“Estasi” di Enzo Cosimi

0
366
Condividi TeatriOnline sui Social Network
foto
Foto di Lorenzo Castore

Enzo Cosimi, coreografo regista tra i più autorevoli della danza contemporanea, debutta in prima nazionale con la sua nuova creazione sul tema del “desiderio”

****

ESTASI

regia, coreografia, scene e costumi Enzo Cosimi

interpretazione e collaborazione alla coreografia

Paola Lattanzi, Elisabetta Di Terlizzi, Daniele Albanese, Alice Raffaelli, Pablo Tapia Leyton, Giulio Santolini

immagini Lorenzo Castore – disegno luci Gianni Staropoli – musica a cura di Enzo Cosimi

realizzazione tecnica audio e video Niccolò Notario

Produzione Compagnia Enzo Cosimi, MIBACT in coproduzione con Teatro di Roma in collaborazione con Armunia

con il contributo di L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino; Lavanderia a Vapore 3.0/ Piemonte dal Vivo

Il progetto è realizzato con il sostegno per le residenze di ResiDance XL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’autore coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino

un ringraziamento speciale a Stefano Vacca e Maura Quartu

durata: 70 minuti

———

Ad alterarsi allo spettacolo la performance site-specific per il Teatro India  di Julie Ann Anzilotti con THEATRE DANCES

danzatori Paola Bedoni, Giulia Ciani, Donato Demita, Liber Dorizzi
musiche Ryuichi Sakamoto, Steven Brown, Fabrizio Ottaviucci – scene Tiziana Draghi – costumi Loretta Mugnai

Produzione Compagnia Xe, MiBACT

Regione Toscana, Comune di San Casciano Val di Pesa (FI)

durata: 60 minuti

———

Il Teatro che danza continua ad accendere i riflettori sulla coreografia contemporanea portando in scena al Teatro India la nuova creazione di Enzo Cosimi, Estasi, in prima nazionale giovedì 23 (ore 20.30) e venerdì 24 giugno (ore 22), una produzione Compagnia Enzo Cosimi, MIBACT in coproduzione con Teatro di Roma.

Con la sua lunga ricerca coreografica, energica, sorprendente, densa, conturbante, mai scontata, acida e insieme poetica, Estasi rappresenta il secondo tassello della trilogia “Sulle passioni dell’anima” che, dopo Fear party sulla paura collettiva (2015), indaga il concetto di “desiderio” e gli aspetti più profondi che genera nella società contemporanea. Estasi come stato estremo del desiderio, fra erotismo e misticismo, per sfiorare alla sua maniera il combattimento amoroso fra eros e thanatos, con tocchi pop e punte sublimi, e col consueto tocco teatrale. Desiderio, erotismo, estasi mistica, amore, toccano le radici più profonde della vita sino alla freddezza fatale della morte. Un viaggio dentro l’antico tema di eros e thanatos, esplorato con occhio disincantato, carico di humor, che si apre a paesaggi grotteschi e violentemente pop. Lo spettacolo si avvale della collaborazione dell’artista visivo Lorenzo Castore.

Ad alternarsi allo spettacolo di Enzo Cosimi, la coreografia silenziosa, quasi sussurrata, mai violenta o forzata di Julie Ann Anzilotti con la sua Compagnia Xe, questa volta all’opera con un quartetto d’interpreti in Theatre Dances. Una coreografia itinerante, giovedì 23 (ore 22) e venerdì 24 giugno (ore 20.30), per indagare i confini fra solitudine e relazioni, assenza e presenza, a se stessi e agli altri, in una creazione composta di brani per ambienti diversi, e per piccoli gruppi di spettatori, attraverso la quale mettere a nudo e attivare in modi inediti anche la relazione fra performer-danzatore e spettatore-testimone. Danze energiche e vibranti dalle quali affiorano solitudini, ricerca di contatto, ricordi, incontri, fughe e improvvise apparizioni. Dall’onirico al quotidiano, nell’intimità di gesti che si concedono con leggerezza alla stretta vicinanza del pubblico. Così prende forma una coreografia itinerante che si snoda in luoghi anche inusuali, una creazione “site-specific” per gli spazi del Teatro India a rendere evocativa l’intimità e il rapporto diretto con il pubblico: una visione ravvicinata che permette di immergersi nel “gesto”.

————

IL TEATRO CHE DANZA continua al Teatro India con Casual Bystanders di Salvo Lombardo, il 27 (ore 20.30) e 28 giugno (ore 22), e con #Black 2.0 di Michele Pogliani, il 27 (ore 22) e 28 giugno (ore 20.30).

segue CalenDario della rassegna

Il Teatro che danza

20_28 giugno Teatro India

20 giugno ore 20.30 • 21 giugno ore 22

Mk _ IMPRESSION D’AFRIQUE_ coreografie Michele Di Stefano

20 giugno ore 22 • 21 giugno ore 20.30

Le Supplici _ OSSIDIANA_ coreografie Fabrizio Favale

23 giugno ore 20.30 • 24 giugno ore 22

Compagnia Enzo Cosimi_ ESTASI_ coreografie Enzo Cosimi

23 giugno ore 22 • 24 giugno ore 20.30

Compagnia Xe_ THEATRE DANCES_ coreografie Julie Ann Anzilotti

27 giugno ore 20.30 • 28 giugno ore 22

Salvo Lombardo_CASUAL BYSTANDERS_ coreografie Salvo Lombardo

27 giugno ore 22 • 28 giugno ore 20.30

MP3 Project_ #BLACK 2.0_ coreografie Pogliani, Schiavo, Montaruli

12 settembre ore 21 Teatro Argentina

Ballet Arabesque/Bulgaria/ CARMEN COLLECTION_coreografie Boriana Sechanova

————-

INFO TEATRO INDIA

Lungotevere Vittorio Gassman (già Lungotevere dei Papareschi) – Roma 

Ufficio promozione Teatro di Roma: tel. 06.684.000.346 – www.teatrodiroma.net

Biglietti: Intero 15 € – Ridotto 12 €

Card Danza Libertina Estate: 6 ingressi 48 € validi per uno o più spettatori anche per un solo spettacolo

Duetto: 2 biglietti 16 € validi per assistere a due spettacoli nella stessa sera

LEAVE A REPLY