“Arcate d’arte”. Consonanze di cultura, teatro e arte (2° edizione)

0
226
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Nora Roitberg
Foto di Nora Roitberg

A partire dal mese di maggio 2016 torna l’appuntamento con “Arcate d’arte”, progetto del TTB Teatro tascabile di Bergamo – Accademia delle Forme Sceniche realizzato con la collaborazione di LAB 80 Film, contemporary locus, Teatro Sociale Bergamo (stagione 2015-16) e con il sostegno di Comune di Bergamo, Suntrading spa e Banca Popolare di Bergamo.

Dopo il successo ottenuto nella prima edizione (oltre 7000 spettatori e 14.000 presenze durante le aperture del Chiostro), “Arcate d’arte” ripropone un calendario di attività al fine di esaltare, attraverso le arti ed in stretta collaborazione con l’Amministrazione comunale di Bergamo, le potenzialità narrative del Monastero del Carmine (sede del TTB dal 1996).

Per l’edizione 2016 il senso del progetto riposa sul concetto di “teatro per spazi aperti” (da quarant’anni materia di ricerca del Tascabile) che qui si incontra con le tensioni delle avanguardie artistiche del Novecento, in particolare con quella corrente dell’arte contemporanea che definisce il proprio ambito di riflessione site specific.

Intento del “teatro per spazi aperti” è quello di fare teatro d’arte utilizzando gli elementi che lo spazio offre, nella sua casualità, in stretta e imprescindibile relazione con la voce e il corpo dell’attore; quello delle correnti artistiche legate al concetto di site specific è di realizzare opere d’arte e/o performance da inserire in un determinato ambiente urbano o naturale. Luogo di sperimentazione e contaminazione è il chiostro del Carmine, non inteso come contenitore ma come luogo dell’arte. L’idea è quella di schiudere le porte del delicato processo creativo permettendo agli spettatori, anche quelli di passaggio, di assistere alle prove, ai laboratori, agli allestimenti, agli allenamenti e improvvisazioni degli attori.

Le attività proposte riguardano il teatro, il cinema e le arti visive. Per questo motivo il TTB ha rinnovato per il 2016 la collaborazione con Lab80 per quanto riguarda il cinema e contemporary locus per le arti visive.

Una menzione speciale merita la collaborazione con il Teatro Sociale di Bergamo, a cui è dedicato il progetto speciale “Imparare ad imparare: incontri d’attore e un classico” composto da 1 seminario, 1 lezione aperta gratuita e 3 repliche dello spettacolo “Amor mai non s’addorme. Storie di Montecchi e Capuleti”, ispirato ai macabri del Bonomini e con cui dal 2009 il Tascabile è invitato in alcuni dei principali festival internazionali di teatro. Allo  spettacolo, appositamente allestito per gli spazi del Carmine, parteciperanno gli allievi del seminario accanto agli attori del TTB. Un omaggio per i 400 anni dalla morte di Shakespeare, inserito nella stagione 2015-2016 del Teatro Sociale, curata da Maria Grazia Panigada per l’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo.

Infine, anche quest’anno verranno riproposte le aperture gratuite del chiostro del Carmine durante i fine settimana: venerdì dalle 15 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. In caso di attività spettacolare l’accesso al chiostro sarà limitato.

LEAVE A REPLY