Chigiana International Festival and Summer Academy

0
166
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Chigiana International Festival and Summer Academy presenta il programma musicale del festival e dei corsi estivi 2016 secondo la rinnovata formula di rilancio e internazionalizzazione che lo scorso anno ha ottenuto positivi riscontri dalla città, dal pubblico e dagli allievi. L’intera stagione concertistica estiva 2016 dell’Accademia Musicale Chigiana, sostenuta dalla Fondazione Monte dei Paschi, si intitola “Space in Sound / Spazio in suono” ed è firmata dal direttore artistico Nicola Sani.

«Da Ben Frost a Johann Sebastian Bach, passando per la Sound Art, il Festival estivo della Chigiana propone quest’anno uno straordinario viaggio nel tempo e nello spazio – sottolinea Nicola Sani – dalle pagine del grande repertorio più amate dagli appassionati di musica di tutto il mondo a nuove proposte realizzate in collaborazione con i principali centri di produzione di oggi. Il rapporto tra il suono e lo spazio, la risonanza dell’uno nell’altro, le nuove frontiere della produzione sonora, le riverberazioni della musica nella multimedialità, sono alcune delle linee guida del Festival 2016. Al grande compositore ungherese György Kurtág, in occasione dei suoi 90 anni, è dedicato un percorso speciale, con appuntamenti specifici e una linea di programmazione che attraversa molti concerti del Festival, con dediche e omaggi. Anche al violoncellista David Geringas, tra i grandi Maestri Chigiani di oggi, dedichiamo un affettuoso festeggiamento per i suoi 70 anni, che l’artista lituano compirà proprio nel corso della sua presenza a Siena. Con il corso di direzione d’orchestra affidato a Daniele Gatti l’Accademia sottolinea con forza il proprio percorso di riposizionamento tra i principali centri dedicati all’alta formazione nel contesto internazionale. Il Festival consolida la nuova formula e amplifica considerevolmente l’area di programmazione: agli oltre sessanta eventi dall’8 luglio al 31 agosto si aggiungono nuove iniziative di incontro con il pubblico e con i giovani, progetti speciali, una web radio tematica e l’edizione 2016 del master di giornalismo on-line Tell me Chigiana, per un programma che unisce la grande tradizione classica alle più avanzate esperienze internazionali. L’Accademia di alto perfezionamento si configura sempre di più il motore di un Festival unico al mondo, che si sviluppa nell’arco di due mesi a Siena e nel suo territorio, tra luoghi di immenso fascino e suggestione. Tra le altre novità nel programma dei corsi di alta formazione, la master class di Live Electronics e Regia del Suono, affidata ad Alvise Vidolin e realizzata in collaborazione con il SaMPL di Padova e quella di Organo, diretta da Livia Mazzanti, nonché i workshop di David Krakauer in Clarinetto Klezmer e nuove tecniche esecutive e quello di Kim Kashkashian in Viola, incentrato sulla musica di Bach e di György Kurtág. E ancora altri due nuovi maestri oltre al citato Daniele Gatti: il tenore William Matteuzzi per il corso di canto, che affianca quello di Raina Kabaivanska, e Giuseppe Ettorre per il corso di Contrabbasso. Si amplificano notevolmente le collaborazioni con altre istituzioni, imprese e realtà di Siena e del territorio, che includono Siena Jazz, il Conservatorio Rinaldo Franci, il Polo Formativo del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Giovanile Italianae molte altre».

«A conclusione delle celebrazioni per i cinquanta anni dalla scomparsa del fondatore e mecenate Conte Guido Chigi Saracini – dichiara il Presidente Marcello Clarich – il Chigiana International Festival conferma la volontà dell’Accademia di aprirsi ad una platea sempre più ampia ed eterogenea. Le scelte interessanti della Direzione Artistica, condivise dall’intero Consiglio, sono un evidente stimolo al nuovo approccio che la Chigiana propone al suo pubblico. Dinamicità è la parola chiave dell’intero Festival, non solo per i contenuti dei concerti, ma anche per le “contaminazioni”, le performance che coinvolgono altre arti, le esibizioni nei Comuni del territorio e oltre, le collaborazioni e partnership. Questo ultimo aspetto sarà il vero motore dell’Accademia futura, che potrà proseguire nel suo percorso di rinnovamento, grazie anche a sostenitori che apprezzino e condividano la missione di questo prestigioso ente, che mira a riconfermarsi quale punto di riferimento mondiale dell’Alto perfezionamento e della produzione musicale».

Suono, immagine, segno, movimento, tempo, spazio, sono le coordinate che fanno del Festival estivo dell’Accademia Chigiana uno dei più importanti appuntamenti dell’estate musicale internazionale. Articolato in sei differenti aree tematiche Chigiana International Festival and Summer Academy unisce e collega in maniera organica l’alta formazione, la produzione e la diffusione musicale anche in relazione alle espressioni figurative del contemporaneo.

Nella programmazione dell’estate 2016 spiccheranno in particolare i nomi di artisti di assoluto rilievo quali Ben Frost, Daniel Bjarnason, David Krakauer, Avishai Cohen, Café Zimmermann, l’Orchestra della Toscana, l’Orchestra Giovanile Italiana, il Quartetto Prometeo, Contempoartensemble, Els Mondelaers, Lenneke Ruiten, Jonathan Stockhammer, Roberto Fabbriciani, Maria Grazia Bellocchio, Manuel Zurria, Alvise Vidolin, Salvatore Accardo, Boris Belkin, Lilya Zilberstein, Alessandro Carbonare, Bruno Giuranna, Patrick Gallois, Kim Kashkashian, David Geringas, Antonio Caggiano, Antonio Meneses.

Novità 2016 sarà la nuova sezione dedicata alla Sound Art: “ChigianaRadioArte” a cura di Federico Fusi. Per l’intero periodo del Festival 2016 sarà attiva una web radio, con trasmissioni continue a palinsesto variabile alternato con le seguenti trasmissioni: Radioarte per nero e bianco, Selezioni Musicali per nero e bianco, Glossolalia; Chigiana Lounge ed interviste varie.

È prevista una “open call” in ambito radioweb, che sarà lanciata dal mese di giugno, come partecipazione libera al radiocontest internazionale “Colin de land Memorial 2” che si è svolto per la prima volta nell’ambito del 50° della Fondazione Europea di Cultura. Collaborano a questo progetto come partner di produzione e radio source: Resonacefm (UK); Wawefarm (USA), oltre a stazioni di radioarte e radio artisti internazionali di varia provenienza che hanno aderito alla “call”. Sono previste in vari punti della città installazioni spot con punti di ascolto mediante altoparlanti olofonici che riproducono le trasmissioni web-radio, all’interno dei principali luoghi di cultura cittadini, da Piazza del Campo a Piazza del Duomo. Saranno infine dislocate tre installazioni multimediali di sound art nei locali del Museo di Santa Maria della Scala, con opere edite e/o inedite di artisti tra i più innovativi nel panorama italiano della video e sound art: Masbedo, Daniele Puppi, Antonio Trimani. Il progetto “ChigianaRadioArte” è realizzato in collaborazione con Inner Room di Siena e Santa Maria della Scala.

Chigiana International Festival and Summer Academy si compone di 54 concerti, in programma dall’8 luglio al 31 agosto suddivisi in sei aree tematiche:

–          “Chigiana Today”, dedicata alla musica di oggi e ai nuovi linguaggi del contemporaneo.

–           “Chigiana Expanded”, dedicata alla teatralità del suono.

–          “Chigiana Legends”, i grandi maestri chigiani in concerto.

–          “Chigiana Factor”, protagonisti gli allievi dei corsi di alta formazione dell’Accademia, al loro debutto concertistico.

–          “Chigiana Mix”, concerti e eventi speciali sviluppati in collaborazione con istituzioni ed enti culturali e musicali del territorio.

–          “Chigiana off the wall”, concerti e eventi organizzati al di fuori della città di Siena e in luoghi di particolare interesse paesaggistico e ambientale.

Chigiana Today” si pone l’obiettivo di indagare i suoni del presente e proporre alcune tra le più interessanti produzioni di autori contemporanei. Inaugurazione l’8 luglio con Ben Frost, musicista australiano, nato nel 1980 e trasferitosi in Islanda: influenzate dal contrasto fra il minimalismo e punk rock, le sue composizioni elettroniche combinano il potere suggestivo delle macchine al suono delle chitarre. In prima esecuzioneitaliana Frost proporrà Music for Solaris – progetto ispirato al celebre film di Andrej Tarkovskij e al romanzo di Stanisław Lem – realizzato con Daniel Bjarnason, impegnato anche nella direzione dell’Orchestra della Toscana con i video a cura di Brian Eno e Nick Robertson. In Chigiana Today anche il primo dei due concerti “Omaggio a Kurtag” (9 luglio), intitolato Shadow Play, basato su musiche del compositore ungherese Laszlo Tihanyi, con Yoshua Fortunato, Francesco Dillon e Francesco Prode. Un evento realizzato in collaborazione con She Lives, associazione dedicata a progetti innovativi e di qualità per le musiche del nostro tempo. Il 15 luglio concerto Sciarrino-Beethoven con la prima esecuzione della versione integrale di Trovare un equilibrio è necessario? accostata ad alcune trascrizioni scarlattiane del compositore siciliano e al Quartetto op. 131 del Tedesco, interpreti il Quartetto Prometeo e il flautista Matteo Cesari. Il 23 luglio sarà la volta di un’altra pagina fondamentale del repertorio contemporaneo, Mantra di Karlheinz Stockhausen affidata alle pianiste Stefania Redaelli e Maria Grazia Bellocchio, con la regia del suono di Alvise Vidolin. In esclusiva per l’Italia, il 24 luglio concerto del Café Zimmermann – considerato fra i più prestigiosi ensemble barocchi di oggi – con un programma interamente dedicato a Johann Sebastian Bach. L’esecuzione è affidata al soprano Lenneke Ruiten. Ancora a Vidolin sarà affidata la regia del suono del concerto del 28 luglio: Live Electronic Soundscapes, con la partecipazione del flautista Roberto Fabbriciani (musiche di Nieder, Nono, Clementi e Sani).

Chigiana Expanded” esplora la scena multimediale e le nuove forme di teatralizzazione e spazializzazione sonora. Significativo in questo senso l’appuntamento del 16 luglio Sommet du feu con musiche di Giacinto Scelsi – altro compositore cui la Chigiana dedica particolare attenzione – ideazione, composizione elettronica in architettura luminosa di Luigi De Angelis (Fanny&Alexander) e Sergio Policicchio, la regia del suono di Damiano Meacci (Tempo Reale). L’esecuzione è affidata al mezzosoprano Els Mondelaers con il Contempoartensemble diretto da Mauro Ceccanti. Un progetto in collaborazione con De Singel di Anversa e Fondazione Isabella Scelsi. Il 19 luglio Sound & Action Painting con Patrick Gallois (flauto) e Antonio Caggiano (percussioni) e la pittrice Tiina Osara. Il 20 agosto secondo appuntamento con l’Omaggio a Kurtág “Costellazione K”, interpreti Manuel Zurria (flauto), Francesco Dillon (violoncello), Emanuele Torquati (pianoforte) e la regia di Pietro Babina. Una Produzione Accademia Chigiana.

Chigiana Legends” presenta i concerti dei docenti dei corsi di perfezionamento chigiani, tra i più importanti interpreti della scena concertistica internazionale: Salvatore Accardo, Boris Belkin (con l’Orchestra della Toscana diretta da Jonathan Stockhammer), Antonio Caggiano, Alessandro Carbonare, Patrick Gallois, David Geringas (al quale la Chigiana dedica due concerti per festeggiarne il 70° compleanno), Bruno Giuranna, Kim Kashkashian, Antonio Meneses, Lilya Zilberstein.

Chigiana Factor” ha come protagonisti invece gli allievi dei corsi di alta formazione dell’Accademia (chitarra, musica da camera, canto, flauto, violoncello, composizione, pianoforte, violino, clarinetto, percussioni, organo, contrabbasso, direzione d’orchestra, viola, direzione e prassi di musica vocale polifonica), provenienti da tutto il mondo. I 30 appuntamenti della sezione permetteranno ai migliori allievi di esibirsi in concerto al termine del loro corso di perfezionamento: un sostegno concreto all’avvio alla carriera di tanti giovani artisti che – come vuole la tradizione – saranno i protagonisti del concertismo futuro.

Chigiana Mix” comprende tre appuntamenti assai importanti nei rapporti con il territorio e le istituzioni di Siena e della Toscana. Si comincia il 21 luglio con un concerto di allievi di varie classi dei corsi realizzato in collaborazione con il Polo Formativo per le professioni artistiche e tecniche dell’Opera di Firenze; quindi il concerto realizzato con “Siena Jazz”, Chigiana meets Siena Jazz, (3 agosto), confronti incrociati tra grandi artisti e interpreti di formazione classica e jazzistica (David Krakauer, Avishai Cohen, Antonio Caggiano, Roberto Gatto, Paolino Dalla Porta), in una sorta di laboratorio musicale in tempo reale. E ancora il tradizionale concerto – organizzato con l’Opera della Metropolitana e l’Arcidiocesi di Siena – nella Cattedrale di Siena dell’organista Cesare Mancini, con un programma che spazia dalla classicità al moderno (14 agosto).

Chigiana Off the Wall” è un’area tematica appositamente creata per valorizzare le risorse turistiche del territorio: una serie di cinque concerti con alcuni dei maestri più rilevanti dei corsi, quali Belkin, Zilberstein, Giuranna, Accardo, che si terranno in differenti luoghi di grande fascino artistico e paesaggistico della “Terra di Siena” e non solo, territori in cui sviluppare nuove forme di interazione con l’Accademia Musicale Chigiana.

Il Festival 2016 avrà un nuovo partner, il Consorzio Vino Chianti Classico. Il 24 settembre del 1716 il Granduca di Toscana Cosimo III indicava come zona particolarmente vocata alla produzione di vino di qualità l’area di produzione del Chianti Classico. Era la prima volta nella storia che un atto pubblico legittimava il rapporto tra un’area geografica e uno specifico prodotto. Una sorta di DOC ante litteram. L’Accademia Chigiana renderà omaggio a questo grande traguardo del Gallo Nero attraverso tre concerti a lui dedicati: il concerto del Café Zimmermann a Siena (24 luglio) e due Appuntamenti a Radda in Chianti (20 luglio) e Greve in Chianti (28 Luglio). “L’Eccellenza nel nostro territorio si è sempre manifestata sotto diverse forme, naturali, artistiche, culturali e colturali” afferma Sergio Zingarelli, Presidente del Consorzio Vino Chianti Classico. “Festeggiare i 300 anni del Chianti Classico insieme a uno delle istituzioni più prestigiosi del nostro territorio ci riempie di gioia e di orgoglio”.

A queste aree tematiche che contraddistinguono la programmazione concertistica si aggiunge un’iniziativa assai apprezzata lo scorso anno come spazio di incontro e divulgazione: “Chigiana Lounge”, a cura di Stefano Jacoviello, una serie di incontri con il pubblico e guide all’ascolto – tenute da musicologi, compositori e critici musicali – che porranno l’attenzione su alcuni dei concerti di spicco del cartellone chigiano.

La Summer Academy comprende invece i corsi di perfezionamento che caratterizzano l’attività formativa dell’Accademia, giunti all’85° edizione, celebri in tutto il mondo per l’altissima qualità dei docenti e per essere sempre stati fucina di interpreti divenuti fra i più apprezzati del panorama internazionale. I corsi seguiranno il consueto calendario (4 luglio-31 agosto) e saranno affidati a rinomati maestri, con alcune conferme rispetto agli anni passati (Oscar Ghiglia, Raina Kabaivanska, Alessandro Carbonare, Salvatore Sciarrino, Patrick Gallois, Lilya Zilberstein, Gunter Pichler, Antonio Caggiano, Roberto Gabbiani, Bruno Giuranna, Antonio Meneses e David Geringas), con l’inserimento di nuovi corsi di perfezionamento in Composizione elettronica e regia del suono affidato ad Alvise Vidolin, in clarinetto e clarinetto klezmer tenuto da David Krakauer, le nuove classi di Viola (Kim Kashkashian) e canto (William Matteuzzi) che si aggiungono alle altre già esistenti, il ripristino di quella di organo (Livia Mazzanti) e l’avvicendamento in quella di Contrabbasso (Giuseppe Ettorre). Il corso di direzione d’orchestra sarà affidato a uno dei più rilevanti interpreti di oggi: Daniele Gatti.

Nel corso del 2016 sarà sviluppato un progetto di residenza di artista in collaborazione con la Contrada della Torre – I Battilana, che ospiterà per più di un mese un allievo della classe di composizione del Maestro Salvatore Sciarrino. L’allievo realizzerà una nuova composizione dedicata al Palio di Siena che sarà conservata nella Contrada.

Per quanto riguarda infine la collaborazione dell’Accademia Musicale Chigiana con istituzioni culturali e formazioni artistiche di alto profilo presenti nel territorio regionale si sottolinea quella con l’Orchestra della Toscana, orchestra in residenza per le manifestazioni concertistiche estive, con la Fondazione Siena Jazz, l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Rinaldo Franci” di Siena, il Polo Formativo del Maggio Musicale Fiorentino, l’Università per gli Studi di Siena, l’Università per gli Stranieri di Siena, l’Opera della Metropolitana di Siena e l’Arcidiocesi di Siena, la Fondazione Guido D’Arezzo e la Fraternita dei Laici di Arezzo, il Festival Orizzonti Verticali di San Gimignano.

Chigiana International Festival and Summer Academy 2016 si realizza grazie al contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Toscana, Banca Monte dei Paschi di Siena, Consorzio del Vino Chianti Classico. Inoltre, su alcuni progetti, si ringrazia l’Istituto per il Credito Sportivo, la Fondazione Lega del Chianti, il Comune di Sovicille, il Comune di Pienza, il Comune di Monticiano, il Comune di Castellina in Chianti, la Pro Loco di Casole d’Elsa, l’Associazione Culturale E20 Virtus di Poggibonsi, il Rotary Club Siena e il Rotary Club Siena Est, il Lions club di Siena e Lions Host di Arezzo.

Media partner saranno La Nazione, Siena TV e Classica HD.

———-

Biglietteria ed informazioni

I biglietti potranno essere acquistati on-line sul sito www.chigiana.it dal 9 maggio e, a partire dal 4 luglio, presso Palazzo Chigi Saracini dalle ore 15:30 alle ore 18:30 e da due ore prima dell’inizio nei luoghi dei concerti.

I biglietti hanno un costo variabile dai 10 ai 25 euro; quelli per i Saggi di fine corso, nella sezione “Chigiana Factor”, costano invece 5 euro. Gli Appuntamenti Musicali saranno ad ingresso gratuito.

Le riduzioni sono riservate agli studenti, ai giovani sotto i 26 anni, alle persone di età superiore ai 65 anni, agli Abbonati MIV della stagione 2015/2016 e ad altri enti e istituzioni convenzionati.

Per Informazioni: tel. 0577-22091 oppure via Email: amministrazione@chigiana.it.

LEAVE A REPLY