Ti ho sentito cantare, come in sogno

0
338
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoViaggio nella cultura cinese attraverso la sua poesia

con Consuelo Ciatti

e con Tai Ling

narratore Sergio Basso

regia Sergio Basso

musiche dal vivo Zhaoyang Pu

produzione Compagnia Teatraz

——–

Ho un ricordo che mi accompagna con calore dal settembre 1996. Era la prima volta che vivevo in Cina, e stavo passeggiando per un vicolo di un quartiere centrale di Pechino, uno hutong. Un anziano camminava placido sul marciapiede, sfruttando le mattonelle dell’asfalto per scrivere poesie, con un pennello enorme, grande come una scopa, e un secchio pieno d’acqua anziché d’inchiostro. Ad ogni passo, si fermava, intingeva il pennello nel secchio, vergava un carattere cinese all’interno della mattonella per terra. Una passeggiata serale diventava così l’occasione per ponderare e scrivere una poesia” (Sergio Basso)

In Italia, le cronache quotidiane abbondano di insofferenza verso le comunità cinesi: gli immigranti cinesi sono percepiti come animali da laboratorio sartoriale per pret-à-porter. Nel frattempo, la loro madrepatria è assurta a leader economico mondiale, scalzando gli Stati Uniti. C’è forse qualcosa di troppo superficiale nell’immagine che abbiamo delle Chinatown italiane; una maniera di iniziare a rendere loro una giusta dimensione è scoprirne la cultura di partenza.

Sulla scorta di questa dimensione socio-culturale, lo spettacolo attinge alla poesia come chiave per far entrare il pubblico italiano nell’immaginario cinese. Quali poesie i cinesi contemporanei si portano nel cuore? Quali parole si ripetono in rima, di generazione in generazione? E così ha inizio un percorso costruito su un ‘tessuto’ di poesie che, dallo Shijing (il Libro delle Odi, il “Classico della Poesia” del 1000 a.C.), giungerà fino alla modernità.

Al centro la voce dell’attrice Consuelo Ciatti, che, oltre ad aver lavorato in cinema con grandi registi (Paolo e Vittorio Taviani, Marco Bellocchio, Citto Maselli, Michele Placido, tra gli altri) ha dedicato anni di studio e sperimentazione alla lettura scenica di testi poetici, anche di letterature extra-europee, come quella persiana o americana. Da ricordare anche la sua, ormai lunga, collaborazione con il maestro Giancarlo Cardini.

Al suo fianco, la voce di Tai Ling, attrice cinese, famosa in Italia per essere la protagonista del film La stella che non c’è di Gianni Amelio, farà assaporare al pubblico la musicalità del testo originale.

Il regista e sinologo Sergio Basso (autore nel 2009 di Giallo a Milano, documentario sulla Chinatown milanese, nel 2013 di Cine tempestose, sugli italiani nella Cina di Mao, e al momento impegnato in Cina per terminare il suo ultimo film documentario sulla Lunga Marcia) farà da narratore, accompagnando il pubblico nell’immenso mare della lirica cinese, per aiutarlo a comprenderne forme, significati e sviluppo. Lo scorso giugno Basso ha vinto il 49th WorldFest, Houston International Film Festival con la sua opera prima ‘Amori elementari’, interpretato da Cristiana Capotondi.Il tutto sarà arricchito dalle musiche di Zhaoyang Pu che suonerà dal vivo il Guzheng, l’antico liuto cinese. Per le sue doti tecniche e interpretative, Zhaoyang è riconosciuto ufficialmente tra i rappresentanti ufficiali del Guzheng, che in tutta la Cina sono solo 50. Lo spettacolo, ha ottenuto il Patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia.

——–

Per la stagione Incamminati:

INFO:

ORARI SPETTACOLI

Giovedì – sabato ore 20.30

Domenica ore 17.00

Da Londra a Parigi, da Varese a Giorgio Strehler domenica 20 novembre andrà in scena alle 20.30

———–

PREZZI BIGLIETTI

Biglietto intero 20,00 euro

Ridotto (over 65/under 26) 16,00 euro

———

ABBONAMENTI

LARGE – abbonamento 8 spettacoli – 80,00 euro

SMALL – abbonamento 4 spettacoli – 52,00 euro

L’abbonamento LARGE può essere utilizzato anche in coppia.

——–

DOVE ACQUISTARE

Online su www.vivaticket.it

In tutti i punti vendita Vivaticket

Presso Sala Banterle negli orari di biglietteria: giovedì-sabato 18.00-20.30 / domenica 15.00-17.00

———–

PRENOTAZIONI

Scrivendo una mail a biglietteria@incamminati.it

I biglietti prenotati e non ancora pagati devono essere ritirati entro un’ora dall’inizio dello spettacolo.

———

CONTATTI

Largo Corsia dei Servi, 4, 20122, Milano (presso Centro Culturale di Milano)

M1 (San Babila) – M1, M3 (Duomo)

Bus 54, 60, 61, 73, 84

Tram 15, 23

LEAVE A REPLY