Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra: ecco il secondo appuntamento

Il 17 novembre, ore 21, presso la Basilica di San Paolo fuori le Mura, Roma

0
419
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoLa seconda giornata del Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra è con la monumentale Nona Sinfonia di Beethoven: nella Basilica di San Paolo fuori le Mura si ritrovano giovedì 17 novembre la giapponese Illuminart Philharmonic Orchestra con il suo Coro, diretti da Tomomi Nishimoto, insieme all’Orchestra di Roma Sinfonietta e un quartetto di voci giapponesi.

Dopo la Basilica di San Pietro, la giapponese Illuminart Philharmonic Orchestra con il suo Coro, diretti da Tomomi Nishimoto, insieme all’Orchestra di Roma Sinfonietta, saranno protagonisti giovedì 17 novembre alle ore 21 nella Basilica di San Paolo fuori le Mura per eseguire la monumentale Sinfonia n. 9 in re minore di Beethoven, uno dei titoli più amati dal pubblico del Festival, capolavoro assoluto della musica sinfonico-corale, con cui i complessi giapponesi debuttarono due anni fa al Festival, organizzato come sempre dalla Fondazione Pro Musica e Arte Sacra. E giapponesi saranno anche le voci soliste impegnate nel capolavoro di Beethoven: Kana Kumamoto, soprano, Takako Nogami, mezzosoprano, Naoki Nizuka, tenore e Tsutomu Tanaka, basso.

L’ingresso è gratuito previa prenotazione online e compilazione del modulo sul sito: promusicaeartesacra.lineamenta.org/

——–

GIOVEDÌ 17 NOVEMBRE 2016 ORE 21.00

Basilica Papale di San Paolo fuori le MuraLudwig van Beethoven, Sinfonia n. 9 in re minore Op. 125

Illuminart Philharmonic Orchestra and Illuminart Chorus (Giappone)

In collaborazione con Amici dell’Orchestra di Roma Sinfonietta
Tomomi Nishimoto, Direttore

Kana Kumamoto, soprano

Takako Nogami, mezzosoprano

Naoki Nizuka, tenore

Tsutomu Tanaka, basso.

———–

Programma completo su www.festivalmusicaeartesacra.net

Per il pubblico tutti i concerti e la Santa Messa sono a ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Saranno riservati alcuni settori per i sostenitori e gli ospiti della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra e per le autorità ecclesiastiche e civili.

Il pubblico potrà accedere ai concerti fino ad esaurimento dei posti disponibili previa prenotazione online. Il pubblico infatti, dovrà munirsi di un coupon cartaceo che riceverà via e-mail e che potrà essere stampato dal computer per essere presentato all’ingresso delle Basiliche o Chiese. Basta compilare il modulo online scegliendo il concerto al quale si intende partecipare che si trova sul sito : http://promusicaeartesacra.lineamenta.org/

Cliccando PARTECIPA AI CONCERTI si apre una pagina con tutti i concerti e si può scegliere quello a cui partecipare. Automaticamente arriverà all’indirizzo di posta elettronica registrato una mail di conferma al concerto.

Per informazioni su come diventare sostenitore, partecipare alle attività istituzionali della Fondazione e per ogni altra informazione si può contattare la Segreteria della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra:

Via Paolo VI, 29 (Piazza San Pietro) 00193 Roma

tel. 0039-06-68300874

festival@musicaeartesacra.it

www.festivalmusicaeartesacra.net

www.fondazionepromusicaeartesacra.net

www.musica-artesacra.org

———

IlluminArt Philharmonic Orchestra, Giappone

Nel novembre 2013 l’IlluminArt Philharmonic Orchestra è stata la prima orchestra asiatica a partecipare al Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra a Roma e in Vaticano, con un concerto nella Papale Basilica di San Paolo fuori le Mura. Dopo il grande successo di questa esibizione con la Nona Sinfonia di Beethoven l’orchestra è onorata di poter partecipare di nuovo al Festival. L’orchestra è diretta da Tomomi Nishimoto, Artistic Director/Principal Conductor, e composta da solisti di grande talento, vincitori di premi e concorsi,e da professori d’orchestra che hanno ricoperto le prime parti in ensemble da camera e orchestre internazionali. È un’orchestra con uno stile nuovo, ed esegue non solo musica classica, ma anche altri generi musicali collaborando con l’IlluminArt Opera e l’IlluminArt Ballet per creare un arte composita. Inoltre appare in programmi TV e in pubblicità. Con la sua produzione dell’opera Madame Butterfly l’orchestra esporta la cultura giapponese in tutto il mondo creando una fusione tra arti tradizionali giapponesi e opera. Ad esempio ha introdotto nell’opera l’Onikenbai, un tradizionale spettacolo di danza con spade proveniente dalla città di Kitakami (Prefettura di Iwate) e l’Hachioji Kuruma Ningyo (un tipo di teatro tradizionale di burattini). Al teatro Kabuki “Minami-za” di Kyoto la produzione ha proposto anche la partecipazione di geisha in ogni atto dell’opera. Dal suo debutto nel 2012, l’IlluminArt Philharmonic Orchestra ha vissuto un’importante crescita e ricevuto grande attenzione in tutti i paesi come orchestra di livello internazionale.

IlluminArt Philharmonic Choir, Giappone . L’IlluminArt Philharmonic Choir è stato fondato nel 2012, contemporaneamente alla costituzione dell’IlluminArt Philharmonic Orchestra, e canta senza confini un repertorio di tutti i generi musicali. L’attività del coro comprende anche la riscoperta ed esecuzione in concerto delle melodie della musica folkloristica Min’yo. Il coro è diretto da Tomomi Nishimoto, che è anche Direttore Artistico e Direttore Principale dell’IlluminArt Philharmonic Orchestra.

Tomomi Nishimoto è l’attuale Direttore Artistico e Direttore Principale dell’IlluminArt Philharmonic Orchestra, Direttore Artistico e Direttore Principale della Royal Chamber Orchestra, Music Partner della Japan Philharmonic Orchestra e Professore ospite al Osaka College of Music. Allo stesso tempo è il primo Ambasciatore Onorario della città di Hirado nella Prefettura Nagasaki e il primo Ambasciatore Culturale Internazionale della città di Osaka. Dopo essersi laureata in composizione all’Osaka College of Music, studia direzione operistica e sinfonica al Conservatorio Statale di San Pietroburgo in Russia. Da allora inizia una carriera che per una straniera in Russia può considerarsi unica. È, tra altro, Direttore Artistico e Direttore Principale della Ciaikovsky Foundation Russian Symphony Orchestra (2004-2007), Primo Direttore Ospite della St. Petersburg Mussorgsky State Academic Opera and Ballet Theatre (già Leningrad Theater of Opera and Ballet, 2004-2006), e Primo Direttore Ospite della State Symphony Orchestra of Russia (Svetlanov Symphony Orchestra) (2010-2011). Ha anche ricevuto numerosi premi e riconoscimenti tra cui l’Idemitsu Award e una borsa di studio dell’Agenzia Giapponese per gli Affari Culturali. Tomomi Nishimoto è stata inoltre invitata a festival quali Split Summer Festival, Dubrovnik Summer Festival, Prague Proms e Vilnius Music Festival. Il successo con l’austriaca Bruckner Orchestra Linz ha segnato il primo passo nell’espansione delle sue attività in Europa. Da allora ha ricevuto molti plausi per il suo fruttuoso lavoro con la Monte Carlo Philharmonic Orchestra, la British Royal Philharmonic Orchestra, la Budapest Philharmonic Orchestra, la Romanian State Philharmonic Orchestra (George Enescu), la Lithuanian Chamber Orchestra e con le Orchestre Sinfoniche Nazionali della Lituania, della Lettonia e della Bielorussia. In America è conosciuta per le sue performance con la Pacific Symphony Orchestra, l’American Symphony Orchestra alla Carnegie Hall di New York, e la regolare collaborazione con la Westchester Philharmonic Orchestra. In Asia si è esibita a Hong Kong, in Sud Corea e in Taiwan con orchestre rinomate e grandi artisti quali l’Hong Kong Philharmonic Orchestra, Mischa Maisky e Sumi Jo per nominarne solo alcuni. Un recente tour in Brasile ha segnato l’ingresso di Tomomi Nishimoto in Sudamerica. In aggiunta alle sue attività con le orchestre citate, Tomomi Nishimoto ha anche collaborato con l’Opera Nazionale di Praga, il Teatro dell’Opera Statale Ungherese e l’Odessa National Academic Theatre of Opera and Ballet in Ucraina. Basandosi sulle sue esperienze sia con orchestre sia con la lirica, ha diretto il balletto Romeo and Juliet e ha creato una coreografia in una fusione di musica, parole e immagini. Al teatro Minamiza di Kyoto ha anche combinato la tradizionale forma di teatro giapponese Kabuki con l’opera Madama Butterfly. Guardando oltre la musica, Tomomi Nishimoto è stata eletta Young Global Leader al World Economic Forum del 2007, con inviti alle Nazioni Unite e alla Casa Bianca. Nel 2012 ha conseguito l’Executive Education Program in leadership pubblica della Harvard Kennedy School. Attraverso i suoi tour e attività globali Tomomi Nishimoto continua a raccogliere consensi e reputazione a livello mondiale.

Roma Sinfonietta. L’Orchestra Roma Sinfonietta si è costituita nel 1993 ed ha iniziato una collaborazione con l’Università di Roma “Tor Vergata” dove svolge attualmente la propria attività concertistica. È inoltre regolarmente invitata nelle stagioni dell’Accademia Filarmonica Romana e dell’Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma.

Ha collaborato con artisti quali Nicola Piovani, Luis Bacalov, Quincey Jones, Roger Waters, Dulce Pontes, Mariella Devia, Claudio Baglioni, Michael Bolton, Michael Nyman, Gianni Ferrio.

Da circa 14 anni collabora stabilmente con Ennio Morricone con il quale ha tenuto concerti nei più grandi e prestigiosi Teatri del mondo (Auditorium Lingotto di Torino, Teatro Greco di Taormina, Teatro Massimo di Palermo, Nuovo Piccolo Teatro e Mazda Palace di Milano, Arena di Verona, Piazza del Quirinale, Piazza del Campidoglio, Basilica Ara Coeli, Auditorium Parco della Musica, Auditorium Conciliazione a Roma, Barbican Centre e Royal Albert Hall di Londra, Palazzo dei Congressi di Parigi, International Forum di Tokyo, Festival Hall di Osaka, Anfiteatro Herodes Atticus di Atene, Palazzo dell’ONU e Radio City Hall di New York, Olympic Gymnasium a Seoul, Cremlino a Mosca). Del Maestro Morricone l’Orchestra incide anche la musica assoluta, le colonne sonore per il cinema e la televisione ed una ricca discografia per la EMI, SONY e Universal.

LEAVE A REPLY