Dieci piccoli indiani… e non rimase più nessuno

Andato in scena al Teatro della Corte, Genova

0
489
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSold out per tutta la settimana alla Corte: dal 1936 “Dieci piccoli indiani” conferma il suo grande successo, considerato da molti il capolavoro di Agatha Christie. Il romanzo, trasformato poco dopo in spettacolo teatrale e rappresentato a Broadway con 426 repliche, presenta un finale diverso, più crudo, rispetto al film e alla commedia. Questa versione di Reguant, però, recupera la conclusione originale lasciando gli spettatori fino all’ultimo col fiato sospeso.
Per chi non conoscesse la trama, la vicenda si svolge su un’isola dove giungono misteriosamente invitati otto ospiti e due camerieri. Nessuno ha mai conosciuto l’ospite, un misterioso N.N. Owen, che non è potuto giungere in tempo per accoglierli. A cena, però, si chiarirà il vero motivo per cui i dieci sono stati radunati lì: sono tutti quanti imputati e giudicati colpevoli per un crimine che hanno commesso in passato. Questa vacanza si trasforma in realtà in un susseguirsi di omicidi, sospetti, ammissioni di colpa e pentimento. Il tutto condito da una inquietante filastrocca che svela come moriranno i dieci.
Ogni assassinio vi farà letteralmente saltare sulle vostre poltrone dato che avvengono quasi tutti in scena. Occhi ben aperti, perché la qualità di questa rappresentazione sta nel fatto che si riesca a individuare il colpevole se si osservano bene tutti i movimenti degli attori: davvero un’ottima interpretazione!
Vittime o assassini? È questo l’interrogativo che ci viene presentato ad inizio spettacolo ed è con questo che fanno i conti tutti i personaggi. I crimini di cui sono accusati per legge non sono punibili o per mancanza di prove o perché incidenti o perché non direttamente correlati, ma la mano della giustizia si scaglia implacabile per punirli. Vittime o assassini? Di sicuro, tutti quanti rientrano in uno dei gialli più geniali di sempre. E se anche conoscete già come va a finire, vi consiglio di non perdervi l’emozione di vedere, davanti ai vostri occhi, i personaggi prendere vita!

——-

Produzione 8P Management, Ginevra srl

Regia Ricard Reguant

Interpreti

Giulia Morgani
Pierluigi Corallo
Caterina Misasi
Pietro Bontempo
Leonardo Sbragia
Mattia Sbragia
Ivana Monti
Alarico Salaroli
Luciano Virgilio
Carlo Simoni

Scene Alessandro Chiti

Costumi Adele Bargilli

Adattamento italiano Edoardo Erba

LEAVE A REPLY