n. 5 di Mahler è premiata dalla German Record Critics (2009). Apprezzata dalla critica la registrazione con Hyperion di Don Quixote di Strauss e Till Eulenspiegel. Acclamata anche la registrazione dei Gurrelieder di Schönberg (2015).

E’ membro onorario del Royal Northern College of Music e “Silberne Stimmgabel”.

LEAVE A REPLY