“Valse pour mio cavo”: Angelo Debarre omaggia Django Reinhardt

0
288
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoANGELO DEBARRE CHITARRA

MIRALDO VIDAL CHITARRA

RAANGY DEBARRE CHITARRA

PARIDE FURZI CONTRABBASSO

SIMONE MAGLIOZZI CHITARRA

ALESSANDRO VECE VIOLINO

———–

Giovedi 12 e venerdi 13 maggio al Cotton Club di Roma, presentazione ufficiale del cd “Valse pour mio cavo” nell’anniversario dei 106 anni dalla nascita dell’icona della chitarra Django Reinhardt, il chitarrista tzigano (di etnia Manouche) considerato il massimo virtuoso europeo della prima metà del XX secolo che, a partire dal 1930, infiammò da Parigi tutto il vecchio continente. Un evento straordinario in esclusiva all’Auditorium Parco della Musica. Un sentito omaggio che Angelo Debarre, considerato l’erede di Django Reinhardt, accompagnato dal figlio Raangy, anch’egli virtuoso della chitarra e il quintetto di Miraldo Vidal dedicano al leggendario chitarrista. Proveniente da una famiglia di gypsy di etnia Manouche, Angelo Debarre si ispira alla tradizione musicale di Django Reinhardt ed è un artista dotato di una straordinaria versatilità che si è imposto tra i chitarristi gipsy jazz più brillanti in circolazione. Miraldo Vidal proviene anche lui da una famiglia di origine gitana. Produttore e virtuoso delle sei corde, impegnato essenzialmente nel genere swing, negli ultimi anni ha organizzato e partecipato a numerosi eventi nazionali e internazionali che ruotano intorno alla musica Swing Manouche, della quale è profondamente innamorato.

———–

ANGELO DEBARRE

Nato a Saint-Denis, in Francia, da una famiglia di zingari dell’etnia dei Manouches, Angelo Debarre è dotato di una straordinaria versatilità, e ben presto si è imposto tra i chitarristi gipsy jazz più brillanti in circolazione. Calca le scene dai primi anni ’80, ha all’attivo decine di produzioni discografiche e altrettante collaborazioni illustri, tra cui quelle con Bratsch, Biréli Lagrène, Trio Rosenberg ,Jon Larsen,Romane,Thomas Dutronc, Michel Donato e tanti altri. E’ stato protagonista indiscusso nei festival piu’ importanti al mondo. Ha inoltre partecipato alla realizzazione del film “Gainsbourg (vie héroique)” di Joann Sfar, recitando il ruolo del maestro di chitarra del giovane Serge. Proveniente da una famiglia di gypsy della etnia dei Manouches, ha iniziato a suonare la chitarra all’età di otto anni.Debarre si ispira alla tradizione musicale di Django Reinhardt Nel 1984 Debarre fonda il suo primo gruppo, The Angelo Debarre Quartet e nell’anno successivo è impegnato in concerti musicali con altri musicisti zingari in varie parti del mondo, instancabilmente sino ad ora.

———–

Indirizzo email per prenotare: reservation@cottonclubroma.it

concerto + cena da 35 euro

concerto + drink 15 euro (prevede un drink da 5 euro)

tel. 06-97615246 oppure 06-85352527 oppure 349 0709468

LEAVE A REPLY