Moving Bodies Festival (3° edizione)

0
291
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoMoving Bodies Festival, oggi alla sua terza edizione, nasce dall’esigenza di dare spazio visivo al Butoh ​in relazione con la performance, la danza e il teatro, ​sia come danza che come filosofia d’arte.

Moving Bodies Festival si rifa’ al pensiero di Masaki Iwana che ci invita a riflettere sulla necessità urgente di portare nella contemporaneita’ la pratica del Butoh; se si desidera entrare in relazione con il Butoh, esso va portato nella contemporaneità di chi lo pratica. Hijikata, fondatore del Butoh, si è dedicato a una minuziosa e precisa trasmissione dell’approccio e della ricerca della danza Butoh. Grazie ai suoi insegnamenti, chi si accosta al Butoh puo’ metterlo in pratica seguendone i vecchi codici ma anche aggiungendone sempre di nuovi tramite esplorazioni finalizzate ad ampliarne il linguaggio per mantenerlo in vita, arricchendolo di eterogeneita’.​ Per tale, il festival diventa spazio relazionale tra Butoh, performance art, para-cinema, teatro e danza.​

———-

DIFFERENZA

Il tema sul quale verteranno gli spettacoli e le tre residenze aperte ad artisti performativi e visivi, ricercatori universitari, e video/film makers e’ la DIFFERENZA. Per noi, Ambra G. Bergamasco ed Edegar Starke, curatori e direttori di Moving Bodies Festival, l’urgenza di dare visibilita’ al tema della Differenza sorge da un sentire condiviso ed il lavoro che abbiamo svolto nel 2015 e 2016. Grazie al Create-Ireland Artist in The Community Award ricevuto da Ambra, si e’ potuto lavorare su temi quali: identita’ razzismo, migrazione, genere, confini, conflitto e sono nate collaborazioni con Dante Tanzi, Mahasty Eslahi, Zoe O’Reilly e membri di Guerilla Aerial e Choko-Butoh, a Dublino, in Irlanda.

Il concetto di Differenza mette in questione la propriocezione, l’ identita’ e l’esistenza, in uno spazio tempo specifico ed in relazione con l’altro, definendo o modulandone i confini, offrendosi come terreno fertile di mutazioni e creazioni. Come possono questi sentimenti e approcci trovare e scoprire vocabolari nella danza, nella performance, nell’arte e nella ricerca accademica? Come si incontrano i diversi “fare”? Come mapparne, conservarne le relazioni ed il loro impollinamento? O il loro rifiuto?​ Ambra G. Bergamasco ed Edegar Starke vivono la differenza non come negazione, ma come prospettiva affermativa. Imparare e non denigrare, creare nuove communita’ della  differenza e non l’innalzamento di muri. Differenza diventa così omni mundo creativo per affermarsi nel reale.​

Differenza – Difference/Own your Difference” – e’ ​anche ​omaggio a Simone Sandretti, Presidente di MAD PRIDE, co-creatore di Matti a Cottimo e artista visivo e performativo morto il 14 di Febbraio 2016. Durante la sua vita, l’artista ha incoraggiato tutti coloro che lo hanno incontrato a diventare un corpo fatto di ascolto e visione senza compromessi con la normalita’,fatta per essere smagliata.

L’arte e la lotta di Simone Sandretti in campo psichiatrico ed artistico puo’ essere compresa come l’empowerment dell’essere cio che si è: “sii te stesso”.

Quest’anno il Moving Bodies Festival vuole dare spazio, oltre al Butoh e alla live art, anche alla commistione di video-film d’arte, arti visive, Performance Art e ricerca artistica e lo fa attraverso l’offerta di tre residenze che si terranno al Teatro Espace e con la prima Summer Intensive Practice che avrà luogo dal 3 al 18 luglio con eccellenti maestri del Butoh, quali Masaki Iwana, Minako Seki, Ken Mai, e tre giovani leve: Yuri Dini (Italia), Ambra G. Bergamasco (Irlanda) e Edegar Starke (Brasile).

———-

Artisti Line-Up

Minako Seki (Germania Giappone), Masaki Iwana (Francia Giappone), Ken Mai (Finlandia, Giappone), Eleanor Lawler (Dublino, Irlanda) Cillian Roche (Dublino, Irlanda), Edegar Starke ​(Berlino, Germania) Clarinde Wesselink (Amsterdam, Olanda) Francesca Arri (Torino, Italia) Yuri Dini (Bologna, Italia), Ambra Gatto Bergamasco (Dublino, Irlanda –Torino, Italia), Fulvia Romeo e Andrea FardellaLes Petits Filou – (Torino, Italia), Elisa Spagone, Luca Onyricon, Giglio Nathalie Bernardi – (Torino, Italy), Dante Tanzi (Italia) Luca Atzori (Torino, Italia), Imaginary Landscapes -Nicola Candreva, Marco Ferraro, Olga Canavesio, Gabriel Beddos, Francesca Cola, Mattia Campo, Arsenio Bravuomo, Paolo Agrati, Enrico Pastore, Andrea Spione, Andrea Pierini (Italia) – work in progress  (Italia) MAD PRIDE – MATTI A COTTIMO (Torino, Italia) Coop. Andirivieni -Compagnia Essere Non Essere + Coop. Stranidea (Torino, Italy), Miriam Needham (Irlanda).

———- 

Residenze

Dal 3 al 18 Luglio 2016 sono state assegnate, presso il Teatro Espace di Torino, residenze artistiche a Cillian Roche, Eleanor Lawler, Gianluca Bottoni, Liris Viirapu (Semiotics and Culture -Theory and practice, Estonia);

———-

Intensive Summer Practice

Laboratori di Danza Butoh con

Masaki Iwana (dal 3 al 7/7/2016), Minako Seki (dal 9 al 12/7/2016), Ken Mai (dal 15 al 17/7/2016), Yuri Dini (18/7/2016), Ambra G Bergamasco (dal 8 al 9/7/2016) ed Edegar Starke (13/7/2016), Training intenso porte chiuse (dal 19 al 22/7/2016)

 ———-

Costo per la partecipazione a tutti i laboratori: 450 euro (entro il 1 Luglio​ 2016)

Costo di ogni singolo laboratorio: 200 euro (entro il 1 Luglio 2016)​ per Masaki Iwana Minako Seki Ken Mai; 100 euro per Ambra G. Bergamasco (due giorni); Edegar Starke e Yuri Dini 50 euro (un giorno)​.

https://movingbodiesfestival.com/intensive-summer-practice-3-18-july-2016-with-masaki-iwana-minako-seki-ken-mai-yuri-dini-edegar-starke-ambra-g-bergamasco/

Facebookhttps://www.facebook.com/movingbodiestorino/

Informazioni e Prenotazioni: movingbodiesfestival@gmail.com

———-

Pacchetto spettacoli: 20 euro (incluse tutte le performance della serata)/ Pacchetto di 100 euro (per tutti gli spettacoli del Festival Moving Bodies);

Biglietto per la singola performance/spettacolo/Videoproiezione: 12 euro intero, ​10​ euro ridotto (studenti universitari under 25 e pensionati over 65);

Intensive Summer Practice + Tutto il Festival: 550 euro entro il 25 Giugno;

 ———-

Informazioni e Prenotazioni: movingbodiesfestival@gmail.com

Telefono: +39-3392384244/0112386067

LEAVE A REPLY