Kilowatt Tutto l’Anno: ecco gli appuntamenti autunnali (4° edizione)

0
324
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSi apre giovedì 22 settembre, presso il Teatro alla Misericordia, la quarta edizione di KILOWATT TUTTO L’ANNO, promosso dall’associazione CapoTrave/Kilowatt diretta dal regista e drammaturgo Luca Ricci, realizzata in collaborazione con il Comune di Sansepolcro (Ar), con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Toscana e di Aboca.

Il programma autunnale 2016 propone, fino al 18 dicembre, un cartellone di quattro prove aperte al termine di altrettante residenze di teatro d’innovazione e danza contemporanea, tre spettacoli compiuti e tre spettacoli per ragazzi all’interno della rassegna “Kilowatt dei ragazzi”, realizzata in collaborazione con Tedamis.

"Sansepolcro è diventata un luogo centrale per la concessione di residenze creative a giovani artisti della scena contemporanea italiana e - grazie al progetto europeo Be SpectACTive - anche internazionale." dice il direttore Luca Ricci "Abbiamo ospitato poco meno di 40 progetti in questi primi quattro anni di gestione del Teatro alla Misericordia. Più di tutto, ci rende fieri il fatto che ognuno di questi artisti abbia lasciato una traccia nel tessuto sociale della città di Sansepolcro, perché nessuno di loro è venuto al Teatro alla Misericordia solo per fare le proprie prove, ma a ciascuno abbiamo chiesto di intercettare un gruppo di cittadini e di aprire un pezzo del proprio laboratorio creativo alla loro interazione. Crediamo che anche questo possa contribuire a un rinnovato patto tra palco e platea che consideri lo spetattore come un soggetto attivo che può influenzare e modificare i processi artistici".
Inaugura la stagione, giovedì 22 settembre alle ore 21, lo spettacolo vincitore dell’ultima edizione de I Teatri del Sacro,  Lourdes, scritto e diretto da Luca Ricci. Dall’omonimo romanzo d’esordio di Rosa Matteucci, lo spettacolo dà vita a un divertente carnevale di personaggi, ciascuno con le proprie aspettative e speranze, tutti in viaggio verso Lourdes. In scena Andrea Cosentino, drammaturgo, attore e regista che arricchisce e fonde il narrare scenico con un tipo di azione performativa derivata dal cabaret televisivo.
Fra le residenze artistiche, ciascuna della durata di 15 giorni, da segnalare la danza di Francesco Marilungo, giovane coreografo con alle spalle esperienze importanti con Enzo Cosimi. Al termine della sua residenza il coreografo presenterà, venerdì 14 ottobre, una prova aperta di New Horizon, centrato sull'esperienza dell'omonima navicella spaziale. 

Ancora danza, sabato 5 novembre, ore 21, per il coreografo Stellario Di Blasi, finalista al Premio Equilibrio Roma 2015. CARIDDI mari nun ci n’è chiù, prova aperta al termine della residenza, è un lavoro ispirato alla leggenda di Cariddi, mostro e gorgo marino della costa siciliana, sulla punta dello stretto di Messina. Parabola ecologica e immersione nel repertorio mitologico siciliano, lo spettacolo indaga i movimenti del corpo ispirati al mare.

Sabato 12 novembre, ore 21, sarà il momento della prova aperta al termine della residenza delle tre danzatrici Tereza Hradilková, Einat Ganz, Klára Aleková realizzato all’interno del progetto europeo “Be SpecACTive!”con il supporto del Programma Europa Creativa dell’Unione Europea. Le due danzatrici sono residenti in tre diversi Paesi: Repubblica Ceca, Paesi Bassi e Israele. Come differisce l’essere donna, oggi, in un posto anziché in un altro? Partendo da interviste video fatte a donne reali, di diverse età, lo spettacolo indaga miti e stereotipi del genere femminile.

Nell’anno dedicato alle celebrazioni shakespeariane domenica 20 novembre, ore 21, il Teatro del Loto presenta una versione originale di Re Lear, ambientato in un’atmosferica balcanica da implosione di frontiere, fra fanfare gipsy e carrozzoni gitani. Una lettura di indubbio fascino per questa compagnia che occupa un ruolo di primo piano in Molise, nell’ambito della produzione e della formazione teatrale, indirizzandosi a un teatro d’arte e di ricerca.

Sabato 26 novembre, alle ore 21, collettivo NaDa, gruppo di artisti guidati dal coreografo Antonello Tudisco, cofondatore di Interno 5, associazione che si occupa di organizzazione e produzione di teatro e danza, presenterà Across the border, spettacolo selezionato per il TanzMesse di Düsseldorf. I corpi statuari delle fotografie di Robert Mapplethorpe e delle sculture di Michelangelo sono i punti di partenza di uno spettacolo che ha come tema l’attraversamento dei confini, il superamento dei blocchi che imprigionano le nostre identità.

Questa prima parte di programmazione termina venerdì 23 dicembre, ore 21, con la prova aperta di Alessio Martinoli, attore drammaturgo e regista fiorentino. Martinoli, con la collaborazione dell’attrice Laura Bandelloni, porterà in scena Francesco d’Assisi, spettacolo dedicato a una delle figure più studiate e venerate al mondo. Lo spettacolo approfondisce la persona storica, ma anche l’uomo che ha ispirato per secoli il culto religioso, creando pensieri ed emozioni, soprattutto emozioni.

L’abbonamento per assistere a tutti e 7 gli spettacoli si può acquistare al costo di 35 euro.

Torna alla sua seconda edizione la fortunata rassegna “Kilowatt dei ragazzi”.

Primo spettacolo domenica 16 ottobre alle ore 17 Doralinda e le muse ovine, di Florian Metateatro, spettacolo adatto ad un pubblico dai 6 anni in su. Tratto da un racconto di Dario Oggiano lo spettacolo è una favola dedicata alla bellezza creata col sapere delle mani: l’arte della tessitura. Ambientata in una montagna incontaminata, la storia racconta di un viaggio nella tradizione abruzzese con una ricca scenografia e molti oggetti di scena che accompagnano questo racconto magico e pauroso, poetico e sofisticato. Con trent’anni di attività alle spalle e 100 spettacoli prodotti, nell’ambito del teatro per ragazzi, il Florian di Pescara è una delle realtà più importanti di questo settore, in Italia.

Domenica 13 novembre, ore 17, ScarlattineTeatro, giovane compagnia lombarda di teatro ragazzi, già nota in Italia e all’estero, presenta Odissea piccola, una drammaturgia per corpi, suoni e ombre che ripercorre gli episodi topici della storia, la guerra di Troia, Polifemo, Eolo, Circe, le sirene, Scilla e Cariddi. In scena ci sono l’azzurro del mare e del cielo, il grigio delle tempeste e un po’ di rosso, per ricordare la potenza della guerra e dell’amore.

Chiude la programmazione, domenica 18 dicembre, ore 17 la compagnia pratese Piccoli Principi, con Ritagli. In questo spettacolo, adatto ad un pubblico dai 3 anni in su, si assiste al lavoro di un artista nel suo atelier che, disegnando con le forbici, servendosi della tecnica del papier découpé crea ambientazioni suggestive. Come per incanto, i suoi découpages diventano spunti per storie da narrare, storie nate direttamente dal manovrare le forbici.

——-

L’abbonamento ai 3 spettacoli ha un costo di 15 euro, sia per adulti che per bambini e ragazzi.

É consigliata la prenotazione per tutti gli spettacoli.

Per il programma completo visionare il sito www.kilowattfestival.it

——-

Associazione Culturale CapoTrave/Kilowatt

Via della Misericordia 19, 52037 Sansepolcro AR

tel. 0575.733063 / mob. 339.4074895

www.capotrave.comwww.kilowattfestival.itwww.bespectactive.eu

info@kilowattfestival.itcomunicazione@kilowattfestival.it

Follow us on: Facebook – Twitter – YouTube – Vimeo – Pinterest

——-

Ingresso singolo spettacolo € 9,00

Ingresso ridotto ragazzi, under 25 e possessori Kilowatt Card 2016-17 € 6,00

——-

La Kilowatt Card è nominale, non cedibile, dura fino a maggio 2017 e può essere acquistata in biglietteria al prezzo di € 5,00

Abbonamento ai 7 spettacoli serali € 35,00

Abbonamento ai 3 spettacoli di “Kilowatt dei ragazzi” (per adulti e ragazzi) € 15,00

LEAVE A REPLY