A casa della “vera” Cenerentola

0
1330
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoCome critici teatrali i bambini sono quasi perfetti: magari peccano d’analisi, ma la sintesi è inappuntabile. “Abbiamo conosciuto la vera Cenerentola” si ripetevano l’un l’altro alla fine dello spettacolo. In effetti l’impressione era quella, d’aver conosciuto proprio di persona i personaggi della fiaba. “Cenerentola a casa di Cenerentola”, visto nel primo fine settimana di ottobre nella cittadina laziale di Ariccia, ha dato l’illusione di viverla davvero quella storia. A metterla in scena la compagnia Un Teatro da Favola, formatasi appena un anno fa: un gruppo di bravi e poliedrici interpreti (Diana Zagarella, Valerio Palozza, Francesco Mantuano, Livia Lucina Ferretti, Sara Miele, Francesca Romana Biscardi), guidati dall’attore e regista Pietro Clementi, che sarà possibile applaudire per l’intera stagione 2016-2017 al Teatro dell’Angelo di Roma, dove saranno presenti con 15 diverse rappresentazioni.

Lo spettacolo si è svolto all’interno di un prestigioso villino, articolato su più piani e con un ampio spazio verde esterno, ribattezzato la “casa di Madame Tremend” (la matrigna della favola). La storia era divisa per quadri, ognuno ambientato in una stanza differente (la cucina per il primo incontro con Cenerentola, la sala padronale per il ballo col principe, il giardino per il “riconoscimento” della scarpetta perduta). Una struttura modulare che ha permesso la visione della commedia a due pubblici (di 40 persone ciascuno) in contemporanea, semplicemente mischiando in maniera diversa le singoli scene, ma mantenendo sempre la linearità della narrazione, sorretta comunque da un testo plasmabile, ben scritto, pieno di gag e trovate.

Una soluzione brillante, punteggiata anche da qualche incursione degli attori da uno spettacolo all’altro (quasi a mo’ di citazione del celebre “Rumori fuori scena”), che ha messo in mostra tutte le qualità degli interpreti: ritmo, vivacità, capacità di improvvisazione e di dialogo con i bambini (che in un paio di scene sono stati direttamente coinvolti, con grande divertimento di tutti). Peccato che, per ora, non siano previste ulteriori repliche (dopo le oltre 40 già realizzate) di “Cenerentola a casa di Cenerentola”. Ma la compagnia, come già detto, “risiederà” per l’intera stagione al Teatro dell’Angelo di Roma: i prossimi appuntamenti sono con Rapunzel (15-16 ottobre), La Famiglia Transylvania (29-30 ottobre), Modern Princess (12-13 novembre), Hook, la vendetta di Uncino (19-20 novembre), Io e Babbo Natale (3-4 dicembre) e Racconto di Natale (17-18 dicembre).

LEAVE A REPLY