Monumentale: museo a cielo aperto

0
252
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoAl via, domenica 26 giugno, gli appuntamenti estivi tra musica, teatro, video e passeggiate tematiche per scoprire il Monumentale che dal 1866 è uno dei luoghi più amati da milanesi e turisti. Da 150 anni con il Famedio e le sue edicole racchiude i racconti della città e le vite dei suoi personaggi più illustri: da Alessandro Manzoni a Carlo Cattaneo, da Filippo Turati a Giorgio Gaber, da Alda Merini a Enzo Jannacci.

Il ricco calendario di appuntamenti è realizzato dal Comune di Milano e dalla Fondazione Milano Scuole Civiche presente anche con allievi, diplomati insieme alla Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti e la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi.

Ad aprire la giornata, domenica 26 giugno, dal piazzale esterno  saranno le passeggiate tematiche  nei viali dell’eternità con i protagonisti della Milano di oggi: alle 10.30 Valeria Cantoni, Presidente di Art for Business e docente all’Università Cattolica di Milano, condurrà un percorso dedicato alla filosofia; alle 11 partirà la passeggiata condotta dall’architetto Giorgio Fiorese sull’architettura e ad alcune delle più belle sculture del Cimitero; alle 11.30 il Primario di Medicina e specialista di fama mondiale nelle malattie del pericardio, Antonio Brucato, guiderà un percorso sulla medicina “ieri e oggi” dalla storia del medico personale di Manzoni e Garibaldi.

Sempre dal piazzale esterno partiranno anche le visite guidate – alle ore 12, alle 14 (anche in lingua inglese), alle 15 e alle 16 – a cura delle volontarie del Servizio Civile e del personale dipendente del Cimitero Monumentale.

Nella sala conferenze, dalle 10 alle 15, si susseguiranno tre cortometraggi –Handling life di Alice Gagliardi, Tutto si tiene di Chiara Specchiarello e Drops di Lorenzo Goria – realizzati dagli studenti del corso di Multimedia della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti l su rapporto tra colonna sonora e immagine.

Sempre nella sala conferenze, per tutta la giornata,  si potrà ammirare la mostra fotografica “Il Silenzio (scatti scelti)” di Luigia Introini, che concentra la sua attenzione sulle sculture bronzee e lapidee e in particolare sulle figure femminili del Monumentale, alle 15.30 incontro con l’autrice.

Spazio anche al teatro con un cartellone ideato e realizzato da diplomati della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi che, alle ore 11, propone “Felicità vietata” di Luca Rodella con Stefano Annoni e Roberto Palasciano, musiche di Francesco Marchetti e Roberto Dibitonto, regia di Luca Rodella. Una lettura scenica ispirata al re del noir Scerbanenco che proietta in un clima nero, quasi spettrale, poiché sarà proprio rapinando di notte il Cimitero Monumentale che il protagonista imparerà una lezione che non dimenticherà facilmente. La lettura sarà riproposta alle ore 16.

Alle ore 12.30 e alle 15, nella galleria di ponente, andrà in scena il corto teatrale I cadaveri del Monteggia di Emanuele Aldrovandi con Stefano Annoni, accompagnamento musicale di Francesco Marchetti, regia di Luca Rodella. Protagonista una losca figura in camice bianco che si aggira nei meandri del cimitero. È Giovan Battista Monteggia, medico chirurgo illuminato del ‘700, che pur di salvare vite umane è disposto a tutto. E s’inventa così di risolvere enigmi medici anche sfidando la morte stessa. Infatti a furia di sezionare cadaveri, per ironia della sorte, lo è diventato anche lui.

A conclusione della giornata, alle ore 16.45 nella Galleria superiore di levante, il duo Caterina Caramella – Victor Gordo, violino e pianoforte, si esibiranno nel concerto “Dove la musica classica e il jazz si incontrano”. Il progetto dei due giovani musicisti, nato da un’idea del Maestro Enrico Intra all’interno di Civici Corsi di Jazz della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, si pone come motivo di scambio culturale attraverso una contaminazione musicale reciproca dove il classico può diventare jazz e viceversa. Il concerto propone un programma variegato attraverso stili ed epoche musicali differenti: un omaggio al Jipsy Jazz di Stephane Grappelli, un salto nel passato con l’esecuzione di un celebre brano per violino solo di J.S Bach e il ritorno al presente con alcuni brani composti da Victor Gordo ed eseguiti in duo con Caterina Caramella.

I prossimi appuntamenti della rassegna “Monumentale: Museo a Cielo Aperto” sono domenica 31 luglio, domenica 28 agosto e domenica 25 settembre, dalle 10 alle 13. Mentre per il 30 ottobre gli eventi dureranno per l’intera giornata.

LEAVE A REPLY