Frammenti: “Mondo e Usa”

0
200
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di S. Cecchetti
Foto di S. Cecchetti

Dopo la festa di inaugurazione dello scorso 28 giugno, entrano nel vivo i Giardini della Filarmonica Romana. Lunedì 4 luglio in programma la giornata dedicata a “Mondo e Usa”. Partendo da In C (1964) dell’americano Terry Riley, il manifesto del minimalismo musicale, il pezzo “più importante dopo la Sagra della primavera di Stravinskij” secondo alcuni, in programma un incontro in Sala Affreschi (ore 19) con Federico Capitoni e Vincenzo Martorella, autore ed editore della nuova pubblicazione In C, opera aperta. Guida al capolavoro di Terry Riley pubblicato da Arcana. A seguire (Sala Casella ore 20) il concerto Punti Cardinali di Imago Sonora, ensemble in residenza alla Filarmonica per la musica contemporanea, che presenta la prima assoluta di Thanatopsis per baritono e 6 strumenti su testo del poeta statunitense William Cullen Bryant di Giacomo Manzoni, decano dei compositori italiani, che sarà presente al concerto. In programma anche alcuni brani dei più significativi compositori del secondo ‘900, “punti cardinali” della musica del secolo scorso: sono il giapponese Tōru Takemitsu, György Kurtág, Peter Maxwell Davies e ovviamente Terry Riley con la sua celebre partitura che vedrà i musicisti dell’Imago Sonora cimentarsi in un gruppo di brevissimi motivi, ripetuti a piacimento da un numero imprecisato di musicisti.

Nella seconda parte della serata, sempre in Sala Casella (ore 21.45), Dall’altra parte delle stelle. Le voci di Raffaella Misiti e Bruno Corazza, Emiliano Begni (anche al pianoforte) e gli attori Lisa Lombardi, Livia Saccucci, Gennaro Iaccarino e Marco Paparella presenteranno agli spettatori un’istantanea sul mondo dei primi del Novecento in un piccolo viaggio nell’America vista come “nuovo mondo”, scenario dove poter sognare. E se il desiderio ha a che vedere con le stelle (de-sidera) il concerto, che cade proprio nel giorno dell’Indipendence Day, si costruirà con brani di musicisti statunitensi, spesso figli di emigrati, che hanno contribuito a creare il mito americano: dalla musica di Cole Porter, George Gershwin e Irving Berlin, agli estratti di opere letterarie e materiali inediti dell’epoca.

La giornata si concluderà con il primo appuntamento di Divagazioni Notturne, brevi concerti alle ore 23 nella piccola e accogliente Sala Affreschi che concluderanno alcune giornate del Festival. Programma un po’ a sorpresa, insolito, a stretto contatto con i musicisti: ad aprire le danze toccherà al giovane e talentuoso fisarmonicista Samuele Telari.

————-

Biglietti: singolo concerto 10 euro, due concerti a serata 15 euro. Divagazioni notturne 3 euro

Info e prevendite su www.filarmonicaromana.org,

email promozione@filarmonicaromana.org, tel 06 3201752

————-

lunedì 4 luglio

MONDO_USA

Sala Affreschi ore 19

IN C, OPERA APERTA

riflessioni sul capolavoro di Terry Riley,

con Federico Capitoni e Vincenzo Martorella

ingresso gratuito

****

Sala Casella ore 20

PUNTI CARDINALI

Giorgio Celenza baritono

Imago Sonora Ensemble

Andrea Ceraso direttore

Tōru Takemitsu (1930-1996)

Air per flauto solo

Peter Maxwell Davies (1934-2016)

Veni creator Spiritus per flauto e clarinetto basso

Giacomo Manzoni (1932)

Thanatopsis * per baritono e sei strumenti

su testo di William Cullen Bryant

György Kurtág (1926)

Tre pezzi per contrabbasso solo:

Message-consolation à Christian Sutter

…eine Botschaft an Valérie…

Message-consolation à Christian Sutter. Alio modo

Terry Riley (1935)

In C per ensemble

*prima esecuzione assoluta

il concerto si inserisce nell’ambito della rassegna “La musica da camera dal barocco al contemporaneo” sostenuto dalla Regione Lazio, Assessorato alla Cultura, Politiche giovanili

****

Sala Casella ore 21.45

DALL’ALTRA PARTE DELLE STELLE

Raffaella Misiti, Bruno Corazza voci,

Emiliano Begni pianoforte e voce

Elisa Lombardi, Livia Saccucci,

Gennaro Iaccarino, Marco Paparella attori

So in love (C. Porter);

Emanuel Carnevali va in America (Acustimantico, S. Scatozza);

My ship (K. Weill/I. Gershwin);

You are my lucky star (N. H. Brown/A. Freed);

Solleva la sabbia (R. Misiti);

Mare mare (E. Begni);

Titanic (F. De Gregori);

Cheek to cheek (I. Berlin);

Sixteen tones (M. Trevis );

How deep is the ocean (I. Berlin)

in collaborazione con Associazione Fabrica

****

Sala Affreschi ore 23

DIVAGAZIONI NOTTURNE

Samuele Telari fisarmonica

Alfred Schnittke, Revis Fairy Tale

Volodymyr Runchak, Devoted to I. Stravisnky

Sergei Rachmaninoff, Barcarolle da “7 Morceaux de salon” op.10

Camille Saint-Saëns, Dance Macabre

Nicolò Paganini: Étude S. 141 n.3 La Campanella

LEAVE A REPLY