La National University Singapore’s Symphony Orchestra inaugura il FOG 2016

0
237
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoBen 60 giovani musicisti professionisti provenienti da Singapore, l’estrema punta della penisola malese del sud-est asiatico, e costituendi la National University Singapore’s Symphony Orchestra, inaugureranno la 18esima edizione del Festival Internazionale delle Orchestre Giovanili, giovedì 30 giugno 2016, alle ore 21.15.

Il palcoscenico fiorentino eletto per tale esecuzione è la Loggia dei Lanzi, in Piazza della Signoria. Firenze e il suo cuore storico culturale pulseranno delle più note pagine musicali europee ed asiatiche.

La NUS’s Symphony Orchestra, importante realtà asiatica, è regolamrente ospite dei più prestigiosi Festival giovanili internazionali. Costituitasi nel 1995, è stata protagonista dell’Aberdeen International Youth Festival (1998), dell’VIII Japan International Youth Music Festival (2000), del XII Australian International Music Festival (2001) e, più recentemente, del Summa Cum Laude International Music Festival di Vienna, esibendosi nelle più prestigiose sale concertistiche, dall’Esplanada Concert Hall alla Victoria Concert Hall.

La direzione dell’Orchestra è affidata a Lim Soon Lee, direttore principale dal 1995. Violista e direttore d’orchestra, il M° Lee inizia la sua carriera suonando con la Singapore Symphony Orchestra e con la World Philharmonic Orchestra, per poi dedicarsi alla direzione. Fa il suo esordio alla guida della New World Symphony Orchestra a Miami, della Plyzen Radio Symphony Orchestra nella Repubblica Ceca, della Bakersfield Orchestra in California, della KLPac Sinfonietta in Malesia, prima di approdare alla NUS’s Symphony Orchestra.

Il concerto fiorentino della grande formazione orchestrale malese prevede un nutrito repertorio che dall’Italia, con la Sinfonia del Barbiere di Siviglia del compositore-chef pesarese Gioachino Rossini, passa al classicismo viennese con l’Allegro dalla Quinta sinfonia op. 67 di Beethoven, per tornare al Barocco veneziano, con l’esecuzione del Concerto per due violini op. 3 in La minore del “prete rosso” Antonio Vivaldi, per arrivare alla Russia di Sergei Prokof’ev, alla Francia di Charles Gounod, inserendo un omaggio alla Cina di Lia Tishan, con la composizione popolare più nota della seconda metà del ‘900 titolata Dance of the Yao, per tornare, infine, a Vienna, Nel bosco di Krapfen, la polka op. 336 di Johann Strauss che descrive la taverna Krapfenwaldel dell’amico Franz Josef Kropf, sita apputno nel bosco di Krapf, celebre luogo di ritrovo del compositore e dei suoi amici viennesi.

Il Concerto è ad ingresso libero, con inizio alle ore 21.15

Per informazioni www.festivalorchestregiovanili.com oppure www.florenceyouthfestival.com

LEAVE A REPLY