Scenica Festival (8° edizione)

0
219
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl festival Scenica, a cura dell’Associazione Santa Briganti, giunge all’ottava edizione. A Vittoria, dal 12 al 15 maggio, un lungo week end di teatro, musica, danza e circo, nei luoghi più suggestivi del centro storico inoltre domenica 15 il festival ci riserva una giornata interculturale ricca di eventi all’insegna dell’integrazione.

Scenica 2016 apre col motto “niente paura”, la moto-ape, icona della manifestazione, stavolta dovrà affrontare irosi dinosauri pronti ad attaccarla:  riuscirà a farla franca per portare arte, cultura della e per la diversità, bellezza e novità a Sud del Sud Italia dove tutto sembra troppo spesso ristagnare?

La sfida di Santa Briganti inizia quindi con una campagna di crowdfunding, https://www.produzionidalbasso.com/project/scenica-2016-8deg-festival-delle-arti-in-scena/, primo atto di resistenza, nel tentativo di finanziare un Festival che da anni ormai fa sbarcare in Sicilia spettacoli di altissima qualità con artisti provenienti da tutte le parti di Italia e non solo, colorando così il maggio ibleo con quella che è sempre più un’apprezzata e seguitissima manifestazione capace di abbracciare un pubblico sempre più numeroso ed eterogeneo. Punto di forza della 4 giorni restano le numerose collaborazioni con Associazioni del territorio che si occupano di musica, integrazione sociale, arte, in quello che è ormai un sodalizio e un modello da seguire funzionale alla buona riuscita dell’evento.
———–

Di seguito il programma dettagliato del Festival

Giovedì 12 maggio h 21:30

Per la serata di apertura, nella splendida cornice del Castello Enriquez, si esibirà Lùisa, cantautrice tedesca emergente, con il suo secondo album Never Own. Nonostante si presenti con un nome da solista, l’artista  mostra un approccio alla realizzazione delle canzoni più “da band”. L’intenzione di base è quella di unire melodie di facile assimilazione a un suono parimenti immediato, strutturato e rotondo. 

Certo, non è facile spiegare per iscritto il perché, ma l’ascoltatore sappia che il timbro vocale caldo e espressivo, le melodie facilissime da apprezzare al primo ascolto e il suono dinamico, che sa spaziare da momenti essenziali ad altri avvolgenti, creano un’interazione sempre interessante e che tiene alta l’attenzione dall’inizio alla fine.” Ondarock

5,00 (include degustazione di vino)

****  

Venerdì 13 maggio

h 20:00

Si inizia con una performance di danza, A tre ombre, del gruppo Aloisio – Marullo – Vitrano, prevista nella Sala delle Capriate (Chiostro delle Grazie).

Il sogno di una donna, il bilico tra il desiderio della luce e la pace stantìa dell’ombra. A tre ombre racconta i multipli desideri in seno ad un unico corpo che si diverte a giocare e ad orchestrare le sue ombre. Ma che succede quando queste le sfuggono? E cosa c’è oltre quei panni stesi?

Ingresso libero

h 21:00

Il Teatro Comunale ospiterà Cuerdo, un piccolo capolavoro dell’artista danese Karl Stets che va dritto al fulcro del circo e che fa viaggiare il pubblico in un mondo sospeso fra la levità dei clown e la tensione del cinema thriller.  Stupore, mistero, paura e goliardia, Cuerdo è tutto questo e il segreto di Karl Stets è la semplicità: entra in scena con una grande borsa che assomiglia ad una fisarmonica e, servendosi di 3 corde, 9 trappole per topi, un pesciolino e un vecchio grammofono, crea un meccanismo perfetto, messo a punto in anni e anni di esperienza che hanno fatto di lui “un perfezionista dell’assurdo”. La corda, in particolare, è la sua musa ispiratrice e con questo unico elemento realizza un sorprendente spettacolo di manipolazione d’oggetti, teatro di figura, giocoleria ed equilibrismo.

Intero € 7,00 – Ridotto under 18 € 5,00

h 22:30

In seconda serata si prosegue al Chiostro delle Grazie per il concerto di Jozef Van Wissem, talentuoso liutista e compositore olandese, per la prima volta in Sicilia. Considerato il Burroughs della musica, dato l’utilizzo della tecnica del “cut-up” su spartiti musicali medievali e quindi conosciuto per il suo approccio punk ad uno strumento classico quale il liuto. Van Wissem grazie alla sua sperimentazione, condivisa con il pubblico per la prima volta nel 2000, ha dato nuova vita – estrema, destrutturata –  a quella che è la musica rinascimentale e barocca, pur conservando l’eleganza dell’armonia. Una sorta di classismo di scuola Throbbing Gristle. Il suo estremo talento è stato richiesto da uno dei registi e musicisti sperimentali contemporanei più accreditati, Jim Jarmush. Collaborazione duratura che si sviluppa in un capolavoro quale la colonna sonora dell’ultimo film di Jarmush “Only Lovers Left Alive”, che diventa un vero e proprio album e che ha valso al musicista il premio a Cannes quale miglior colonna sonora.

Intero € 7,00 – Ridotto under 18 € 5,00

****  

Sabato 14 Maggio

h 18:00

All’interno di un lungo tour che sta riscuotendo sold-out in tutta Italia, arriva al Teatro Comunale di Vittoria Fa’afafine, mi chiamo Alex e sono un dinosauro, spettacolo vincitore del Premio Scenario Infanzia 2014, del regista Giuliano Scarpinato, prodotto dal Teatro Biondo di Palermo. Protagonista dello spettacolo è un bambino che non ha ancora deciso se essere maschio o femmina, o meglio, forse, nelle sue intenzioni, vorrebbe essere tutti e due. Questo spettacolo è il racconto di un giorno delle tre vite di una famiglia, un giorno che le cambierà tutte. Un giorno speciale in cui un bambino-bambina diventa il papà-mamma dei suoi genitori, e insegna loro a non avere paura. Quando Alex aprirà la porta della stanzetta in cui si era rinchiuso tutto apparirà sotto una nuova luce.

Intero € 7,00 – Ridotto under 18 € 5,00


h 20:00

Presso la Sala delle Capriate sarà il momento di Istant Composing Lab, performance di sonorizzazione video diretta da Alessandro Nobile in collaborazione con il festival Ri-Musicazioni. L’ensemble, formato da giovani musicisti provenienti da diverse esperienze musicali, trova in un “deposito” immaginario la libera espressione di tutti i partecipanti. Dalla commistione di composizioni originali e improvvisazioni si produce una performance di sonorizzazione video dalla forma mai uguale a se stessa nelle diverse esecuzioni che lascia prevalere, dopo lo studio e la conoscenza del materiale utilizzato, la libera interpretazione e l’istantanea composizione con la sua affascinante imprevedibilità.

Ingresso libero

 

h 20:30

A seguire, presso il Chiostro delle Grazie, Non Giurare per la luna, performance teatrale che vede in scena i partecipanti al laboratorio teatrale annuale Ricreazioni#4 condotto e diretto, a Vittoria, da Orazio Condorelli. Com’è possibile che da quando esistono i poeti si continui ancora a poter dire qualcosa sull’amore? Eppure chi ha provato questo sentimento ha la sua testimonianza inedita, la sua esperienza senza precedenti, il suo contributo originale e unico da apportare. A partire dall’opera shakespeariana, una riscrittura collettiva sull’ineffabilità dei sentimenti.

Ingresso libero

 

h 22:00
La serata si conclude al Cortile di Palazzo Iacono con 
Bruna è la notte, un emozionante spettacolo musicale di Alessandro Riccio e Alberto Becucci.  Bruna è una ex cantante di locali di serie B che eseguendo canzoni che nessuno ha mai sentito ci racconterà della sua amara ma coraggiosa vita lasciandoci a bocca aperta. Non chiedetele di spegnere la sigaretta perennemente accesa né di cantare “Una rotonda sul mare” perché la sua reazione potrebbe essere pericolosa… Solo canzoni mai sentite, eppure bellissime, che restano dentro e risuonano anche dopo averle ascoltate una sola volta.
L’idea di “Bruna è la notte” nasce dal desiderio di condividere emozioni sul palco attraverso la fusione della voce di Riccio con la fisarmonica di Becucci mettendo insieme risate e nostalgia.

Intero € 7,00 – Ridotto under 18 € 5,00

****

Domenica 15 Maggio

Scenica chiude in bellezza con una giornata all’insegna dell’intercultura e dell’integrazione spostandosi dal centro storico di Vittoria a Gerico, alla Città dei Ragazzi (Str. Vittoria-Acate km 2,4), in un C.A.S. (centro di accoglienza straordinaria). Sarà una giornata ricca di iniziative, un modo diverso per concludere tutti assieme l’ottava edizione del Festival che prevede uno speciale programma così strutturato.


ORE 10.30 TAVOLA ROTONDA
Oltre Le Frontiere. Stereotipi, pregiudizi e luoghi comuni sull’altro.

ORE 12.00 DRUM CIRCLE

Laboratorio aperto e gratuito di percussioni a cura di Marco Pluchino e Veronica Racito. Lo scopo principale è condividere un’esperienza ritmica, dando la possibilità a chi vi partecipa di parlare con chiunque pur non conoscendo nessuna lingua straniera; basterà infatti sintonizzarsi sulla pulsazione comune. All’interno del cerchio un facilitatore introdurrà codici e giochi ritmici molto semplici per stimolare l’ascolto reciproco e l’armonia. Nel cerchio si useranno il corpo, la voce e le percussioni.

 

ORE 13.30 PRANZO
Cous Cous, pane cunzatu, acqua e vino e per chi vuole anche ricotta e cannoli.
Prenotare entro il 13 maggio: 389.6461602 o info@grottealte.com

ORE 15.30 PAROLE MAGICHE

Di e con Elisa Consagra

Spettacolo per bambini. Una ventriloqua presenta i suoi amici pupazzi ai bambini: una maga sbadata, un timido professore e uno svogliato scolaro. Lo spettacolo è ricco di situazioni comiche che rapiscono l’attenzione dei bambini e anche degli adulti facendoli partecipare in modo appassionato e divertito alle vicende degli insoliti pupazzi.

Ingresso libero


ORE 16.30 DANZA MALINKE’

Gli allievi delle classi di danza e percussioni dei Percorsi Maliani, insieme ai loro insegnanti Veronica Racito (danza) e Marco Pluchino (percussioni), condivideranno la gioia dei ritmi malinkè. La pratica del ritmo è il dono essenziale che ci hanno fatto le musiche popolari tradizionali del mondo, in particolare, le tradizioni malinkè e dell’Africa Occidentale ci insegnano a “stare” nel ritmo, a percepire la pulsazione, aprendo la possibilità di scoprirla ovunque: nei passi, nella parola, nel lavoro, nel movimento sincronico dei banchi di pesci o degli stormi di uccelli, nel respiro, nelle stagioni della terra e della vita umana.

ORE 17.00 LA PARTITA DI PALLONE

La Nazionale di Scenica 2016 (artisti, staff e collaboratori) contro la seleçao degli ospiti di Gerico.

  ———–

Come ogni anno Scenica ospiterà anche delle sezioni riservate all’arte e alle esposizioni. Dopo due anni di pausa riprende Ritratti in Scenica vol.6, azione fotografica di Giansalvo Cannizzo il cui obiettivo è racchiudere in uno scatto l’anima dei protagonisti del festival e, grazie alla collaborazione con l’Associazione Factori, la mostra bi-personale di fotografia analogica Camera oscura di MarcelloAmarù e Nanni Licitra. L’inaugurazione è prevista per venerdì 13 maggio alle ore 19:00 presso la Sala delle Capriate.

 ———–

Tutti i dettagli riguardanti il programma su www.scenicafestival.it e gli aggiornamenti sul festival alla pagina di facebook https://www.facebook.com/scenicafestival/.

Fino al 7 maggio sarà possibile riservare uno dei 100 abbonamenti al prezzo speciale di 15 euro (con un risparmio del 50%) fino ad esaurimento degli stessi. Dopo il 7 maggio, il prezzo del pass sarà 20 euro.

Pass acquistabili presso
Bottega KRETE
via dei Mille, 200 Vittoria

Info allo
0932.1910889 / 345.6037977
info@santabriganti.org

 

LEAVE A REPLY