Tre uomini e una culla

0
281
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoproduzione Teatrodante Carlo Monni e Compagnia del Pepe 

da Trois hommes et un couffin di Coline Serrau

con Andrea Bruno Savelli, Alessandro Riccio, Lorenzo Baglioni e Nicola Pecci

adattamento e regia Andrea Bruno Savelli

———-

Nel castello come in un sogno è la proposta completa della Fondazione Teatro della Toscana per Open City Scandicci Estate 2016 al Castello dell’Acciaiolo.

Ultimo appuntamento giovedì 28 e venerdì 29 luglio, ore 21.15, con Tre uomini e una culla, tratto dall’omonimo film francese del 1985, scritto e diretto da Coline Serrau, grande successo internazionale, vincitore di due Premi César, e candidato all’Oscar come miglior film straniero. Il remake americano, Tre scapoli e un bebè, diretto da Leonard Nimoy e interpretato da Tom Selleck, è del 1987.

Trent’anni dopo, quel frizzante film approda sul palcoscenico con quattro dei massimi rappresentanti del panorama toscano del comico: Andrea Bruno Savelli, Alessandro Riccio, Lorenzo Baglioni e Nicola Pecci, per la storia di tre single incalliti, i cui ritmi quotidiani vengono stravolti dall’arrivo nelle loro vite di una bambina. Tra commedia degli equivoci e dei buoni sentimenti.

Una produzione Teatrodante Carlo Monni e Compagnia del Pepe.

Protagonisti della commedia brillante Tre uomini e una culla al Castello dell’Acciaiolo di Scandicci giovedì 28 e venerdì 29 luglio, ore 21.15, sono tre allegri ragazzi del 2016, se per ragazzi si possono intendere tre ultra trentenni. Nicola, Lorenzo e Andrea non vogliono chiarire precisamente la loro età, così come non vogliono definire esattamente la loro esistenza: preferiscono vivere alla giornata, barcamenandosi allegramente tra feste affollate e facili conquiste.

Un giorno sbarca, come da un altro pianeta, una bambina, di cui devono prendersi cura. Il suo arrivo inaspettato sconvolge completamente la vita dei ragazzi, che, improvvisamente, si ritrovano costretti a destreggiarsi tra poppate, pannolini e, soprattutto, notti in bianco.

Gli interpreti di questa esilarante commedia sono quattro dei massimi rappresentanti del panorama toscano del comico: Andrea Bruno Savelli, che ha curato anche la regia e l’adattamento originale, Nicola Pecci, attore e cantante pratese, Alessandro Riccio, straordinario e versatile caratterista e infine Lorenzo Baglioni, giovane autore e comico fiorentino, protagonista di recenti successi sul web. La produzione è del Teatrodante Carlo Monni e della Compagnia del Pepe.

Inizialmente Nicola, Lorenzo e Andrea vivono quest’improvvisa assunzione di nuove e onerose responsabilità come una vera e propria tragedia, con gag divertentissime, ben sottolineate dall’efficacia dei dialoghi che riescono a valorizzare le doti interpretative dei protagonisti. A poco a poco, però, i ragazzi si rendono conto di non poterne più fare a meno, e la bimba, per la tenerezza che infonde nei loro cuori, da bambolotto insopportabile diventa l’unica donna indispensabile della loro vita.

——-

Prezzi

Intero: 10 €

Ridotto: 8 €

Riduzioni: residenti Comune di Scandicci – possessori di ICard e eduCard, over60, under26, soci UniCoop Firenze, abbonati Teatro della Toscana

——–

Biglietteria

Biglietti acquistabili presso tutti i punti vendita del circuito regionale Box Office e online su https://www.boxol.it/teatrodellapergola/it/advertise/tre-uomini-e-una-culla/170664

Biglietteria serale sul luogo dell’evento a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

LEAVE A REPLY