In Sardegna è partita la XXXIV Edizione del Festival dei poeti

1
351
Condividi TeatriOnline sui Social Network

foto

Dal 9 luglio al 7 agosto 2016 due  località ricche di fascino e storia come Nora e Alghero in terra di Sardegna sono le sedi della XXXIV Edizione del Festival dei poeti, prestigiosa rassegna nazionale di prosa, musica e balletto. A organizzare la manifestazione è il CeDAC, Centro Diffusione Attività Culturali che rappresenta l’unico volano regionale per la promozione della cultura teatrale in Sardegna e, dopo essersi evoluto di recente al rango di Circuito Multidisciplinare a seguito di riconoscimento da parte del Mibact, ha esteso alla danza e alla musica la programmazione e la distribuzione degli spettacoli sul territorio.  Questa edizione, come le precedenti, è allestita nello scenario incantato del Teatro Romano di Nora, vede quest’anno il coinvolgimento della vicina città di Pula, nella parte sudoccidentale dell’isola, e dal 16 luglio per la prima volta interesserà il complesso urbano de Lo Quarter, già collegio gesuita e ora cittadella della cultura recuperata al degrado, nel pieno centro storico di Alghero.

Si comincia a Pula il 7 e 8 luglio 2016, nell’ex municipio, con il prologo ‘AnimalAction’, prove di palcoscenico per piccoli artisti, a cura di Marco Nateri. Sempre a Pula il 9 e 10 luglio l’inaugurazione ufficiale con Animal-Imagination, piccoli e grandi animali raccontati e musicati da grandi compositori e cantati per l’occasione dal Coro di voci bianche del Conservatorio di Musica ‘G. Pierluigi da Palestrina’ di Cagliari, diretto da Enrico Di Maira.

Teatro Romano di Nora

Il 15 luglio la grande danza firmata da Daniele Cipriani inaugura lo splendido anfiteatro romano con i giovani solisti del Teatro dell’Opera di Roma e la prima ballerina Rebecca Bianchi. Il titolo di ‘Gala di Stelle’ sta ad indicare i nuovi talenti che questo spettacolo intende far conoscere al nutrito pubblico di estimatori. Si esibiranno in pas de deux dai balletti Lago dei Cigni, Schiaccianoci, Giselle, Carmen, Arlesienne. Il 16 luglio ‘Emozioni d’autore’, con Claudia Gerini e l’accompagnamento di Giandomenico Anellino alla chitarra. E’ un viaggio musicale nelle colonne sonore dei film di autore e nelle melodie dei più amati artisti internazionali. Il 22 luglio ‘La divina Sarah’, un atto d’amore verso una diva immortale, Sarah Bernardt, tratto da ‘Memoir’ di John Murrel e interpretato da Anna Bonaiuto e Gianluigi Fogacci. Il 23 luglio è la volta di ‘Il pranzo di Babette’, racconto della scrittrice danese Karen Blixen narrato da Laura Morante, nelle vesti di una cuoca parigina accusata di idee rivoluzionarie, fuggita dalla capitale e poi accolta da due anziane signorine in un piccolo villaggio della Norvegia. Per la regia di Daniele Costantini. Il 24 luglio prima nazionale di ‘Platero y Yo’, favola scritta da Juan Ramòn Jiménez per gli adulti a cui si rivolge come bambini cresciuti troppo in fretta. Opera per voce narrante e chitarra di 28 capitoli musicati dal compositore Mario Castelnuovo-Tedesco. E’ un capolavoro di letteratura poetica e musica letteraria del XX secolo. Ugo Dighero è la voce recitante, Christian Lavenier alla chitarra. La regia è di entrambi gli artisti. Il 28 luglio ‘Serata d’onore’, con Michele Placido, un suggestivo viaggio poetico musicale, aneddoti, versi e monologhi di grandi letterati, poeti e scrittori napoletani. Con Gianluigi Esposito voce e chitarra e Antonio Saturno chitarra e mandolino. Il 29 luglio ‘Iliade’ di Alessandro Baricco, versione in chiave teatrale del poema di Omero, curata da Blas Roca Rey, che ne è anche l’interprete insieme a Monica Rogledi. Con Giuseppe Cangialosi, pianoforte e fagotto, Fabio Battistelli, clarinetto, e Marzuk Mejri, voce e percussioni. Il 30 luglio ‘Odissea: un racconto mediterraneo. IX Canto. Il Ciclope’. Vero e proprio canto in musica di una narrazione non più asettica e scolastica, in cui la parola è graffiante, affrontata modernamente, a mani nude. Con Mario Incudine e Antonio Vasta il quale ha composto ed eseguito le musiche. Il 5 agosto chiude la rassegna il concerto di Piero Marras, uno dei più noti e stimati compositori sardi, quarant’anni di attività tra impegno sociale e intensa passione, la lingua sarda come strumento di comunicazione per forti denunce e liriche dichiarazioni di appartenenza ad un popolo. Con la partecipazione del polistrumentista nuorese Gavino Murgia.

Pula – ex Municipio

Dopo ‘Animal-imagination’ del 9 e 10 luglio, il 21 luglio Sandro Laffranchini, primo violoncello del teatro alla Scala di Milano esegue ‘Bach e dintorni lontani’. Il 26 luglio ‘Dalle aurore boreali ai deserti’, récital letterario per voce recitante e violino, un duplice percorso di poesia e pittura, tra parole e immagini, dedicato a Franca Nurchis, poetessa e artista cagliaritana. Angelica Frandi è la voce recitante, Massimiliano Viani al violino. Il 27 luglio ‘Pietra e carne’, evento performativo unico di danze aeree e di fuoco, un’alchimia di elementi legati alla terra, all’aria, all’acqua e al fuoco sapientemente mescolati lungo un processo emotivo di grande intensità che coinvolgerà lo spettatore. In memoria dell’artista Pinuccio Sciola recentemente scomparso. Con Virginia Viviano Ensemble. Il 2 agosto ‘Geografie fisiche(Tracce di memorie vocali)’, un’esibizione che pone al centro il corpo e il ruolo del singolo, il valore della responsabilità individuale di fronte al cosmo. Un monito contro la barbarie. Di e con Monica Serra. Sound design: Simon Balestrazzi; live electronics: Marco Ferrazza.Il 4 agosto conclude la rassegna a Pula ‘Raptus’, un’indagine sul tema dell’Amore inteso come il luogo delle contraddizioni dell’io, tra istinto, slanci, passioni e giustificazioni di ordine razionale che legittimano ciò che appare incomprensibile e poco codificabile. Di e con Rossella Dassu.

Alghero- Largo Lo Quarter

Si inizia il 16 luglio con ‘Gala di stelle’. Si esibiranno i solisti del Teatro dell’Opera di Roma con la prima ballerina Rebecca Bianchi che eseguiranno pas de deux dai balletti Lago dei Cigni, Schiaccianoci, Giselle, Carmen, Arlesienne. Il 27 luglio Michele Placido, con l’accompagnamento musicale di Gianluigi Esposito e Antonio Saturno, declamerà aneddoti, versi e monologhi di grandi letterati, poeti e scrittori napoletani. Infine il 7 agosto il cantautore sardo Piero Marras in concerto celebra i quarant’anni di carriera e suggella la rassegna isolana. Ospite della serata Gavino Murgia.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY