Teatro Comunale di Cervia: ecco la nuova stagione 2016/2017

0
1698
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoCon la prossima Stagione 2016/2017, l’Amministrazione Comunale di Cervia e Accademia Perduta/Romagna Teatri proseguono la loro ultraventennale e proficua collaborazione che ha posto e consolidato il TEATRO COMUNALE quale punto di riferimento di riconosciuta eccellenza culturale, non solo in ambito territoriale romagnolo.

La longevità di questa collaborazione, caratterizzata da una costante condivisione di intenti, ha infatti permesso il fiorire di una rara e vera vivacità artistica e progettuale, improntata sull’alta qualità, pluralità e trasversalità di offerte e puntualmente premiate da un partecipato e numeroso riscontro dei tanti e diversi “pubblici” che hanno dimostrato di apprezzare tanto le proposte più tradizionali, quanto quelle più innovative e stravaganti.

Stagione dopo Stagione, il Comunale ha infatti visto alternarsi, sul suo palcoscenico, Prosa classica e drammaturgie contemporanee, commedie brillanti e intensi drammi, il più qualificato teatro per ragazzi italiano, destinato sia alle Scuole che alle famiglie, comicità e danza, fino alle tradizionali rappresentazioni in lingua vernacolare: un fermento artistico continuo e inarrestabile che ha sempre arricchito di Cultura anche i rigidi mesi invernali della nostra riviera.

La Stagione Teatrale 2016/2017 confermerà questa dinamicità, ospitando a Cervia una ricca rassegna di Prosa, in equilibrio tra commedie brillanti e registri drammatici, i divertenti appuntamenti di Teatro Comico, impreziositi, quest’anno, da ben due “Prime nazionali” e, per il quinto anno consecutivo, l’apprezzatissima rassegna “Favole” con la quale il Comunale propone alcune delle più importanti e qualificate esperienze del teatro per ragazzi italiano nell’inconsueta fascia oraria serale del sabato, offrendo ai giovani e alle famiglie della città un’importante occasione di divertimento e condivisione in prossimità delle feste natalizie. Completerà la Stagione un importante appuntamento “fuori abbonamento”, una preziosa occasione per tutti gli amanti della musica cantautorale e jazz: il Teatro Comunale ospiterà infatti, per due serate, il concerto in cui Fabio Concato, insieme al Paolo Di Sabatino Trio, rivisiterà gli episodi più importanti del suo repertorio in chiave jazz.

La rassegna di Prosa sarà inaugurata da un’intensa Giuliana De Sio, protagonista di Notturno di donna con ospiti, un testo di Annibale Ruccello diretto da Enrico Maria Lamanna. Seguirà la Compagnia Attori & Tecnici con la commedia brillante Weekend Comedy, Giorgio Lupano e Rita Mazza nell’adattamento teatrale di Figli di un dio minore e Anna Bonaiuto in un sentito ritratto di Sarah Bernhardt con La divina Sarah. La chiusura della rassegna sarà affidata alla compagnia Elsinor con una rilettura di Miseria & Nobiltà di Eduardo Scarpetta e a Antonio Cornacchione, Gianluca Ramazzotti e Milena Miconi, protagonisti di Ieri è un altro giorno, versione italiana del più grande successo comico delle ultime stagioni parigine.

Forti del consenso e della partecipazione delle scorse Stagioni Teatrali, sono confermati, anche quest’anno, gli incontri con gli Artisti, organizzati in collaborazione con il CRAL Comunale, che avranno luogo presso il Ridotto del Teatro nel pomeriggio del loro secondo giorno di permanenza a Cervia: un’occasione preziosa di vedere gli attori da vicino, di scambiare con loro qualche parola; una possibilità, quella del “contatto” ravvicinato, che forse rappresenta una delle vere essenze del teatro.

Il cartellone di Teatro Comico porterà a Cervia ben due “Prime nazionali”: quella di Adamo e Deva, nuovo spettacolo dell’affiatata coppia formata da Vito e Claudia Penoni, e quella del riallestimento di Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere, esilarante spettacolo di Paolo Migone tratto dal best seller di John Gray. Completerà la rassegna il simpaticissimo Gene Gnocchi che, insieme al figlio Ercole, porterà in scena lo spettacolo Radio Gnocchi.

La quinta edizione dell’apprezzatissima rassegna “Favole” proporrà un ciclo di tre spettacoli del più qualificato teatro ragazzi italiano. A inaugurare il cartellone sarà la compagnia Giallomare Minimal Teatro con una rilettura del classico per l’infanzia I tre porcellini. Seguiranno due delle più recenti produzioni di Accademia Perduta/Romagna Teatri, compagnia leader in questo particolare ambito artistico a livello nazionale e internazionale: Jack e il fagiolo magico, uno spettacolo di Marcello Chiarenza, diretto da Claudio Casadio e ispirato all’omonima, popolare fiaba inglese, e La gallinella rossa, portato in scena da Danilo Conti e Tanti Cosi Progetti.

L’offerta per il giovane pubblico cervese sarà arricchita da un ampio cartellone di Teatro Scuola che proporrà spettacoli destinati ai bambini delle scuole materne e agli studenti di ogni ordine e grado della scuola dell’obbligo, dai 3 ai 14 anni.

Tornerà, infine, la rassegna di Teatro Dialettale che, quest’anno, porterà sul palcoscenico del Comunale di Cervia sei spettacoli proposti da altrettante compagnie locali che, con passione ed impegno, tengono vive le radici della cultura popolare della “gente di Romagna”.

———

PROSA

La rassegna “ammiraglia” dedicata alla Prosa avrà, in occasione dell’inaugurazione, una protagonista d’eccezione: Giuliana De Sio, protagonista dell’intenso Notturno di donna con ospiti, una pièce di Annibale Ruccello diretta da Enrico Maria Lamanna. L’azione si svolge in una casa a due piani nella periferia di una metropoli: Adriana porta avanti la sua esistenza, nel caldo afoso, tra canzoni e note di un pianoforte, tra televisione ed una terza gravidanza, con un marito, Michele, che lavora di notte e ritorna a casa all’alba. Una sera accade che strani individui, temuti e desiderati da troppo tempo, si introducano in casa. Improvvisamente riaffiorano senza una logica i ricordi, angoscianti fantasmi del passato, che provocheranno in Adriana una reazione atroce, insensata, ma a lei necessaria per fuggire da quella prigione grigia e ossessiva (29 e 30 novembre alle ore 21).

La Compagnia Attori & Tecnici presenterà poi Weekend Comedy, spettacolo diretto da Stefano Messina e che, attraverso la convivenza casuale di due coniugi più maturi e due giovani fidanzati, indaga e analizza le paure e le crisi di coppia. Un brillante testo di divertenti confronti, equivoci e tante risate (13 e 14 dicembre alle ore 21).

Giorgio Lupano e Rita Mazza saranno, a seguire, i protagonisti di Figli di un dio minore di Mark Medoff per la regia di Marco Mattolini. Attraverso il racconto della storia d’amore tra l’insegnante logopedista James e l’allieva Sara, lo spettacolo, con delicatezza e poesia, pone l’attenzione su una minoranza invisibile come quella dei sordi e getta luce su quella sottile linea in cui universi comunicativi separati si incontrano. Portato in scena da un giovane cast di attori udenti e sordi che ha letteralmente conquistato il pubblico nella scorsa stagione teatrale, Figli di un Dio minore è uno spettacolo unico nel suo genere che regala emozione e sorpresa (20 e 21 gennaio alle ore 21).

Anna Bonaiuto vestirà poi i panni del “mito” Sarah Bernhardt nello spettacolo La divina Sarah, portato in scena con Gianluigi Fogacci per la regia di Marco Carniti. Un’artista senza tempo, o meglio al di fuori del tempo. Una donna che attraversa il tempo e la storia e che, con la sua arte e le sue stravaganze, ha costruito di se stessa il primo fenomeno di “divismo” nella storia dello spettacolo al femminile. Dormire in una bara o girare per le strade con animali selvatici al guinzaglio erano il frutto di una costruzione meticolosa di un personaggio intellettuale fuori dalla norma. Una rivoluzionaria anticonformista che, per prima, ha voluto imporsi sulla scena in abiti maschili nella parte di Amleto, spiazzando opinione pubblica e critica. Una gamba amputata non è riuscita a fermare l’inarrestabile flusso vitale che ha guidato questa grande eroina del teatro verso un desiderio quasi ossessivo d’immortalità (4 e 5 febbraio alle ore 21).

La compagnia Elsinor presenterà poi una rilettura di Miseria & Nobiltà di Eduardo Scarpetta, con la regia di Michele Sinisi. La storia di un povero squattrinato, Felice Sciosciammocca, che costretto a vivere di espedienti per rimediare a fatica un tozzo di pane, dà vita a una fitta tessitura di trovate dialogiche e di situazioni che rappresentano la summa dell’arte attoriale italiana e di quanto di meglio la storia del teatro (in particolare quella napoletana) abbia prodotto nel tenere il pubblico inchiodato alla sedia. Miseria & Nobiltà è un mito, è un collante sociale la cui storia è evocata da alcuni passaggi che tutti in Italia ricordano e sarebbero in grado di citare (1 e 2 marzo alle ore 21).

Il Teatro Comunale ospiterà, infine, Ieri è un altro giorno, versione italiana, interpretata da Antonio Cornacchione, Milena Miconi e Gianluca Ramazzotti, del più grande successo comico delle ultime stagioni parigine. Pietro Paolucci, avvocato irreprensibile, è sul punto di essere complice, spinto dal padrone dello studio, Bernardo, per il quale lavora, e dal genero di quest’ultimo, Federico, due persone non troppo oneste, di un atto contrario alla sua etica, pur di raggiungere il suo sogno di lavorare in uno studio a Londra. Nel momento in cui commette il gesto irreparabile, uno strano personaggio bussa alla sua porta. Chi è? Cosa vuole? Perché si trova lì? Tutto ciò si scoprirà piano piano: il personaggio è dotato di uno strano potere che sconvolgerà il corso delle cose; da quel momento tutto potrà succedere, e tutto accadrà… (1 e 2 aprile alle ore 21).

———

TEATRO COMICO

Gli appuntamenti di Teatro Comico saranno inaugurati dalla “Prima nazionale” di Adamo e Deva, uno spettacolo di Francesco Freyrie e Andrea Zalone, diretto da Daniele Sala e interpretato dalla collaudatissima coppia formata da Vito e Claudia Penoni. Adamo è un avvocato che gestisce i lasciti e le donazioni che i fedeli fanno alla Curia di Roma. Come tutti i sabato sera Adamo sta aspettando l’arrivo dei suoi amici. Ha cucinato, ha apparecchiato con cura la tavola, ha scaraffato il vino… quando suonano alla porta. Entra Deva, una donna vestita con un abbigliamento leggermente inquietante e una valigia in mano. Adamo tenta di dire qualcosa ma Deva si scusa di essere arrivata prima degli altri… quindi in silenzio si siede a tavola. Chi è la donna misteriosa? E perché gli altri commensali non arrivano? (3 novembre alle ore 21).

Il secondo appuntamento del cartellone sarà con Gene Gnocchi e lo spettacolo Radio Gnocchi, portato in scena insieme al figlio del celebre attore, Ercole Gnocchi. Radio Gnocchi è uno spettacolo di “radio dal vivo” in cui Gene e il figlio Ercole, come da uno studio radiofonico, fanno ascoltare brani raccontando le storie vere o inventate delle band, ricevono messaggi dagli ascoltatori, richieste di consigli, lanciano gli sponsor, conducono concorsi. La proposta musicale di Radio Gnocchi è un affresco del power rock e pop degli ultimi 20 anni, da Gregg Alexander dei New Radicals, dalla Graham Colton Band ai River Boat Gamblers. Una scaletta che si rinnova a ogni replica dando vita a uno spettacolo che è sempre diverso ogni sera (20 dicembre alle ore 21).

Seguirà la “Prima” del riallestimento di Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere, lo spettacolo di Paolo Migone tratto dall’omonimo best seller di John Gray. Una cosa è sicura, gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi. Tutti si sono già scontrati e irritati per i comportamenti incomprensibili dell’altro sesso. Le ragioni? Si pensa troppo spesso che l’altro funzioni come noi, dimenticando che è fondamentalmente diverso. È in questi contesti che interviene Paolo Migone con la sua comicità surreale e irridente nell’adattamento teatrale del best seller di John Gray. L’originalità dello spettacolo sta nel fatto che ricorda le principali differenze di funzionamento tra uomo e donna, sostenendosi su situazioni quotidiane che conosciamo tutti, tenendo presente il confronto di ogni generazione (13 gennaio alle ore 21).

———

FUORI ABBONAMENTO

Giovedì 23 e venerdì 24 febbraio alle ore 21, il Teatro Comunale di Cervia ospiterà un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti della musica cantautorale italiana e jazz: Fabio Concato, uno dei pochi cantanti italiani che ha una “stretta familiarità” con il jazz, per la sua caratteristica armonia musicale, proporrà un concerto improntato sulla musica e sulla parola, tra il serio ed il faceto, un lungo viaggio dal 1977 (anno del suo esordio discografico) ad oggi, accompagnato dal Paolo Di Sabatino Trio. Sarà l’occasione per ascoltare non solo i grandi successi, ma anche tanti altri brani del suo ricco repertorio che ha ormai quasi 40 anni, pur non dimostrandoli affatto! Un bel viaggio al centro del cuore e del cervello.

———

FAVOLE

La rassegna che, per il quinto anno consecutivo, il Teatro Comunale dedica alle famiglie cervesi sarà inaugurata da I tre porcellini della compagnia Giallomare Minimal Teatro. I tre porcellini, racconto della tradizione orale europea, in questo spettacolo diventa un pre-testo, uno specchio necessario a evocare i ricordi d’infanzia di un buffo personaggio, di nome Ultimo, che gira il mondo con una valigia che ben presto si rivelerà essere un piccolo teatro. Uno spettacolo che mescola la favola a citazioni da Hitchcock e la pittura di Botero, punto di partenza dell’immaginario visivo che fa da sfondo alla rappresentazione (3 dicembre alle ore 21).

Seguirà Jack e il fagiolo magico, uno spettacolo di Marcello Chiarenza, interpretato da Maurizio Casali e Mariolina Coppola con la regia di Claudio Casadio, prodotto da Accademia Perduta/Romagna Teatri. L’antica fiaba popolare inglese di Jack e il fagiolo magico racconta di un’enorme e miracolosa pianta di fagioli, di un temibile gigante che si nutre di mucche grasse, di enormi montoni, di arpe miracolose e di uova d’oro, ma soprattutto di bambini! Tema principale dello spettacolo è il coraggio di un bambino e l’astuzia con cui sa affrontare i pericoli e sconfiggere le avversità. Lo spettacolo è agito da due attori, che impersonano i ruoli del narratore, del protagonista e dei vari personaggi della vicenda ed è ambientato in una vecchia soffitta in cui, di volta in volta, vengono ritrovati oggetti-chiave, elementi che richiamano alla memoria l’antica fiaba narrata (10 dicembre alle ore 21).

Accademia Perduta/Romagna Teatri sarà nuovamente protagonista del palcoscenico con la recente produzione La gallinella rossa, portata in scena da Danilo Conti e la compagnia Tanti Cosi Progetti. C’era una volta una gallinella rossa che viveva in una fattoria con i suoi pulcini. Un giorno la gallinella stava razzolando alla ricerca di cibo, quando trovò dei chicchi di grano. Così le venne in mente un’idea… La gallinella è abituata a cercare grassi vermi per nutrire i suoi pulcini. Quando trova il chicco di grano capisce che può farne un uso diverso… Lo spettacolo narra il rapporto degli animali della fattoria con la gallinella che li sprona ad agire, e che, nonostante la loro indolenza, li ritroverà infine uniti perché compresa la trasformazione a cui hanno assistito, sapranno mettere a frutto in modo collettivo l’esperienza che hanno vissuto (17 dicembre alle ore 21).

———

TEATRO SCUOLA

A completare la proposta che ogni anno il Teatro Comunale riserva al giovane pubblico cervese saranno le matinée di Teatro Scuola che si svilupperanno in quattro appuntamenti destinati ai bambini delle scuole materne e agli studenti di ogni ordine e grado della scuola dell’obbligo, dai 3 ai 14 anni. Il cartellone sarà aperto da L’acciarino magico di Accademia Perduta/Il Baule Volante, ispirato all’omonima fiaba di Hans Christian Andersen, di certo uno dei suoi racconti più avventurosi e avvincenti, popolato di streghe ed incantesimi, principesse e animali favolosi. Una storia che contiene i tipici elementi della fiaba classica, ispirati ad Andersen dalla lettura delle Mille e una notte. Lo spettacolo si avvale della tecnica della narrazione orale. Nessun effetto speciale, nessun trucco scenico. Solo la verità del gesto e della parola, che si fondono armoniosamente e per incanto danno vita ad immagini ed emozioni (27 gennaio alle ore 10). Seguirà Zuppa di sasso di Tanti Cosi Progetti, uno spettacolo nato per promuovere tra i bambini dinamiche di condivisione, collaborazione e accoglienza; stimolare la fiducia in se stessi, la consapevolezza della ricchezza di ognuno e promuovere l’approfondimento della conoscenza degli altri per superare i pregiudizi (16 febbraio alle ore 10). Superman & me sarà poi la proposta de La Luna nel Pozzo, recitata in doppia lingua, inglese e italiano. Uno spettacolo sulle memorie di un’infanzia americana negli anni ‘60, durante lo Space race: un’epoca di astronauti, del miracolo della scienza, del fenomeno Beatles, quando si respirava un’aria di can-do visionario, dove bastava credere in un sogno per realizzarlo. Sulla relazione che intercorre tra il bambino che vuole volare e gli adulti che hanno ben saldi i piedi per terra. Sulla rivalità e la complicità tra fratelli. Sull’importanza di credere in se stessi e nei propri sogni (22 marzo alle ore 10). Chiuderà la rassegna Dentro di me di Cà Luogo d’Arte, uno spettacolo per i bambini e i loro educatori in cui il corpo umano appare come un cosmo in miniatura e il viaggio di conoscenza all’interno di questo cosmo un viaggio nella poesia e nella magia del teatro di figure. Guardare, sentire, domandare, percepire, sono i modi in cui l’infanzia si pone rispetto alle grandi domande della vita, e quando le risposte adulte sono poco chiare o poco interessanti, mette in atto un sistema rivoluzionario di conoscenza, un approccio metaforico al problema, che apre il cervello e ci fa circolare aria, sangue e allegria (11 aprile alle ore 10).

———

TEATRO DIALETTALE

La rassegna, programmata nei sabato sera invernali, partirà con la compagnia Cinecircolo del Gallo di Forlì (sabato 14 gennaio). Seguiranno: il TPR Doppio Gioco di Faenza con Manc us ferma (28 gennaio), il Gruppo Cvì de mi paes di Vecchiazzano con E veduv alegar (11 febbraio), la Cumpagnì dla Zercia (18 febbraio), La Broza di Cesena (25 febbraio) e La Caveja di Ravenna (4 marzo). Le rappresentazioni andranno in scena alle ore 21.

———

ABBONAMENTI e BIGLIETTI

RINNOVO ABBONAMENTI Prosa e Comico della scorsa stagione (2015/2016)

da sabato 15 a giovedì 20 ottobre 2016 dalle ore 10 alle ore 13 (domenica 16 ottobre esclusa) presso gli uffici del Teatro Comunale con ingresso da Viale della Stazione.

NUOVI ABBONAMENTI Prosa e Comico

da sabato 22 a giovedì 27 ottobre 2016 dalle ore 10 alle ore 13 (domenica 23 ottobre esclusa) e fino alla data di rappresentazione del primo spettacolo di ogni rassegna (sabato e festivi esclusi) presso gli uffici del Teatro Comunale con ingresso da Viale della Stazione.

———

RINNOVO ABBONAMENTI Teatro dialettale della scorsa stagione (2015/2016)

da sabato 17 a giovedì 22 dicembre 2016 (domenica 18 dicembre esclusa) dalle ore 10 alle ore 13 presso gli uffici del Teatro Comunale con ingresso da Viale della Stazione.

NUOVI ABBONAMENTI Teatro dialettale

da sabato 7 a giovedì 12 gennaio 2017 dalle ore 10 alle ore 13 (domenica 8 gennaio esclusa) e fino alla data di rappresentazione del primo spettacolo della rassegna (sabato e festivi esclusi) presso gli uffici del Teatro Comunale con ingresso da Viale della Stazione.

———

BIGLIETTI

Prevendite dal giorno antecedente ogni spettacolo (festivi esclusi) dalle ore 10 alle ore 13 e, ad eccezione degli spettacoli di Teatro dialettale, presso tutti i punti vendita Vivaticket (www.vivaticket.it). Nei giorni di spettacolo la Biglietteria del Teatro (Via XX Settembre, 125 – Cervia) apre un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Prenotazioni telefoniche (tel. 0544 975166) dalle ore 12 alle ore 13 dei giorni di prevendita (salvo festivi). I biglietti prenotati telefonicamente dovranno essere ritirati entro 30 minuti dall’orario di inizio dello spettacolo.

Acquisti on-line degli spettacoli di PROSA, COMICO e FAVOLE (www.vivaticket.it) da venerdì 28 ottobre 2016 al giorno antecedente il primo giorno di prevendita di ogni spettacolo (salvo diverse disposizioni della Direzione del Teatro); le ricevute della vendita on-line dovranno essere permutate con regolari biglietti SIAE alla Biglietteria del Teatro prima dell’inizio dello spettacolo.

Per gli spettacoli della rassegna FAVOLE non sono previste formule di abbonamento.

Il biglietto d’ingresso alle singole rappresentazioni è di 5 euro (posto unico).

La Biglietteria del Teatro aprirà, nelle sere di spettacolo alle ore 20.

Cambio Turno per gli abbonamenti Prosa: entro il giorno precedente l’inizio della prevendita dello spettacolo in questione. Sarà sufficiente telefonare alla Biglietteria del Teatro Comunale (0544 975166) dalle ore 10 alle ore 13 dei giorni feriali. Il ritiro del nuovo biglietto dovrà essere effettuato entro 30 minuti dall’orario di inizio dello spettacolo.

Il costo di questo servizio è di 3 € per ogni cambio richiesto ed effettuato.

———

PREZZI PROSA

Abbonamenti: Posto di palco e platea

€ 106,00

Biglietti: Palco/Platea Intero Palco/Platea Ridotto Loggione

€ 20,00 € 18,00 € 12,00

———

PREZZI COMICO

Abbonamenti: Posto di palco e platea Intero Posto di palco e platea Ridotto € 55,00 € 50,00

Biglietti: Palco/Platea Intero Palco/Platea Ridotto Loggione

€ 20,00 € 18,00 € 12,00

———

BIGLIETTI CONCERTO DI FABIO CONCATO (fuori abbonamento)

Platea e palchi 25 €; Loggione 20 €.

Prevendite: da sabato 15 ottobre nei giorni e negli orari di apertura della biglietteria.

Prenotazioni telefoniche (tel. 0544 975166): dal 15 ottobre nei giorni e negli orari di apertura della biglietteria.

Vendita on line (www.vivaticke.it): da venerdì 28 ottobre.

———

TEATRO SCUOLA

Prenotazioni telefoniche al numero 0544/975166.

Costo del biglietto: 4,50 €.

———

PREZZI DIALETTALE

Abbonamenti: Posto Unico

€ 36,00

Biglietti: Palco/Platea Loggione

€ 7,00 € 5,00

Riduzioni per Prosa (biglietti) e Comico (abbonamenti e biglietti): giovani che non abbiano ancora compiuto 27 anni e persone oltre i 65 anni di età; insegnanti in possesso di Carta DOC e giovani in possesso di YoungER Card.

Non sono previste riduzioni per i posti di Loggione e per le rassegne Favole e Teatro Dialettale.

———

Info: 0544/975166

teatrocervia@accademiaperduta.it

www.accademiaperduta.it

www.facebook.com/accademiaperduta

www.facebook.com/teatrocomunalecervia

LEAVE A REPLY