Successo per “KINDER [Bambini]” di Lenz Fondazione

0
213
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Francesco Pititto
Foto di Francesco Pititto

Tutto esaurito e attenzione di importanti critici e media nazionali per lo spettacolo realizzato nell’ambito del progetto su Resistenza e Olocausto diretto da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto. Che decidono di renderlo permanente: l’annuncio dei prossimi passi.

Trasmissioni e servizi dedicati su Rai1, Rai5, RaiScuola, RaiStoria, Radio3 Rai, SkyArteHD, SkyTg24, Radio Emilia Romagna, L’Unità, Left. Critici teatrali giunti da Milano, Verona, Firenze, Roma e naturalmente Parma. Ampio spazio sulla Gazzetta di Parma, su Repubblica.it Parma e su tutte le testate locali. Posti esauriti in ciascuna delle quattro repliche (più la prova generale con pubblico): è grande la soddisfazione per i risultati di KINDER [ Bambini ], lo spettacolo di Lenz Fondazione sui temi della Resistenza e dell’Olocausto presentato in prima nazionale a Parma tra il 25 e il 29 aprile.

Scrive il critico Daniele Rizzo: «Lenz continua a interrogare e a interrogarsi sull’arte performativa perché consapevole di trovarsi di fronte al rischio dell’oblio del senso della stessa, alla tentazione di una rinnovata caduta nell’ipocrisia dell’estetismo o nella serenità del disimpegno, dando un contributo alla crescita civile e morale della collettività dall’enorme portato concreto, non solo per i soggetti coinvolti, nonché teorico con un allestimento complessivamente stupefacente per audacia compositiva e formalismo drammaturgico».

In scena, assieme all’attrice storica di Lenz Valentina Barbarini, nove bambini del Coro di Voci Bianche Ars Canto, il cui direttore artistico e musicale Gabriella Corsaro suggerisce: «Komm lieber Mai, Lied di Mozart (K 596) scritto pochi giorni prima di morire, col tema tratto dal Concerto per pianoforte n. 27, trasforma il testo di Overbeck in una nenia dolce e moderna. Un Lied eseguito “a cappella”, perché la melodia di Mozart permetteva d’esprimere senza artifici e restituire a quei bambini la libertà di cantare».

Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, direttori artistici di Lenz Fondazione e autori di KINDER, intendono rendere permanente, con cadenza annuale, il progetto di ricerca drammaturgica su Resistenza e Olocausto, configurandolo come attività di studio performativo stabile.

Realizzato con la consulenza scientifica dell’ISREC – Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea (il cui direttore Marco Minardi ha anche moderato una conversazione in apertura delle giornate dedicate a KINDER, con il contributo dello storico e autore torinese Bruno Maida), nel 2017 il progetto proseguirà con lo spettacolo AKTION T4 (Azione T4), sul programma nazista di eutanasia per la soppressione dei bambini nati con malformazioni o portatori di handicap e, nel 2018, con ROSA WINKLE (Triangolo rosa), sulla deportazione e sterminio degli omosessuali nei campi di concentramento nazisti.

Per informazioni: Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma, tel. 0521 270141, 335 6096220, comunicazione@lenzfondazione.itwww.lenzfondazione.it

LEAVE A REPLY